gelo anguria per crostata
Dolci e Dessert

Crostata di cocomerina baby al cioccolato fondente

LunaB
  • Difficoltà: 1
  • Costo: 1
  • Preparazione: 2
  • Dosi: 8

Un gelo di anguria su un guscio di pastafrolla rivestito di cioccolato fondente per una crostata fresca ed estiva! Da preparare rigorosamente il giorno prima.

Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!

Ingredienti

Istruzioni

  1. Tirare fuori dal frigo il burro una mezz'oretta prima di lavorarlo. Setacciare la farina con il lievito, la vanillina e lo zucchero quindi disporla a fontana sulla spianatoia e incorporarvi il burro morbido a pezzettini.
  2. Formare un cratere al centro e rompervi le uova, unire il marsala e sbatterle leggermente con il pizzico di sale incorporando progressivamente la farina. Impastare velocemente, formare una palla, coprirla con la pellicola e metterla a riposare in frigo per circa 30 minuti.
  3. Nel frattempo preparare il gelo tagliando l'anguria a pezzetti, mondandola dai semi e frullandone la polpa per poi passarla al colino. Setacciare l'amido di mais con lo zucchero, trasferirli in un pentolino e unire il succo mescolando velocemente con la frusta per evitare che si formano grumi. Aggiungere la spruzzata di limone e cuocere sul fuoco sempre mescolando finchè non si addensa (ci vorrà ¼ d'ora buono).
  4. Far raffreddare bene mescolando ogni tanto perchè non si formi la patina e solo poi aggiungere le gocce di cioccolato che saranno i semi dell'anguria. Preriscaldare il forno a 180°, stendere la frolla in due dischi e disporli in altrettanti stampi da 20 cm di diametro precedentemente imburrati. Bucherellarli con una forchetta, coprirli con un foglio di carta forno e qualche manciata di legumi secchi e cuocere le crostate per circa 30 minuti, secondo il forno.
  5. Lasciare raffreddare bene, togliendo la carta e i legumi quindi sciogliere il cioccolato a bagnomaria con il marsala e spennellarlo su tutta la superficie delle crostate. Riempirle con il gelo ormai freddo, livellare con il dorso di un cucchiaio, decorare a piacere e riporre in frigo per almeno 2 ore prima di servire (ma è meglio tutta la notte!)
Print Recipe