Tagliolini al granchio granciporro
Porzioni Tempo di preparazione
4persone 1 ora
Porzioni Tempo di preparazione
4persone 1 ora
Ingredienti
Preparazione
  1. Disponete la semola a fontana, al centro sgusciate le uova, aggiungete l’olio e il sale. Impastate per circa 10 minuti. Fate una palla e lasciatela riposare 30 minuti.
  2. Tirate la sfoglia sottile e ricavatene e tagliolini.
  3. Pulite e grattate con uno spazzolino sotto l’acqua corrente i granchi.
  4. Immergeteli per 10 minuti (anche uno per volta visto le dimensioni) in una pentola con abbondante acqua salata in ebollizione. Scolateli e, una volta tiepidi, con un coltello o con delle forbici, tagliate circolarmente il guscio e apriteli. Estraete con delicatezza la polpa, spezzate le chele e fate lo stesso, scartate le interiora e lo stomaco riconoscibile dal colore verdognolo.
  5. In una capiente padell, mettete l’olio e il trito di sedano, carote e cipolla e lasciate soffriggere per 5 minuti. Aggiungete la polpa dei granchi, alzate il fuoco e sfumate col vino bianco.
  6. Nel frattempo mettete a bollire abbondante acqua per i tagliolini.
  7. Nella padella con i granchi, versate la salsa di pomodoro e aggiustate di sale e pepe.
  8. Quando l’acqua bolle, salatela e tuffatevi i tagliolini. Cuoceteli per 4/5 minuti.
  9. Scolateli nel sugo e saltateli per 2 minuti, cospargete il tutto con il prezzemolo tritato. Se volete potete tenere da parte carapaci e chele e usarli come “contenitori” per impiattare i tagliolini.
  10. Nota: per la bollitura dei granchi si può usare anche un brodo di verdura leggero. Non ho volutamente usato l’aglio nel soffritto per lasciare intatta la dolcezza del granchio.