Go Back
+ servings
LauraSardegna
Tipici dolci sardi di Ognissanti e Natale. Questo dolce nasce dall'inventiva delle massaie che, in mancanza di materie prime, trovavano espedienti per creare piatti altrettanto degni. Mia zia spesso lo faceva per mancanza di tempo o per spendere poco. Le riusciva bene ogni cosa che preparava, ma era così gelosa delle sue ricette che dovevo sbirciare di nascosto. A volte mi divertivo ad indovinare gli ingredienti. La zia non si scomodava mai a dirmi se avevo indovinato, non diceva nè sì, nè no, ma lo capivo da sola da come strabuzzava gli occhi. Questa ricetta me l'ha regalata, non so se è quella originale, (per via della sua gelosia nel regalare le cose), ma l'importante è che siano venuti bene!
3.50 da 2 voti
Preparazione 2 min
Tempo totale 2 min
Portata Dolci e Dessert
Cucina Italia
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

Istruzioni
 

  • Impastare tutti gli ingredienti insieme, aggiungendo per ultimi la frutta secca e il lievito.
  • Amalgamare bene gli ingredienti, senza lavorarli troppo. Lasciare riposare il composto sotto un canovaccio umido.
  • Riprendere il panetto e stenderlo, creando una sfoglia di circa 1 cm di spessore.
  • Con una formina romboidale, ritagliare i papassini, e posizionarli su una teglia unta con olio e farina o con cartaforno.
  • Cuocere a 180° per 15-20 minuti, fino a quando saranno dorati.
  • Sfornare e lasciar raffreddare.
  • Conservare in un luogo fresco e asciutto, preferibilmente in un sacchetto di carta o una scatola di latta. Varianti: è possibile cuocerli nel forno a legna e, inoltre, aggiungere la glassa, preparata con zucchero e limone o zucchero a velo, con liquore d'anice.