grattini in brodo
Primi, Primi in brodo

Grattini in brodo di crosta di parmigiano e barba di finocchi (pizzilunedda)

drica

Piatto perfetto per utilizzare le parti di scarto dei finocchi e la crosta del parmigiano, soprattutto per una cena invernale calda e leggera.

La ricetta originale non prevede la crosta del parmigiano, ma questa aggiunta rende la minestra ancora più golosa e profumata. In siciliano il piatto prende il nome di “pizzilunedda” da “pizziluna” che significa “pizzicotto”, dal movimento che bisogna fare per ricavare questo formato di pasta comunemente chiamato grattini.

Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!

Ingredienti

Istruzioni

  1. Tagliare le parti di scarto dei 4 finocchi a pezzettini piccoli (compresa la barba, più ne avete e più sarà profumata la vostra minestra).
  2. In una ciotola, impastare la farina, un pizzico di sale e l'acqua fino ad ottenere una consistenza compatta da cui estrarre man a mano i grattini (pizzilunedda) che devono avere le dimensioni della pastina (i risoni ad esempio).
  3. Adagiare i grattini su un vassoio pieno di farina (di semola) e lasciar asciugare per 20 minuti.
  4. Nel frattempo, cuocere le parti di scarto dei finocchi con l'acqua, il sale e la crosta del parmigiano in una pentola a pressione (anche questi per circa 20 minuti).
  5. Terminata la cottura, portare a bollore il brodino senza il coperchio della pentola a pressione e aggiungere i grattini infarinati.
  6. 4/5 minuti di cottura e la minestra è pronta per essere impiattata e condita con un filo d'olio e prezzemolo.
Print Recipe