Cantine, Frantoi e Aziende

Pasticceria Savia

di Martino Ragusa. La cassata catanese non differisce da quella palermitana se non per il particolare di una glassa di copertura talmente sottile da essere trasparente, tanto che è possibile vedere gli strati di pandispagna che ricopre. I giudizi dei suoi estimatori concordano: la migliore è quella della pasticceria Savia di fronte ai Giardini Bellini.

Macelleria Pasquale Berchicci

di Martino Ragusa. Potete trovare un’ottima ventricina nella Macelleria Pasquale Berchicci che prepara anche la pancetta, il guanciale, il fegatazzo (salsicce a base di frattaglie di maiale) e una specialità altrove introvabile: il filetto con il lardo, un lardo con metà parte magra. L’indirizzo è: Macelleria Berchicci Largo del Tempio, 23 86030 San Giacomo degli

Azienda Agricola Destefanis Claudio

di Martino Ragusa. Claudio Destefanis è un benemerito allevatore di bovini, suini e ovini. La benemerenza se la guadagna grazie alla sua attenzione per le razze autoctone che contribuisce a mantenere pure, vive e attive. Insomma non si lascia tentare dalle razze straniere e internazionali che producono molta più carne o latte a danno della

Azienda Agricola Romano

di Mario Palma (Redazione). La Sicilia è da sempre una terra con una ricca tradizione enologica. La leggenda narra che la vite germogliò per la prima volta nell’Isola dalle lacrime di Dionisio assetato. Nacque così quel nettare che l’antico nume donò agli uomini per confortarli dalle fatiche e agli Dei per allietare i loro sensi.

Cantina giardini Arimei Dei Fratelli Muratori A Ischia

di Martino Ragusa. La posizione è magnifica, in mezzo alle fumarole e sulla vetta del monte Epomeo, il tetto di Ischia. Il panorama fate prima a immaginarlo voi se vi pensate in un anfiteatro naturale a 700 metri di altezza e a picco sul mare. Tutto era perfetto, compreso il tempo che ha deciso una

L’insolita Trippa Della Macelleria Viola

di AlexanderMascàl. Spesso, dire Piemonte significa dire Alba… la capitale del tartufo e non molto distante da questa località in cui si trova l’oro della gastronomia italiana, il tartufo troviamo Corneliano d’Alba. Potremo fermarci a vedere la Torre, del XIII secolo, una vera curiosa: è l’unico esempio in Piemonte di costruzione a dieci lati (rarissimi

Azienda Agricola Piccolo Bacco Dei Quaroni

di rosita. L’azienda, con un’estensione di circa 13 ettari tutti a vigneto, si trova in Oltrepò Pavese, a Montù Beccaria, terra importante per la produzione di vini rossi e non solo. Offre una gamma di vini che sono espressione del territorio, con una cura attenta alle tecniche di coltivazione a basso impatto ambientale per ottenere

Un Roero Di Salumi… Al Vino

di Alexander Màscàl.Nelle terre piemontesi, uno degli ingredienti della cucina tipica è l’utilizzo del vino locale, come in questa località del Roero dove si producono il Favorita, l’Arneis, il Roero, senza però tralasciare gli altri vini, e naturalmente il tartufo bianco d’Alba…Siamo sul confine tra Langa e Roero, sulla strada che da Alba conduce a

Pasticceria Abat Jour (la Maddalena)

di Samoa.Nella piccola cittadina de La Maddalena, c’è una altrettanto piccola pasticceria che quasi non si nota, confusa tra le botteghe di souvenir: si chiama ‘Abat Jour’, ma non ha insegna con questo nome, solo una tenda parasole con su scritto ‘Pasticceria Dolce Salato’. Gestita da moglie e marito, lei al banco, lui dietro un

La Valle Dell’angelo

di Martino Ragusa.A Monte Sant’Angelo la famiglia Sforza ha un caseificio che produce caciocavallo con il 75% di latte di podolica, trecce di mozzarella, giuncate e il ‘Grigio’, una caciotta affinata nella cenere di ginepro e olmo veramente notevole. Il punto vendita della ‘Valle dell’Angelo’, questo il nome dell’azienda, raccoglie anche i prodotti biologici dei

Tenuta Francesco Demajo

di Martino Ragusa.Ho visto preparare il Caciocavallo Podolico nella tenuta di Francesco Demajo a Rignano Garganico. La produzione è in deroga alle norme Cee perchè realizzata con attrezzature tradizionali. Il latte crudo è messo a fermentare in recipienti di legno, lavorato in caldaie di rame e riscaldato con legno di oliva, di quercia o di

Moscatelli Tartufi Di Norcia

di Martino Ragusa. Cosa non si fa per la gola! Avevo previsto di visitare il ‘cuore verde d’Italia’ quando è più verde, in primavera. Invece ho fatto di tutto per riuscire ad arrivare in Umbria in inverno, quando di verde ce n’è poco ma è possibile godersi il tartufo nero pregiato di Norcia fresco, appena

Pasticceria Severa Mussisu

di Martino Ragusa.A Oliena vi raccomando di visitare la pasticceria della signora Severa. è un negozio piccolo, poco evidente e rischiereste di passargli di fronte senza accorgervi. In questo caso commettereste un grande errore.Da Severa trovate su gattò, un croccante di mandorle, miele e buccia di arancia; sos coros, cuori decorati come pizzi e ripieni

Prodotti Tipici Sardi

di Martino Ragusa.Nel bel negozietto di Francesca Solinas trovate la salsiccia di Oliena, fra le più rinomate dell’isola, a grana grossa (è tagliata a punta di coltello) e venduta sia fresca che appassita da consumare come salume. Poi l’ottimo prosciutto del salumificio artigianale Puddu, la mustela, un insaccato magrissimo di maiale e il tipico guanciale

Norcineria Azzocchi (genzano)

di Martino Ragusa.A Genoano vi consiglio di visitare la norcineria Azzocchi. I salumi sono tutti di produzione propria e artigianale oltre che realizzati esclusivamente con suini italiani. Danilo, il proprietario, è un vero appassionato del suo lavoro ed è molto fiero di avere mantenuto una tradizione familiare che risale al 1830. Nel negozio potete trovare

Norcineria Fratelli Ansuini

di Martino Ragusa.A Norcia ho fatto provviste nella norcineria dei Fratelli Ansuini, che non sono solo rivenditori ma anche norcini da più generazioni e preparano con le loro mani le specialità nursine in vendita.L’indirizzo è:Norcineria F.lli AnsuiniVia Anicia 10506046 Norcia (Pg)Tel. 0743 81 66 43

Champagne Tutto Italiano

di Martino Ragusa. In Franciacorta, il territorio in provincia di Brescia a sud del Lago d’Iseo, potete trovare uno champagne rigorosamente italiano. Devo alla mia amica Anna Caprini la scoperta dei vini Ca’ del Bosco di Maurizio Zanella, un lombardo innamorato perso dello champagne che si è messo in testa di produrre qui in Franciacorta

Maghi Della Salsiccia A Laino Borgo

di Martino Ragusa.A Laino Borgo (CS), nella porzione calabrese del Parco del Pollino mi sono recato con l’intento di raggiungere un piccolo salumificio artigianale che mi è stato segnalato dai miei amici Rossella e Giuseppe di Guardia Piemontese, un paese in provincia di Cosenza fondato da una colonia di rifugiati valdesi perseguitati in Piemonte per

Alimentari E Coloniali Fratelli Ciapponi

di Martino Ragusa.Il negozio risale al 1883 e non sembra essersi mosso da quell’anno, sia nell’arredo che nell’atmosfera. Chiedete a Dario Ciapponi di farvi visitare qualcuna della sue cantine per la stagionatura dei formaggi, ne ha ben tredici, e vedrete uno spettacolo memorabile.Le forme di bitto sono conservate in posizione verticale fino a 10 anni