ricette omelette

Come fare le omelette: 4 ricette gustose

Monica Face
2

Indice

     

    Sapete qual è la differenza tra frittata e omelette? Se non la conoscete, tranquilli perché sono in molti a confondere queste due lavorazioni apparentemente simili, e noi ne abbiamo parlato spiegando come cucinare le uova. Se nella prima, infatti, le uova vengono sbattute e mescolate agli altri ingredienti per essere cotti tutti insieme, nelle seconda bisogna invece agire diversamente: le uova vanno lavorate in una ciotola con sale e pepe, versate in una padella calda e fatte cuocere solo su un lato, mentre gli altri ingredienti, come prosciutto, formaggio, funghi o altre verdure, vanno aggiunti solo a cottura ultimata, appoggiati al centro. Anche la presentazione è diversa: l’omelette va infatti piegata su se stessa, a mezza luna, e servita calda e in monoporzioni. Come avrete intuito, oggi ho pensato di suggerirvi delle ricette per fare le omelette, fornendovi anche qualche trucco per evitare gli errori più comuni. 

    Come preparare le omelette: ecco 4 trucchi

    omelette funghi

    siamionau pavel/shutterstock.com

    Come abbiamo visto, l’aspetto che la vostra omelette deve avere è di una mezzaluna semi morbida, con una farcitura all’interno. Se vi sembra difficile ottenere questo risultato, provate a seguire questi 4 suggerimenti. 

    1. Uova fresche: come e quante

    La base di una perfetta preparazione delle omelette? Uova fresche! Usatene due al massimo per ogni porzione. Rompetele in una ciotola, unite sale e pepe e sbattete energicamente con una frusta fino a un attimo prima di versarle nella padella, in modo che incorporino più aria possibile: questo è il segreto per ottenere una omelette bella gonfia.  

    2. L’importanza della padella

    Ovviamente anche l’utilizzo di una padella adeguata contribuisce alla buona riuscita di questo piatto. In questo caso, è opportuno che sia antiaderente, con un bordo di 5 cm e un diametro di 18-20 cm. Il fondo dovrà essere ben unto, per consentire alle uova di scivolare  andando a occupare tutta la superficie nel più breve tempo possibile. Quindi, scaldate la padella su fiamma dolce, ungetela, versate le uova e fatela roteare in modo che il composto si distribuisca in maniera omogenea; a questo punto, abbassate il fuoco e fate cuocere a fiamma dolce. Un consiglio: per ottenere una omelette morbida, coprite per due minuti e procedete alla farcitura.  

    3. Albumi a neve per un effetto più morbido

    Se volete ottenere un effetto più soffice, potete anche dividere i tuorli dagli albumi: sbattete i primi con sale e pepe e montate i secondi a neve, unendoli poi, un po’ alla volta, in una ciotola con una spatolina e mescolando dall’alto verso il basso per evitare di smontarli. 

    4. Farcitura

    Se prevedete l’utilizzo di un formaggio, come ad esempio la mozzarella, dovrà essere il primo ingrediente aggiunto, in modo che con il calore inizi a fondersi. Subito dopo, aggiungete salumi o verdure a piacimento. Staccate il bordo del lato libero e fatelo scivolare lentamente sulla farcitura, in modo da ottenere una mezzaluna, con il ripieno ben visibile. 

    Omelette: 4 ricette per farcirle 

    Dopo avervi illustrato alcuni trucchi fondamentali per realizzare le omelette, entriamo ora nel vivo e andiamo a vedere come cucinarle. Io adoro la versione con il prosciutto e la mozzarella, ma trovo davvero gustosa anche quella con i funghi. Se volete stupire i vostri ospiti, però, vi suggerisco di farcirla con salmone e rucola. Ne volete una più semplice? Conditela solo con erba cipollina. Ma ora bando alle ciance, ecco per voi 4 ricette per fare le omelette.

    Omelette con formaggio e prosciutto

    omelette prosciutto

    hsunny/shutterstock.com

    La prima ricetta che vogliamo proporvi è un classico, amata anche dai bambini per la semplicità degli ingredienti usati. Vediamo insieme come realizzarla. 

    Ingredienti per due persone

    • 4 uova
    • 50 g di prosciutto cotto
    • 25 g di formaggio asiago in fette
    • 20 g di burro
    • q.b. di sale
    • q.b. di pepe nero

    Procedimento

    1. Sgusciate le uova e versatele in una ciotola capiente, sbattetendole energicamente con la frusta, assieme a sale e pepe. Scaldate il burro in una padella antiaderente e, appena iniziate a vedere le bollicine, versate il composto. 
    2. Fate roteare la padella e distribuite le uova su tutta la superficie, in modo che il fondo si rapprenda velocemente. Proseguite quindi la cottura a fiamma dolce, coprendo con un coperchio. Dopo un paio di minuti togliete il coperchio e provate a sollevare il bordo dell’omelette con un cucchiaio: se si stacca facilmente, potete aggiungere il ripieno; in caso contrario, proseguite la cottura di un minuto ancora. 
    3. Sistemate il formaggio su metà omelette e, successivamente, adagiate le fette di prosciutto. Sempre con l’aiuto di una cucchiaio staccate delicatamente il bordo e inclinate di poco la padella: il bordo superiore inizierà a ripararsi da solo su se stesso, creando l’inconfondibile mezzaluna. Trasferite su un piatto e servite caldo. 

    Omelette con funghi

    In questo caso, i tuorli vengono sbattuti separati dagli albumi, poi uniti e cotti in padella, mentre alla farcitura di funghi, precedentemente preparata, va poi aggiunta la mozzarella. Vediamo come realizzare questa bontà!

    Ingredienti per due persone

    • 4 uova
    • 60 g di latte
    • 30 g di burro
    • 250 g di funghi champignon
    • 125 g di mozzarella
    • 1 ciuffetto di prezzemolo
    • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
    • q.b. di sale
    • q.b. di pepe

    Procedimento

    1. Per prima cosa occupatevi dei funghi: puliteli con carta da cucina umida, facendo attenzione a eliminare tutti i residui di terriccio; poi, affettateli e metteteli insieme a sale e prezzemolo tritato finissimo in una padella dove avrete fatto scaldare precedentemente un filo d’olio e uno spicchio d’aglio (da eliminare non appena sarà imbiondito). Cuocete a fiamma media, e quando saranno cotti spegnete e teneteli in caldo. 
    2. Ora è il momento di pensare alle uova: separate gli albumi dai tuorli, e sbattete questi ultimi con il sale e il pepe con l’aiuto di una frusta elettrica; poi montate gli albumi a neve fermissima. Per ottenere questo risultato lasciate il contenitore in cui li monterete nel freezer per 10 minuti. Quando saranno ben fermi, aggiungeteli ai tuorli un po’ alla volta, mescolando con una spatola dall’alto verso il basso per evitare di smontarli.
    3. Scaldate una padella antiaderente e mettete a fondere una noce di burro. Quando sulla superficie vedrete delle piccole bollicine, versate le uova e fate roteare la padella in modo che si distribuiscano subito su tutta la superficie. Proseguite la cottura coprendo e facendo cuocere per 2-3 minuti. 
    4. Nel frattempo, tagliate la mozzarella a striscioline. Con un cucchiaio di legno provate a verificare la cottura: se il bordo inizia a staccarsi, potete sistemare la mozzarella sopra metà superficie; dopo un minuto, sistemate anche i funghi e fate scivolare il bordo superiore dell’omelette verso il centro, creando la classica mezzaluna. Servite calda. 

    Omelette con rucola e salmone

    omelette salmone

    Timolina/shutterstock.com

    In questa versione, dopo aver preparato le omelette, potete farcirle a crudo aggiungendo rucola e salmone affumicato.

    Ingredienti per due persone

    • 4 uova
    • 100 g di salmone affumicato 
    • 40 g di rucola
    • 2 ravanelli
    • q.b. di sale
    • q.b. di pepe
    • 2 noci di burro

    Procedimento

    1. Per prima cosa lavate e asciugate la rucola, eliminando i gambi più duri.
    2. Rompete le uova in una ciotola, due alla volta, e sbattetele energicamente con sale e pepe. Scaldate una pentola antiaderente, fatevi sciogliere il burro e versate il composto, poi coprite e fate cuocere per 2-3 minuti. 
    3. Quando vedrete che il bordo si stacca facilmente, spegnete e adagiate una manciata di rucola su metà della superficie; alla fine, aggiungete anche il salmone affumicato e le fettine di ravanello. Chiudete l’omelette a mezza luna e fate scivolare delicatamente nel piatto. 

    Omelette con erba cipollina

    omelette erba cipollina

    Stepanek Photography/shutterstock.com

    Avete voglia di una buona omelette, ma senza esagerare con la farcitura? Ecco qui una soluzione facile e gustosa, grazie all’erba cipollina.

    Ingredienti per due persone

    • 4 uova
    • q.b. di sale
    • q.b. di pepe
    • 2 noci di burro
    • q.b. di erba cipollina

    Procedimento

    1. Per prima cosa, separate i tuorli dagli albumi: nei primi inserite il sale, il pepe e sbattete energicamente con la frusta; poi, aggiungete l’erba cipollina e mescolate ancora. A parte, montate gli albumi a neve fermissima. 
    2. Aggiungete gli albumi montati a neve ai tuorli, mettendoli un po’ alla volta e sempre facendo attenzione a mescolare dall’alto verso il basso per evitare di smontarli. Unite tutto e girate fino a ottenere un composto omogeneo
    3. Versate le uova in una padella precedentemente scaldata e unta di burro e fatela roteare per coprire subito tutta la superficie, per far sì che il fondo si rassodi immediatamente. 
    4. Coprite e fate cuocere per un paio di minuti e, con un cucchiaio di legno, staccate il bordo per verificare la cottura. Aggiungete altra erba cipollina fresca; quindi, fate scivolare il bordo verso il centro, chiudendo a mezzaluna. Servite calda. 

    Che cosa ne pensate di queste ricette per fare le omelette? Da quale pensate di partire?

     

    Monica Face

    Di origini napoletane, è nata e vive a Roma. In passato ha collaborato con vari settimanali, tra cui "Di più"; "Di piùTv Cucina"; "RadioCorriere Tv"; "Onda Tv"; "Messaggero Tv". Oggi invece si dedica anima e corpo al suo blog, "Che cavolo cucino, oggi?". Il suo piatto preferito è la parmigiana di melanzane, "perché è un ricordo d'infanzia e perché", dice, "quando aspettavo il mio bambino avevo sempre voglia di melanzane". Nella sua cucina non possono mancare il pane (che prepara in casa) la frutta e il caffè, "perché altrimenti... il pasto non è finito".

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *