Open grave: recensione

gechy

2013; regia di Gonzalo Lopez-Gallego; genere: horror

TRAMA: Il protagonista del film si sveglia in una fossa piena di corpi senza vita e inizia ad avere dei flash…

SCENA: Una scena agghiacciante dove si vede una donna legata ai polsi in uno stato disumano con accanto una ciotola piena di escrementi che viene imboccata da un altra donna e si butta su questo cibo violentemente.

COMMENTO: Il film mi ha toccato molto, parla di esperimenti che ancora tutt’oggi penso l’esercito faccia ed è inquitante vedere come un organo affamato possa vivere accanto ai propri escrementi e contemporaneamente buttarsi su del cibo che nemmeno immagina cosa sia, i risultati sono che per combatere un virus si è creata una forma di pazzia degenerante che ha portato allo sterminio

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *