Feste e sagre a Giugno

Feste e sagre di Giugno: borgo che vai, ciliegia che trovi

Silvia Trigilio

“L’aspetto più brutto del farsi un’overdose di ciliegie è che restano lì tutti i noccioli a ricordarti quante ne hai mangiate. La frutta con un solo seme mi angoscia proprio per questo”. Andy Warhol – ne siamo quasi certi – scrisse questo aforisma in questo mese, di ritorno da un tour tra i borghi italiani. E magari -chissà – passando da Celleno, in provincia di Viterbo, aveva partecipato alla gara dello sputo del nocciolo con pessimi risultati.

Ma non lo diciamo perché conosciamo qualsiasi retroscena della biografia dell’artista, piuttosto perché scorrendo il calendario delle feste e sagre di Giugno ci siamo arresi all’evidenza: da Nord a Sud, passando per il Centro, sconfinando verso le Isole, mai nulla è riuscito a mettere d’accordo gli italiani in modo così deciso. Le 10 sagre che abbiamo selezionato per voi questo mese, in tutta Italia, pullulano di ciliegie

 

Cestini di ciliegie

 

Borgo che vai, ciliegia che trovi: le imperdibili feste e sagre di Giugno

 

Dall’Emilia alla Sicilia, ciliegie per tutti

In provincia di Modena, già da qualche giorno a “Vignola è tempo di ciliegie”: il 30 e 31 Maggio, l’ 1 e il 2 Giugno la cittadina è stata sommersa da noccioli e sagraioli e continerà ad esserlo il 6 e 7 Giugno. Tra presentazioni di libri, laboratori per bambini, visite guidate alla splendida Rocca di Vignola, degustazioni e show cooking scorgerete cappelli di chef noti. Un nome per tutti? Stefano Callegaro, vincitore di Master Chef.

Se tuttavia mangiare ciliegie vi piace tanto, ma l’idea di partecipare ad una gara a chi sputa il nocciolo più lontano vi piace ancora di più, la sagra per voi è quella di Celleno (Viterbo). No, non è uno scherzo: tra le attività previste dalla sagra che il ridente paesino ospiterà dall’11 al 14 Giugno c’è la 16esima gara dello Sputo di Nocciolo.

Ancora e sempre ciliegie a Forchia (Benevento), dove dall’1 al 7 Giugno il nostro onnipresente frutto accompagnerà la “Riscoperta delle Forche Caudine”, settimana di rievocazioni storiche, tornei, stand gastronomici, musica e – chiaramente – ciliegie!

Infine, ciliegie come se piovesse a Graniti (Messina), dove la splendida valle dell’Alcantara aspetta i suoi visitatori a braccia aperte e cestini stracolmi, per la prossima edizione di Ciliegiando, dal 10 al 14 giugno.

 

Europa Street Food

Ormai lo sapete: lo street food ci piace tanto, ma proprio tanto e ogni occasione è buona per parlarne. E non si dica che pecchiamo di campanilismo e che prediligiamo quello italiano, perché il festival di cui parliamo questa volta è assolutamente a marchio europeo. A Lungomare Pesaro (Pesaro e Urbino) infatti, hanno voluto fare le cose in grande, tanto che dal 19 al 21 Giugno ospiteranno l’Europa Street Food Festival: roba che lasciarebbe a bocca aperta persino Chef Rubio!

 

Europe street food


Beer Food
: cose da Visconti

Pochi e chiari indizi: eccellenze gastronomiche italiane ed europee e birra artigianale, appuntamenti musicali e intrattenimenti. Accade nell’incantevole Castello Visconteo di Pavia, dal 4 al 7 Giugno.

 

Vico: la Repubblica del Cibo

Per una volta non dovrete vergognarvi di entrare nei negozi con qualcosa da mangiare in mano, anzi: andate pure a testa alta e mangiate dal fioraio, dal giornalaio e persino dentro la boutique! La repubblica del Cibo che conquisterà Vico (Napoli) dal 7 al 9 Giugno, infatti, rende protagonisti i negozi che per “Festa a Vico” danno vita ad una nuova formula di ristorazione e sfamano tutti a son di prelibatezze made in Italy. Last but non least: la quota di partecipazione all’evento viene devoluta alle ONLUS che partecipano alla festa. E’ proprio l’occasione che aspettavate per espiare il peccato della sagra-dipendenza…

A questo punto è d’obbligo la fatidica domanda: quale delle feste e sagre di giugno bersaglierà il vostro stomaco?

 

Silvia Trigilio

Nata ad Augusta, in provincia di Siracusa, vive e lavora a Bologna. Il suo piatto preferito sono i profiteroles della mamma perché sono lo ying e yang della cucina... se bianco e nero, dolce e amaro possono fondersi in maniera così estatica, vuol dire che un mondo migliore è possibile. In cucina non può mancare: una connessione internet, un tirabusciò (o tire-bouchon) e dei buoni commensali.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi