coriandolo ricette

3 ricette gustose per utilizzare il coriandolo in cucina

Monica Face

Quanti coriandoli avete trovato per strada oggi andando al lavoro? Siamo nel periodo di carnevale ed è facile vederne in giro. Ma sapete che il nome di questi dischetti colorati che i bambini amano tirarsi, prende il nome da un pianta? Originariamente, infatti, i coriandoli venivano realizzati ricoprendo di zucchero i semi di questa pianta, chiamati anche confetti, e lanciati sulla folla dai carri in maschera. Con il passare del tempo, per risparmiare, si iniziarono a tirare dapprima palline di carta colorata, poi sostituite dai dischetti di carta, poco costosi, gli stessi che in questi giorni vediamo sparsi per le strade.

Dopo questa parentesi molto… colorata, oggi vogliamo tornare alle origini e parlarvi della pianta del coriandolo e dei suoi usi in cucina, con tanto di 3 ricette semplici da preparare.  

Il coriandolo: cos’è e come si usa

coriandolo fresco

Chiamato anche prezzemolo cinese, la pianta è originaria dei paesi del Mar Mediterraneo e appartiene alla famiglia delle Ombrellifere. Del coriandolo si consumano i frutti aromatici, chiamati semi, dolci e dal lieve sapore di limone, che sono usati come spezia e raccolti tra giugno e luglio, mentre le foglie, pungenti e amare, vengono essiccate e spesso usate per insaporire le zuppe. Il coriandolo è, comunque, commercializzato come spezia e reperibile tutto l’anno: viene comunemente venduto in barattoli di vetro, nei supermercati, in una sezione dedicata alle erbe aromatiche, o nelle erboristerie che vendono spezie.

Assieme al Garam Masala e al curry, viene usato in tantissime ricette orientali, indiane e sudamericane. Nei paesi anglosassoni si inserisce in alcuni dolci, mentre nei Balcani fa parte degli impasti di pane.  In Italia, il coriandolo è usato nella preparazione di insaccati come la mortadella e alcuni tipi di salsiccia. Personalmente l’ho conosciuto quando mi hanno preparato, per la prima volta, il prosciutto cotto in padella, aromatizzato con i semi di coriandolo. Da quel momento, per me non si può cucinare il maiale se non ci sono queste piccole palline.  

Coriandolo: 3 ricette gustose da preparare in casa

Il sapore del coriandolo non piace a tutti per via del retrogusto amarognolo e leggermente pungente, ma abbinato agli ingredienti giusti può dare un gusto davvero stuzzicante. Se non l’avete mai provato vi suggeriamo di farlo, ed ecco per voi tre proposte per scoprirlo e valorizzarlo.

Zuppa di pomodoro profumata al coriandolo

Se avete viaggiato in Asia, avrete probabilmente assaggiato le zuppe thailandesi o vietnamite arricchite con il coriandolo. Non potendo offrirvi un viaggio in quei posti meravigliosi, ci limitiamo a presentarvi una zuppa di pomodoro profumata con questa spezia.

zuppa pomodoro coriandolo

Ingredienti per 2 persone

  • 8 pomodori piccadilly
  • 3/4 pomodori essiccati
  • 1 patata
  • 1 carota media
  • 1 cipollotto fresco
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • q.b. di peperoncino
  • 1 l di acqua
  • q.b. di sale
  • 10/15 foglie di coriandolo
  • q.b. di parmigiano (facoltativo)

Procedimento

  1. Per prima cosa lavate i pomodori e riduceteli in una dadolata. Pelate la carota e la patata e tagliatele in pezzetti. Lavate e tritate anche il cipollotto. In un tegame versate un filo d’olio, mettete ad imbiondire la cipolla, poi unite i pomodori, la carota e la patata. Lasciate ammorbidire e aggiungete un pizzico di sale. Tritate 4/5 foglie di coriandolo e unitele alle verdure.

  2. Trasferite tutto in un frullatore aggiungendo anche i pomodori secchi e riducete tutto in crema. Versatela poi in una pentola, allungate con acqua e fate cuocere a fiamma media. Quando inizia a sobbollire, aggiungete il peperoncino tritato e qualche foglia di coriandolo tritata. Girate ancora fino a ridurre leggermente il liquido.
  3. Servite la zuppa di pomodoro profumata al coriandolo in ciotole, aggiungendo un filo d’olio a crudo e, a piacimento, una spolverata di parmigiano.

Insalata di gamberi, avocado e coriandolo: matrimonio perfetto

Tempo fa vi avevamo già dato alcune ricette a base di avocado, un ingrediente che ben si sposa con il coriandolo, come questa insalata di gamberi che oggi vi proponiamo.

insalata coriandolo gamberi

Ingredienti (per quattro persone)

  • 450 g di gamberi in salamoia già sgusciati
  • 2 avocado
  • 15 foglie di coriandolo
  • 1 lime
  • q.b. di sale
  • q.b. di pepe
  • q.b. di olio extravergine di oliva
  • 5/6 foglie di lattuga

Procedimento

  1. Per prima cosa sbucciate l’avocado, privatelo del nocciolo e tagliatelo in pezzetti. Mettetelo in una ciotola con sale, pepe e lime spremuto. Tagliate le foglie di coriandolo e aggiungetele mescolando bene.

  2. Sgocciolate i gamberi e uniteli, quindi lasciate insaporire per una decina di minuti.

  3. Lavate e asciugate le foglie di lattuga, poi spezzettatele con le mani. Mettetele in una capiente insalatiera e aggiungete i gamberi e l’avocado conditi. Aggiustate di sale e olio e servite.

Prosciutto in padella aromatizzato al coriandolo

Quando penso al coriandolo, la mente mi riporta subito a questa ricetta, imparata in un inverno di tanti anni fa, quando si andava a fare dei lavori nella casetta al mare e dopo, per stanchezza, si cucinava un piatto veloce ma saporito!

carne maiale

Ingredienti per quattro persone

  • 4 fette di carne di prosciutto di maiale
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • q.b. di sale
  • q.b. di olio extravergine di oliva
  • un cucchiaio di semi di coriandolo

Preparazione

  1. Scaldate una padella dal fondo antiaderente e versatevi un filo d’olio. Nel frattempo prendete le fette di prosciutto e massaggiatele con il sale e i semi di coriandolo.

  2. Adagiate le fette di prosciutto in padella, fate cuocere per due o tre minuti, giusto il tempo di far cicatrizzare un lato, poi girate. Evitate di usare la forchetta, che bucherebbe la carne facendo fuoriuscire i succhi. Preferite piuttosto una pinza adatta.

  3. Versate un bicchiere di vino bianco e fate sfumare. Coprite e prolungate la cottura di un paio di minuti, poi impiattate e aggiungete il sughetto di cottura che si sarà formato. Potete aggiungere qualche altro seme di coriandolo a decorazione del piatto.

Conoscete altri modi di usare il coriandolo? Se vi è piaciuto questo articolo senz’altro vi farà piacere approfondire l’argomento sulle spezie.

Monica Face

Di origini napoletane, è nata e vive a Roma. In passato ha collaborato con vari settimanali, tra cui "Di più"; "Di piùTv Cucina"; "RadioCorriere Tv"; "Onda Tv"; "Messaggero Tv". Oggi invece si dedica anima e corpo al suo blog, "Che cavolo cucino, oggi?". Il suo piatto preferito è la parmigiana di melanzane, "perché è un ricordo d'infanzia e perché", dice, "quando aspettavo il mio bambino avevo sempre voglia di melanzane". Nella sua cucina non possono mancare il pane (che prepara in casa) la frutta e il caffè, "perché altrimenti... il pasto non è finito".

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi