Tartare di spada ai profumi di Sicilia
Ingredienti
Istruzioni
  1. Fatevi spellare il pesce spada dal vostro pescivendolo di fiducia. Poi tornati a casa lavatelo ed asciugatelo bene con un canovaccio da cucina e mettetelo in freezer per circa un’ora. Questo farà in modo che la carne del pesce sia un po’ più dura e quindi più facile da tagliare per creare la tartare.
  2. Nel frattempo grattugiate la buccia dei due limoni e tenetela da parte. Poi spremete il loro succo, filtratelo ed emulsionatelo con l’olio d’oliva.
  3. Lavate ed asciugate le erbe, spellate l’aglio e dissalate i capperi. Passate tutto nel bicchiere del mixer e con poco olio frullate in maniera da ottenere una salsa liscia e densa.
  4. A questo punto tirate fuori dal freezer il pesce e con un coltello affilato tagliatelo a dadini creando, appunto la tartare.
  5. Mettetelo in un’insalatiera, conditelo con la salsa di erbe aromatiche e versateci sopra l’emulsione di olio e limone. Mescolate bene il tutto in maniera che il condimento e l’emulsione insaporiscano bene il pesce.
  6. Private ora i pomodori dei semini interni e tagliateli a dadini molto piccoli. Uniteli alla tartare di pesce spada e mescolate nuovamente.
  7. Unite infine la scorza di limone grattugiata e salate e pepate secondo il vostro gusto, quindi coprite l’insalatiera con pellicola e lasciate il tutto a marinare in frigorifero per almeno 4 ore.
  8. Prima di servire il piatto lasciatelo leggermente tornare a temperatura ambiente, quindi scolate la tartare dal liquido di marinatura che terrete da parte.
  9. Porzionate la tartare di pesce spada direttamente nei piatti individuali e versateci attorno il succo di marinatura.
Recipe Notes

Per servire la tartare nei singoli piatti mi sono aiutato con un coppapasta del diametro di 8 cm.