ricetta crescentine fritte
Pane, pizze e focacce

Crescentine fritte

francesco
  • Difficoltà: 2
  • Costo: 1
  • Preparazione: 2
  • Dosi: 4

Questo è il classico pane fritto che accompagna i più tradizionali salumi emiliani, nel modenese lo chiamano gnocco fritto, nel bolognese crescentina, sull’appennino tosco-romagnolo ficattola, in Mugello ciaccia. Ma bene o male sempre la stessa cosa è. Le crescentine fritte di Bologna, però, hanno una ricetta particolare, che gli dà una ecczionale fragranza. Inoltre, la dimensione piccola le dà quella caratteristica divertente, per cui quando si cominciano a mangiare non si finirebbe più.

Il vino ideale da abbinare è il tipico Pignoletto frizzante, un vitigno autoctono dei colli bolognesi particolarmente asciutto e mandorlato nel sapore, esalta perfettamente il sapore dei salumi e pulisce la bocca dal fritto.

Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!

Ingredienti

Istruzioni

  1. Sciogliete il lievito e lo zucchero in acqua tiepida, unite il vino ed il latte.
  2. Impastate la farina con il liquido e lo strutto ammorbidito fino ad ottenere una pasta morbida, uniforme e liscia al tatto.
  3. Chiudete la palla di pasta ottenuta in un sacchetto da gelo e ponetele in frigo per almeno 1 ora.
  4. Togliete la pasta dal frigo 20 minuti prima di friggere e tenetela a temperatura ambiente.
  5. Scaldate un una pentola abbondante olio di arachide, deve essere molto perchè le crescentine devono avere lo spazio di galleggiare e girarsi, quindi tirate la pasta fuori dal sacchetto e stendetela alta circa 4-5 mm, non deve essere sottile, tagliatela col tagliapasta in rettagoli di circa 4x5 cm e friggetela ad olio bollente, attorno ai 180°C, le crescentine devono immediatamente gonfiarsi e dorarsi, se non si girano da sole vanno aiutate per cuocersi da entrambi i lati.
  6. La cottura non deve superare i 10 secondi per lato ed il colore ideale è quello del guscio delle uova.
  7. Servitele calde in tavola con la più vasta gamma di salumi e formaggi molli, squaquerone o stracchino, che potete trovare, e mangiate il tutto rigorosamente con le mani.
Print Recipe

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Informativa cookie. Se vuoi sapere di più, o negare il consenso ad alcuni o a tutti i cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi