Alessia Rossi

È nata vicino a Bologna, ma dopo l'università si è trasferita a Torino per due anni, dove ha frequentato la Scuola Holden. Adesso è tornata a casa e lavora come ghost e web writer. Non ha molta pazienza in cucina, a parte per i dolci, che adora preparare insieme alla madre: ciambelle, plumcake e torte della nonna non hanno segreti per lei. Sta imparando a tirare la sfoglia come una vera azdora (o almeno, ci prova).

Junk food e allergie alimentari nei bambini: uno studio italiano evidenzia un legame

  Torniamo a parlare di junk food, il cosiddetto cibo “spazzatura”, che di recente è finito nel mirino a causa di uno studio italiano del Ceinge Biotecnologie avanzate Franco Salvatore di Napoli. In questi anni gli alimenti ultra-processati e zuccherati sono stati evidenziati come i primi responsabili di un aumento del sovrappeso e dell’obesità infantile, che

etichette narranti slow food

Riconoscere il cibo “buono, pulito e giusto”: il progetto delle etichette narranti di Slow Food

  Il tema delle etichette alimentari è quanto mai caldo, spalancando le porte a una quantità di posizioni, controversie e dibattiti. In questi anni, sono stati diversi i tentativi avanzati da Istituzioni, Università, aziende e start up per trovare nuove forme di etichettatura dei prodotti alimentari che tengano conto di altri aspetti oltre all’analisi chimico-fisica

Quali sono i food trend per il 2024?

  Anno nuovo, trend alimentari nuovi. Era così il detto, no? Forse non proprio, ma ogni anno istituti, aziende, agenzie si riuniscono per cercare di capire cosa mangeremo nel futuro prossimo, quali saranno le tendenze, le motivazioni, le “spinte” che muoveranno i produttori e i consumatori di tutto il mondo nel settore del food e

Origini e ricetta della pinza bolognese, un dolce dal sapore contadino

  Ci piace andare alla ricerca di quelle ricette regionali dal sapore antico, che raccontano il territorio in cui nascono e che si tramandano ancora ora. E le festività natalizie sono un’occasione perfetta per andare a scoprire piatti, usanze e tradizioni uniche, perché è proprio in quel periodo che la cucina dà il meglio di

A Natale regala un libro: 6 consigli “magici” e “ribelli” per il 2023

  È il momento della corsa ai regali di Natale, e ammettiamolo: ogni anno è sempre più difficile. Trovare qualcosa di nuovo e interessante, ma che sia anche personale e che tenga conto del portafoglio, è una vera e propria sfida. Be’, avete pensato di regalare un libro? Un libro dura per sempre, ha un

La tunica dell’aglio si trasforma in carta grazie all’azienda agricola Il Dono dell’Erba

  Che gli scarti alimentari possano diventare una risorsa, qui al Giornale del Cibo l’abbiamo capito bene. Sono tante, infatti, le testimonianze di persone, start up e aziende virtuose che abbiamo raccolto in questi anni: dalle bucce, polpa e semi delle mele che vengono lavorati per diventare la base di sieri e creme viso con

L’importanza della salute del suolo: tecnologia e AI per proteggere la biodiversità dei terreni

  Circa il 95% del cibo è prodotto in maniera diretta o indiretta sui nostri suoli, secondo una stima della FAO, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura. La sicurezza alimentare mondiale è strettamente connessa quindi allo stato di salute dei suoli, in cui crescono quasi tutte le colture: grano, riso, mais e così

Alla scoperta dei prodotti della collina: le 4 sagre di novembre a Brisighella

  Cosa vi viene in mente quando pensate a novembre? Forse alle giornate grigie e sempre più corte, al freddo che si intensifica, agli alberi ormai quasi del tutto spogliati delle foglie… Ma come non pensare anche a tutto il buono che la terra ha da offrire in questo periodo, con i suoi prodotti di

La rivoluzione dei “biopesticidi” per un futuro più sicuro e sostenibile

  Torniamo a parlare di pesticidi, il cui consumo mondiale invece di diminuire sarebbe in aumento, contrariamente a quanto promesso in questi anni. Sono almeno 4 i milioni di tonnellate di pesticidi usati ogni anno, tra erbicidi, insetticidi e fungicidi, come illustra l’Atlante dei pesticidi 2023, redatto dalla Fondazione Heinrich Böll insieme ad altre organizzazioni

Valorizzare il cibo con l’etichetta alimentare Positive Food?

  Aiutare consumatori e consumatrici a comprendere ciò che c’è dentro – e dietro – ciò che acquistiamo al supermercato, sensibilizzando a una nutrizione più consapevole e, al tempo stesso, a una maggiore sostenibilità. È quello che da tempo aziende, Istituti e associazioni di categoria stanno cercando di fare sfruttando anche le informazioni contenute nell’etichettatura

Il gusto autentico di Lucca: alla scoperta dei suoi piatti tipici

  Se dici “Lucca”, è normale pensare alla sua possente cinta muraria cinquecentesca, perfettamente conservata e che ancora circonda il centro storico. Oppure, alla  magnifica cattedrale di San Martino e al suo campanile o alla sua Piazza dell’Anfiteatro. O ancora al Lucca Comics, la più importante manifestazione dedicata al fumetto, ai giochi, al cinema e

Il Giardino delle Erbe di Casola Valsenio, dove vengono conservate piante officinali e frutti dimenticati

  C’è un luogo magico tra le colline della Valle del Senio, lungo la Vena del Gesso Romagnola: è Casola Valsenio, un piccolo paesino in provincia di Ravenna di neanche 2.700 abitanti conosciuto come il “Paese delle Erbe e dei Frutti Dimenticati”. E non a caso, perché il nome gli è valso per un’oasi verde

Un viaggio tra i boschi e le valli per conoscere il fungo di Borgotaro IGP, il principe dei funghi porcini

  I boschi hanno qualcosa di magico e regalano a chi ama avventurarsi al loro interno non solo una natura generosa e un silenzio monacale, ma anche prodotti unici: dalle bacche ai frutti di bosco, dai marroni fino ai pregiati tartufi e funghi, in particolare porcini. Tra questi ultimi, però, ce ne sono alcuni più

12 gelaterie artigianali di Bologna assolutamente da provare

  A Bologna anche il gelato è una cosa seria. La capitale del buon cibo e della pasta fresca si destreggia molto bene non solo in fatto di osterie e trattorie dove gustarsi un buon piatto di tortellini o tagliatelle al ragù, ma anche di gelaterie artigianali. Sono infatti tre le realtà che, anche quest’anno,

Il futuro del cibo? Nuovi comportamenti alimentari nel report “Future of Food” di TBWA

  Quando mangia, ciascuno di noi compie delle scelte sul tipo di mondo in cui vuole vivere. Il cibo è oggi, infatti, molto di più di puro sostentamento. L’abbiamo visto più volte nei nostri approfondimenti: si tratta di un fattore chiave, al centro del dibattito attuale, di alcuni dei più importanti e urgenti temi da

In Guinea-Bissau, le donne custodiscono i semi e tramandano la biodiversità

Preservare e tramandare i semi antichi, per garantire la biodiversità ma anche la sopravvivenza stessa di molte popolazioni: questo è il compito dei “custodi dei semi”. Anzi, in questo caso “delle” custodi dei semi, contadine che si prendono cura dei cereali ancestrali dei Bijagós, isole dell’arcipelago a largo della costa atlantica dell’Africa occidentale e riserva

Tra tradizione, memoria e riscoperta: ecco il Mandorlato al Cioccolato di Modigliana

  La Romagna è la Romagna, una terra unica e generosa, non solo per il calore dei suoi abitanti ma anche per quanto riguarda tutto ciò che di buono ha da offrire. Dall’immancabile piadina alla mora romagnola, dai frutti come le pesche alle uve pregiate, dai formaggi alle paste fresche fino ai dolci. Tra questi,

Plastica riciclata a contatto con gli alimenti: cosa dicono gli studi?

  Negli ultimi anni, sta acquistando grande rilevanza nel dibattito pubblico il ruolo del packaging alimentare, sia in ottica di una maggiore sostenibilità, sia in quella di una garantita ed efficace sicurezza alimentare. Buona parte (se non la maggior parte) degli imballaggi sono infatti realizzati in materiali plastici, e tra i tentativi per ridurre il

Il Made in Italy dei semi antichi e la proposta per tutelarli

  Quando pensiamo all’Italia e ai suoi tesori enogastronomici, pensiamo ai pilastri della dieta mediterranea, tra cui l’olio extravergine d’oliva. O ancora, alla pasta, ai suoi vini famosi in tutto il mondo, alla quantità di prodotti della terra come frutta e verdura locali. Ma come cantava la canzone, “per fare l’albero ci vuole il seme”: