Go Back
+ servings
peppe57
Ancora uno splendido dessert estratto dal quadernetto della Nonna Amelia. Lei, però, utilizzava per la crema all'arancia il normale amido o la fecola di patate. Io mi sono permesso di apportare una variante: ho utilizzato la maizena, con il risultato che la crema è risultata molto più liscia. E' un dolce magnifico da accompagnare con un bicchiere di spumante dolce.
Nessuna valutazione
Preparazione 2 h
Tempo totale 2 h
Portata Dolci e Dessert
Cucina Italia
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

Per decorare

Istruzioni
 

  • Per prima cosa sbucciate un'arancia avendo cura di non asportare il bianco e tagliatela alla julienne (io utilizzo il rigalimoni).
  • Lessate, poi, il riso in acqua profumata con vanillina e un po' di scorza d'arancia; scolatelo e addolcitelo con 2 cucchiai di zucchero a velo. Lasciatelo riposare.
  • Spremete 2 arance intere e la metà della terza (dall'altra metà ricaverete quattro mezze fettine), quindi filtratene il succo.
  • Mettete il succo in una pentola insieme al vino bianco dolce e portate il tutto ad ebollizione.
  • Nel frattempo, in una ciotola, mescolate maizena e zucchero, quindi aggiungete poco per volta, il succo ed il vino bollenti.
  • Fate addensare la crema per 3 minuti su fuoco moderato sbattendo con una frusta per non creare grumi, quindi versatela sul riso.
  • Mescolate bene il tutto, e sistemate il composto di riso e crema all'arancia nelle coppette individuali. Lasciare raffreddare in frigo per almeno 3 ore prima di servirle.
  • Infine scottate per 4 minuti in acqua zuccherata la julienne di scorza d'arancia. Scolatela e lasciatela intiepidire.
  • Decorate le coppette in cui avrete sistemato il riso alla crema con le scorzette, una ciliegina, la menta e mezza rondella d'arancia.