farina di mandorle

Farina di mandorle Homemade

Francesca Bono

La farina bianca, che sia di tipo 0 o 00 o 1, ottenuta dalla macinazione industriale del chicco di grano, comporta l’eliminazione di tutte le parti del seme, ossia germe, endosperma e crusca, che sono ricchi di aminoacidi, acidi grassi, sali minerali, vitamine del gruppo B e vitamine E, fibre.
Tutto questo porta a un impoverimento della materia prima. La farina così raffinata, si mantiene a lungo ma è privata delle sue proprietà benefiche ed è un alimento morto dal punto di vista nutrizionale.
Lo stesso Dottor Franco Berrino, che di agricoltura, cibo e salute ha parlato anche al Sementi Festival, ha più volte messo in guardia sul processo di raffinazione industriale che provoca un aumento della glicemia e, di conseguenza, un incremento dell’insulina, portando col tempo ad un maggior accumulo di grassi depositati, e al conseguente indebolimento del nostro organismo, che diventa maggiormente esposto ad ogni tipo di malattie, compresi i tumori.
Ecco perché la ricerca di alternative alla farina 00, tra le quali oggi vi descriveremo la farina di mandorle, non è quindi solo un discorso legato alle intolleranze, ma riguarda la difesa della nostra salute.

Farina

Farine alternative dalla frutta secca

Come abbiamo visto, esistono numerosi sostituti alle farine di grano raffinate, ricavate da cereali integrali, legumi, o semi, come avviene con la farina di semi di lino. Anche dalla frutta secca si possono ricavare farine molto energetiche, utilizzate soprattutto nella preparazione di dolci e prodotti da forno o creme e oggi vi vogliamo far conoscere la farina di mandorle.

Farina di mandorle

farina mandorle

La farina di mandorle è una delle più apprezzate nella preparazione di dolci, tra cui una ricetta classica come quella del marzapane.
Per realizzarla si usano solitamente le mandorle spezzate o danneggiate, che non possono più essere vendute come tali e si ricava sia da quelle sgusciate, sia da quelle sgusciate e pelate.
Particolarmente ricca di proteine, zuccheri, vitamina E, vitamine del gruppo B e sali minerali, quali calcio, potassio, magnesio, fosforo, ferro e zinco, questa farina conserva le ottime proprietà della mandorle come quelli antiossidanti, lassative e anticolesterolo, risultando come loro, un alimento energetico e calorico. 

Come prepararla in casa

La preparazione della farina di mandorle è molto semplice e può essere fatta in casa da tutti, semplicemente frullando i semi di mandorle (pelate o non) con un robot da cucina.

Per ottenere un prodotto ancora più sano possiamo prima sottoporre le mandorle al processo di attivazione, utile anche per avere frutta secca tutto l’anno, come vi abbiamo raccontato qualche tempo fa. Le mandorle ”attivate” infatti, sono più facilmente digeribili dal nostro stomaco: i germogli eliminano gli inibitori enzimatici tossici, permettendo l’azione degli enzimi del corpo durante la digestione.

Ora che sapete come fare in casa la farina di mandorle, non ci rimane che vedere insieme come utilizzarla.

Farina di mandorle: ricette per dolci e biscottini

biscotti mandorle

La farina di mandorle unita allo zucchero crea la famosa pasta di mandorle, non certo sana, ma perfetta per decorare le torte delle grandi occasioni, divertendosi a creare in base alla propria fantasia, coinvolgendo anche i più piccoli in cucina.

Se invece siete alla ricerca di ricette con la farina di mandorle più semplici e veloci, potreste realizzare degli ottimi biscotti con gocce di cioccolato, una delle ricette di dolci senza farina 00. L’impasto è fatto con farina di mandorle, farina di cocco, burro, cioccolato, zucchero e uova, assolutamente goloso, da accompagnare magari ad una pallina di gelato alla crema. Più leggera, ma ugualmente irresistibile, è invece la crostata di fragole, da preparare e conservare in frigo fino al momento di servirla.

Non solo dolci

Se pensavate che la farina di mandorle si utilizzasse esclusivamente per ricette dolci, state pronti a stupirvi. Avete mai provato a fare le polpette di vitello e farina di mandorle? Sono arricchite con senape e tante spezie come curry, paprika e pepe nero, per cui risultano sane e davvero buonissime! Ne volete un’altra? Provate la torta salata con scamorza e pomodori secchi, dove la farina di mandorle si miscela con quella bianca. Speciale!

Raccontateci cosa avete realizzato con la vostra farina di mandorle autoprodotta e, se vi rimane tempo, sperimentate anche un’altra ottima farina, quella ottenuta dal Teff, con cui cimentarvi in una deliziosa torta di ricotta e pere. Che ne dite?

Articolo scritto a quattro mani da Elena Rizzo Nervo e Francesca Bono.

Francesca Bono

Nata a Bologna dove vive e lavora. Per Il Giornale del Cibo segue le rubriche Tra frigo e dispensaMercato e Trend. Il suo piatto preferito sono gli gnocchi di patate con sugo di pomodoro e funghi perché adoro gli gnocchi che mi ricordano tanto mia nonna. In cucina non può mancare: l'ordine perché se non è tutto a posto non posso cominciare a risporcare.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi