Go Back
+ servings
LauraSardegna
I coricheddos sono dei tipici dolci sardi a forma di cuore, ripieni di mandorle, miele, sapa, buccia d'arancia e profumati alla vaniglia o zafferano (in sardo: taffaranu, tanfaranu, zaffaranu). Ne esistono anche alla crema, sempre con mandorle, zafferano e vaniglia. Originari di Nuoro e provincia, tradizionalmente si servono durante matrimoni, battesimi e cresime. I coricheddos di Nuoro città sono bianchi all'esterno per via della cottura a fiamma bassa e sembrano ricamati, grazie ad un sapiente lavoro di mani pazienti. Le altre tipologie, che si trovano nei paesi adiacenti, sono di colore dorato e impressi con tipiche formine, sempre a forma di cuore, ma disegnate con disegni tradizionali caratteristici dell'isola.
4 da 2 voti
Preparazione 3 h
Tempo totale 3 h
Portata Dolci e Dessert
Cucina Italia
Porzioni 8 persone

Ingredienti
  

Per la pasta

Per la crema allo zafferano

Per la decorazione

Istruzioni
 

  • Per prima preparate la crema: fate intiepidire il latte con lo zafferano (che eliminerete in seguito) o fate sciogliere lo zafferano in polvere nel latte freddo.
  • In un tegamino lavorate i tuorli con lo zucchero, rendendoli spumosi, e aggiungete la farina, 1 pizzico di sale e il latte. Mescolate bene.
  • Mettete sulla fiamma e, sempre mescolando, fate addensare la crema e poi lasciate raffreddare.
  • Preparate la pasta: versate a fontana la farina, fate un incavo, aggiungete il pizzico di sale, lo zucchero, lo strutto un po' liquefatto, la buccia di limone o semi di vaniglia pestati e acqua tiepida quanto basta. Lavorate il composto fino a farlo diventare un impasto omogeneo, liscio ed elastico. Lasciatelo riposare per 30 minuti coperto da un canovaccio.
  • Riprendete la pasta e tirate una sfoglia molto sottile, fate tanti cuoricini usando tutta la pasta. I cuoricini di sopra devono avere una piccola apertura al centro, sempre a forma di cuore.
  • Mettete sopra ogni cuore (che va sotto) un cucchiaio di crema, ricoprite con l'altro cuore intagliato al centro e sigillate bene i bordi con le dita. Al centro dell'incavo del cuore mettete un po' di mandorle tritate o a sfoglie.
  • Finiti tutti i coricheddos, metteli su una teglia con carta forno o imburrata e infarinata.
  • Infornate nel forno preriscaldato a 180° per 30 o 40 minuti.
  • Sfornateli, spolverizzate al centro dove ci sono le mandorle con un po' di zucchero vanigliato, lasciate raffreddare e servite.