Risotto con l’asparagina
Porzioni
4persone
Porzioni
4persone
Ingredienti
Preparazione
  1. Spezzate gli asparagi afferrandoli con le due dita della mano sinistra poste alla base dell’asparago e le due della mano destra alla metà di questo (nella mano destra rimarrà la parte utilizzabile). Togliete le punte e tenetele da parte. Tagliate i gambi a tocchetti di 1 cm circa.
  2. Fate scaldare l’olio nel tegame e unite l’asparagina a tocchetti senza le punte e fatela rosolare a fuoco vivo per 2 minuti.
  3. Unite il rimanente grasso di cottura e la cipolla affettata sottilmente. Fate appassire il tutto a fuoco basso per 2 minuti. La cipolla non deve dorarsi, se avviene aggiungete un po’ di brodo. In questo caso badate che al momento di aggiungere il riso il liquido sia completamente evaporato.
  4. Aggiungete il riso, le punte degli asparagi e mescolate. Tostate il riso a fuoco basso saltandolo per 4 minuti. Alzate la fiamma – che manterrete medio-alta per tutta la durata di cottura risotto – e aggiungete lo spicchio di aglio tritato e un mestolo di brodo. Mescolate e calcolate il tempo: dovrete spegnere il fuoco fra 18-20 minuti a partire da questo momento. Lasciate assorbire completamente il liquido di cottura mescolando il meno possibile. Meglio se saltate il risotto.
  5. Aggiungete un altro mestolo di brodo e continuate la cottura. A partire dal 18° minuto cominciate ad assaggiare la cottura del riso: un Carnaroli di solito è pronto al 20° minuto.
  6. Aggiungete il burro, un cucchiaio colmo di parmigiano grattugiato, il pepe e mescolate. Assaggiate il risotto: se è cotto, trasferite immediatamente in un piatto da portata freddo in modo da fermare la cottura. Se è ancora troppo al dente, aspettate un paio di minuti o più.