Ristorante stazione

archestrato

Come detto nella precedente segnalazione, la ristorazione svizzera sta compiendo dei passi da gigante. A premiare le scelte intelligenti dei ristoratori, sono menù semplici, prodotti freschi e di prima qualità e l’assoluta professionalità del personale sia in cucina che in sala.

Alcuni di loro guardano anche alla vicina Italia per arricchire ancora di più la loro esperienza e consentire ai loro clienti di poter assaporare prelibatezze provenienti dall’oltre Alpi, organizzano serate o addirittura intere settimane dedicate ad alcune regioni italiane che ritengono interessanti per il loro modo di fare cucina.

E’ il caso del ristorante della famiglia Besomi. Il padre, Carlo per primo intuì che da queste mescolanze potesse arricchirsi non soltanto la sua cucina ma anche l’intera zona ristoratrice, stimolando la clientela a percorrere, attraverso veri e propri salti temporali e spaziali, quelle autostrade del gusto che, per la maggior parte di loro, sino a quel momento, erano sconosciute.

Così, durante l’anno, sono oramai codificate le settimane dedicate alla Liguria, alla Toscana e soprattutto alla Sicilia, terra scelta anche da uno dei due figli per una importante esperienza lavorativa svoltasi a Taormina.

Il connubio mare-lago, sud-nord, caldo-freddo, perfettamente percepibile nell’intero percorso culinario proposto dal ristorante, è unico ed inebriante e contribuisce a rendere questo posto assolutamente un Tempio della gastronomia svizzera.
(G.S.)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *