Calamari e fagioli
Il calamaro è un mollusco cefalopode, caratterizzato da un corpo allungato e da una piccola bocca con tentacoli, si può confondere molto facilmente con il totano, ma è possibile riconoscerlo in base alla sua forma particolare: nel calamaro, le pinne arrivano alla metà della lunghezza totale del mantello e queste sono a forma di rombo, nel totano le pinne sono in una parte diversa del corpo e sono triangolari. Per riconoscere la freschezza del calamaro, prima di tutto deve avere un colore intenso e la parte bianca deve essere molto lucida e brillante, se riscontriamo dei requisiti diversi, come ad esempio il colore del corpo tendente al giallo, allora questo è sintomo di scarsa freschezza del calamaro.
Porzioni Tempo di preparazione
4persone 10minuti
Tempo di cottura Tempo Passivo
40minuti 12ore
Porzioni Tempo di preparazione
4persone 10minuti
Tempo di cottura Tempo Passivo
40minuti 12ore
Ingredienti
Istruzioni
  1. Mettere in ammollo per 12 ore i fagioli cannellini, quando sono pronti sciacquateli e metteteli a cuocere in una pentola per un’ ora circa.
  2. Pulire e lavare bene i calamari e tagliarli a rondelle.
  3. In un tegame mettere aglio e peperoncino a soffriggere, con olio extra vergine d’ oliva, aggiungere i calamari lasciare soffriggere per una decina di minuti fino a quando non si è consumata l’acqua che hanno rilasciato, versare il vino bianco e lasciare evaporare.
  4. Aggiungere i pomodorini tagliati a cubetti, coprire la pentola e far cuocere per 15-20 minuti a fuoco basso fino a quando il calamaro non risulta morbido.
  5. Aggiungere i fagioli lessati senza l’ acqua di cottura, versare solo mezzo mestolo per rendere la zuppa più morbida.
  6. Lasciare insaporire per pochi minuti, servire aggiungendo il prezzemolo tritato.