Angela Caporale

Angela Caporale

Nata a Udine, vive e lavora a Bologna come giornalista freelance. Il suo piatto preferito è la pasta alla carbonara, perché le viene proprio bene in tutte le sue varianti. In cucina, per lei, non può mai mancare una compagnia ciarliera, un dolce da condividere e un buon bicchiere di vino bianco.

Formadi Frant, l’antico formaggio che nasce dagli scarti

  Nelle antiche malghe carniche, in Friuli Venezia Giulia, si sono inventati un modo per salvare tutte le forme di formaggio, anche quelle rotte o difettose. Era, ed è, troppo importante evitare di sprecare alimenti di qualità, e così è nato il Formadi frant, Presidio Slow Food e prodotto tipico della Carnia, oggi apprezzato in

ristoranti all'aperto verona

Una golosa selezione di ristoranti in cui mangiare all’aperto a Verona

  Città d’arte, cultura e storia per eccellenza: Verona non è soltanto la meta più ambita dagli innamorati di tutto il mondo, ma una delle più apprezzate destinazioni turistiche anche per gli italiani stessi. Perfetta per un weekend fuori porta all’insegna del relax e della cultura, non mancano le specialità gastronomiche come la Pastissada de

Degustazioni online

“Smart” tasting, ossia: come funzionano le degustazioni di vino online

  Il lockdown e la ripartenza ci hanno resi più digitali. Aperitivi in casa, menù digitali e altre forme di innovazione tecnologica sono entrati nella quotidianità. Se, da un lato gli appuntamenti su Houseparty e le altre app per videochiamate appartengono ormai al passato, ci sono idee e progetti che hanno trovato terreno fertile anche

Diritto al cibo e innovazione sociale

Lorenza Sganzetta su povertà alimentare in Italia: “non c’è un problema di reperibilità del cibo, ma di accesso al cibo di qualità”

La povertà alimentare è un fenomeno che riguarda anche l’Italia. Le diseguaglianze sociali e di reddito, acuite dall’emergenza Covid-19, hanno, infatti, un impatto su ciò che portiamo (o non portiamo) in tavola, intrecciandosi con le tematiche della salute e del diritto al cibo, indagate anche da Fondazione Feltrinelli in collaborazione con CIRFOOD, realtà da sempre

Vendemmia 2020, manca la manodopera: l’intervista a Danilo De Lellis della Cia-Agricoltori Italiani

  Il settore agroalimentare non si è mai fermato in questo 2020 fortemente segnato dall’emergenza Coronavirus, ma non significa che la pandemia non abbia un impatto anche sul settore primario, lungo tutta la Penisola. Al contrario, come denuncia la Cia-Agricoltori Italiani, con la vendemmia alle porte restano ancora molti i nodi da sciogliere a proposito

Estate 2020 Ristoranti

Com’è andata l’estate 2020 per la ristorazione italiana? Intervista a Cesare Carbone dell’Unione Ristoranti del Buon Ricordo

  Il 2020 si è aperto come un annus horribilis per la ristorazione italiana. La chiusura  per contrastare la diffusione del Coronavirus, la riduzione delle capienze e la necessità di rispettare nuove regole per garantire la ripartenza hanno preoccupato gli operatori del settore che, come hanno raccontato anche a Il Giornale del Cibo, temevamo un

Coltivatori di Emozioni

Coltivatori di Emozioni, il progetto che ti permette di adottare un agricoltore a distanza

  L’Italia è in larga parte un Paese agricolo, fatto di piccoli centri e centinaia di aziende a gestione familiare in cui i segreti della terra si tramandano di generazione in generazione. Ma parte di tutto ciò è oggi a rischio: l’abbandono dei borghi, soprattutto di montagna, e di ettari terreno oggi incolti mettono a

Nutriamo la scuola risultati

Pasto a scuola in sicurezza: i risultati della sperimentazione di “Nutriamo la scuola” e il punto di vista dei genitori

  Dopo mesi di chiusura e incertezze, riaprono le scuole in tutta le Penisola, non senza difficoltà e nodi ancora irrisolti. Tuttavia la ripartenza è una priorità e un’urgenza educativa che non ammette procrastinazione. Il lockdown, infatti, oltre a generare un clima di preoccupazione, ha avuto un impatto concreto sulla vita delle famiglie italiane: come

Report MEDU 2020

“La Pandemia di Rosarno”: il rapporto di MEDU sulla condizione dei braccianti pre e post Covid-19

  “Lo sfruttamento lavorativo e le pratiche illecite ampiamente diffuse, a cui si aggiungono la carenza di controlli e l’assenza di efficaci misure di contrasto alle illegalità sul lavoro, hanno impedito anche quest’anno l’accesso dei braccianti a condizioni di vita dignitose”: con queste parole Medici per i diritti umani, ong che opera da sette anni

humusjob

Humus Job, la piattaforma per trovare lavoro in agricoltura

  In Italia ci sono tra i 400.000 e i 430.000 lavoratori e lavoratrici del settore agricolo esposti al rischio di irregolarità, sfruttamento e caporalato. Tra questi, riporta l’ultimo rapporto Agromafie curato dall’Osservatorio Placido Rizzotto della Flai Cgil, più di 132.000 si trovano in una condizione di particolare vulnerabilità. Molti, infatti, sono persone migranti, richiedenti

Turismo enogastronomico Covid

Il report della World Food Travel Association sui trend del nuovo turismo enogastronomico

  Anche quello del turismo enogastronomico è un settore che è stato duramente colpito dall’emergenza Covid-19. Secondo le stime della CNA Turismo, nel primo semestre del 2020 le aziende del settore turistico nel suo complesso, in Italia, hanno subito una contrazione del volume d’affari pari al 73%, solo parzialmente compensata dalla ripartenza della seconda parte

dietacaporalatofree

#dietacaporalatofree, la campagna dei giovani di Slow Food per una filiera pulita e giusta

  L’obiettivo è di rendere il cibo – e la sua filiera – ogni giorno più etica, pulita e giusta, in armonia con l’ambiente e gli ecosistemi. Così nasce anche in Italia una rete di giovani attivisti e attiviste, legate a Slow Food, associazione internazionale no profit impegnata a ridare valore al cibo, nel rispetto

Pizzaut

Una pizza per l’inclusione: il progetto “PizzAut” per superare le barriere dell’autismo

  Il cibo è convivialità, il cibo può essere inclusione. Lo sanno bene i dieci ragazzi, pizzaioli e camerieri, di PizzAut, un progetto unico nel suo genere che permette al gruppo di giovani con autismo di lavorare nel mondo della ristorazione. In poco tempo hanno imparato a preparare la pizza da maestri in tutta Italia

Ristoranti all'aperto a Milano Navigli

Osterie, trattorie e stellati: gli indirizzi dove mangiare all’aperto a Milano

  L’estate a Milano può riservare molte piacevoli sorprese, se ci dedichiamo all’esplorazione gastronomica della città. Del resto, il capoluogo lombardo è una città che offre molto anche a chi ci abita tra musei, mostre, eventi e, sempre di più, anche ristorantini di tutti i tipi. Ancor meglio se en plein air, per questo abbiamo

Ristoranti all'aperto a Bologna

Dal centro ai colli, gli indirizzi dove mangiare all’aperto a Bologna

  Bologna è una delle città del cuore di chiunque sia appassionato di buona compagnia. Negli ultimi anni, poi, la “Dotta” ha investito energie e risorse nel promuovere il turismo anche enogastronomico, trasformandosi sempre di più in una piccola capitale del food Made in Italy. Dentro e fuori dalle mura, l’offerta gastronomica è molto varia

Vitinera

Basta un click: ecco Vitinera, la piattaforma per prenotare online una visita in cantina

  Un’estate italiana alla scoperta delle meraviglie culturali del Belpaese, ma anche della sua vasta tradizione enogastronomica. Questa è la sintesi di questa stagione post lockdown per moltissime famiglie italiane che, spesso anche per questioni di sicurezza, scelgono mete vicino casa, piccoli borghi ed esperienze enogastronomiche per passare le ferie. Si tratta di un trend

educazione alimentare centri estivi

A Reggio Emilia si sperimentano nuove strategie di educazione alimentare: intervista alle responsabili dei centri estivi coinvolti

A Reggio Emilia alcuni dei centri estivi che hanno avuto l’opportunità di aprire in sicurezza si sono trasformati in banchi di prova per immaginare come gestire al meglio la ripartenza della scuola a settembre. È il caso dei centri Estate Junior – Reggiana Educatori, Kaleidos e Don Bosco, dove gli spazi dedicati ai bambini sono

pasto a scuola piochi

Il pasto a scuola “rivoluzionato” dal Covid-19: perché è importante studiare ciò che percepiscono i bambini?

  Tutti ci siamo domandati, almeno una volta, perché un determinato cibo piace e un altro no e quali sono i fattori che condizionano il “gusto” per ciò che portiamo in tavola. Di questo (e molto altro) si occupano i ricercatori dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo che, insieme a CIRFOOD e a

Gelato a domicilio

Consegne a domicilio, è boom di gelato: i numeri dell’Osservatorio Gelato-Delivery

In questi primi mesi del 2020 e, in particolare, durante il lockdown, sono cambiati i consumi e le abitudini degli italiani. Si è modificato il modo di fare la spesa, come abbiamo visto, con un numero crescente di consumatori che si è rivolto ai negozi di prossimità, e contemporaneamente si è assistita a una digitalizzazione