ricetta vin cotto

Ricette dolci e salate per usare il vin cotto in cucina

Monica Face
2

Indice

     

    A Natale nelle tavole del sud non manca mai, così come non mancano alcune tipiche ricette che lo vedono protagonista: stiamo parlando del vin cotto, uno sciroppo di uva dolce solitamente fatto in casa, ma che è possibile anche acquistare, con il quale si è soliti preparare diversi piatti, sia dolci che salati. Oggi parliamo di questo alimento così versatile scoprendo come si possono realizzare delle ricette con il vino cotto, sia dolci che salate.

    cartellate vin cotto

    mrkornflakes/shutterstock.com

    Ricette con il vino cotto: 4 golosità da portare in tavola

    Uve di diverse qualità che vengono pigiate prima nella pressa meccanica, poi in quella idraulica e, infine, cotte in calderoni fino a ridurle. Al termine della cottura, il vin cotto viene travasato dopo essere stato ripulito dalle impurità e si può conservare per anni per essere consumato al naturale ma anche utilizzato per realizzare dolci, in particolare quelli natalizi. Non è insolito però trovare anche dei piatti salati. Ecco come preparare alcune ricette con il vino cotto.

    Cartellate di vincotto

    Dolce tipico delle feste natalizie, in particolare della Puglia. Tradizionalmente si suole associare le cartellate alle fasce con le quali Gesù bambino fu avvolto nella culla. Ecco come preparare questa dolce ricetta.

    Ingredienti per 6 persone

    • 500 g di farina 00 
    • 100 ml di vino secco
    • 500 ml di vin cotto 
    • 400 g di olio extravergine di oliva
    • 1 pizzico di sale

    Procedimento 

    1. Per prima cosa, versate il vino secco e l’olio in un pentolino e fatelo scaldare leggermente. In una capiente ciotola setacciate la farina, mettete un pizzico di sale, quindi versate un po’ alla volta vino e olio, impastando con le mani. Quando avrete versato tutti i liquidi impastate in maniera più energica fino a ottenere un panetto sodo. Avvolgetelo con la pellicola trasparente e mettetelo a riposare per almeno mezz’ora
    2. Trascorso questo tempo prendete l’impasto, dividetelo in pezzi più piccoli e iniziate a stenderlo allo spessore di 3 cm, creando delle strisce lunghe 40-45 cm. Con una rotella dentellata create delle strisce più sottili, pizzicandole ogni 5 cm, poi arrotolate su se stesse per creare una piccola rosa. Terminata la preparazione coprite e lasciate riposare per 5 ore. 
    3. Fate scaldare abbondate olio per friggere, immergete le cartellate e fatele cuocere due minuti per lato, quindi scolatele e adagiatele delicatamente su un piatto rivestito di carta da cucina per eliminare l’olio in eccesso.
    4. Scaldate, infine, il vino cotto in un pentolino e immergete le cartellate una ad una, cercando di farle impregnare per bene. Sistematele su un vassoio da portata. 

    Medaglioni di maiale con vin cotto

    medaglioni vin cotto

    hlphoto/shutterstock.com

    Un secondo di carne importante, adatto a un pranzo domenicale o, perché no, perfetto anche per il giorno di Natale. Ecco come prepararlo.

    Ingredienti per 4 persone

    • 800 g di filetto di maiale 
    • 200 ml di vino cotto
    • 200 g di uva nera
    • 50 g di farina 
    • due noci di burro
    • q.b. di sale
    • q.b. di pepe
    • un rametto di salvia

    Procedimento

    1. Chiedete al vostro macellaio di fiducia di tagliare il filetto di maiale in medaglioni alti 3-4 cm. Al momento della preparazione legateli con il filo da cucina, per fare in modo che restino in forma durante la cottura. Lasciateli fuori dal frigo per almeno 30 minuti, quindi infarinateli. Fate fondere il burro in una padella antiaderente, spezzate le foglie di salvia e adagiatevi i medaglioni di maiale. Fate cuocere 4 minuti per lato, salate e pepate, quindi sollevateli e trasferiteli in una teglia rivestita con carta forno. 
    2. Nella padella dove è rimasto il fondo di cottura, versate il vin cotto e gli acini di uva, lavati, tagliati a metà e privati dei semi e fate cuocere per 3 minuti. Infine, versate la salsa nella teglia assieme alla carne e infornate a 160 °C per 15 minuti. A cottura ultimata, fate riposare a forno caldo e servite la carne calda condita con la salsa al vin cotto.  

    Ciambelline al vin cotto con nocciole

    ciambelline vin cotto

    Oxana Denezhkina/shutterstock.com

    Sono un classico a Natale ma non solo: le ciambelline al vin cotto, rese ancora più gustose dalla presenza delle nocciole, si prestano per un dopocena in qualsiasi momento dell’anno. Ecco come prepararle.

    Ingredienti per 6 persone

    • 400 g di farina 00
    • 150 g di zucchero semolato + q.b. per ripassare le ciambelline
    • 1 cucchiaino di lievito per dolci
    • 100 g di nocciole
    • 120 ml di vin cotto
    • 50 ml  di vino rosso

    Procedimento

    1. Per prima cosa tritate grossolanamente le nocciole. In una capiente ciotola setacciate la farina e il lievito, unite lo zucchero e mescolate. Aggiungete quindi le nocciole tritate finissime e per finire versate il vin cotto e il vino rosso, mescolando delicatamente fino a ottenere un panetto sodo.
    2. Prendete piccoli pezzi di impasto, create una sorta di salamino e arrotolatelo chiudendolo a ciambella. Dopo aver terminato di formare tutti i biscotti, passateli nello zucchero semolato. 
    3. Sistemate le ciambelline su una teglia coperta da carta forno e cuocete in forno già caldo a 180 °C per circa 20 minuti. Sfornate e fate raffreddare, quindi conservate in scatola di latta con chiusura ermetica. 

    Spaghetti con vin cotto e noci

    spaghetti vin cotto

    Elena.Katkova/shutterstock.com

    Anche in questo caso il vin cotto viene usato per creare il condimento di un ottimo primo piatto arricchito dalla presenza delle noci. Ecco come cucinarlo.

    Ingredienti per 4 persone

    • 350 g di spaghetti
    • 180 ml di vin cotto
    • 60 g di pane grattugiato
    • 15 gherigli di noci
    • 1 cipolla
    • q.b. di sale
    • q.b. di pepe
    • q.b. di parmigiano
    • q.b. di olio extravergine di oliva

    Procedimento

    1. In una capiente padella fate soffriggere la cipolla con un filo d’olio. Quando sarà dorata versate il vin cotto e fatelo rapprendere leggermente. Fate cuocere la pasta in abbondante acqua salata, scolatela molto al dente e versatela nella padella. 
    2. Aggiungete il pangrattato, le noci tritate e, se occorre, un mestolo di acqua di cottura della pasta. Proseguite la cottura aggiustando di sale e pepe. Impiattate e condite con parmigiano, un filo d’olio a crudo e qualche noce lasciata intera per decorazione. 

     

    Cosa ne pensate del vino cotto? Avete anche voi una ricetta preferita? Fateci sapere se lo utilizzate in ricette dolci o salate, o se preferite consumarlo al naturale.

     

    Monica Face

    Di origini napoletane, è nata e vive a Roma. In passato ha collaborato con vari settimanali, tra cui "Di più"; "Di piùTv Cucina"; "RadioCorriere Tv"; "Onda Tv"; "Messaggero Tv". Oggi invece si dedica anima e corpo al suo blog, "Che cavolo cucino, oggi?". Il suo piatto preferito è la parmigiana di melanzane, "perché è un ricordo d'infanzia e perché", dice, "quando aspettavo il mio bambino avevo sempre voglia di melanzane". Nella sua cucina non possono mancare il pane (che prepara in casa) la frutta e il caffè, "perché altrimenti... il pasto non è finito".

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *