Go Back
+ servings
peppe57
La moglie di mio nipote è di Barletta. Conoscendo la mia passione per la burrata me ne ha portata una di generose dimensioni che è andata quasi tutta via in un batter d’occhio. Ne ho salvata circa 200 g e tra una cosa e l’altra si stava asciugando, per cui ho pensato di abbinare il classico risotto con gli asparagi selvatici (raccolti da me personalmente) a cui ho aggiunto della pancetta affumicata resa croccante da un passaggio in dalla senza altri grassi e mantecato con la burrata. Questo piatto ha allietato il pranzo del 25 aprile atteso che la giornata è stata funestata da un vento forte e fastidiosissimo.
2.34 da 6 voti
Preparazione 1 h
Tempo totale 1 h
Portata Riso e risotti
Cucina Italia
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

Istruzioni
 

  • Per prima cosa mondate gli asparagi privandoli della parte legnosa e lavateli sotto l’acqua fredda.
  • Sminuzzateli in pezzetti molto piccoli.
  • Tritare finemente lo scalogno e fatelo imbiondire in una casseruola con un filo d’olio ed una noce di burro.
  • Contemporaneamente in un padellino senza aggiunta di ulteriori grassi fate rosolare la pancetta a dadini.
  • Sgocciolatela del suo stesso grasso con un colino e quando sarà croccante fatela sgocciolare ulteriormente su carta assorbente da cucina. Tenetela da parte.
  • Quando lo scalogno sarà appassito unite gli asparagi mondati e spezzettati, aggiustate di sale e pepe e lasciate insaporire per qualche minuto.
  • Unite il riso e farlo tostare mescolando di continuo, sfumare con il vino e portare a cottura con il brodo bollente versandone all’occorrenza un mestolo per volta.
  • A cottura ultimata e lontano dal fuoco, unite la burrata sminuzzata ed il caciocavallo mantecando per bene prima di servire.