uova

gnocchi-alla-bava

Gnocchi alla bava

Il nome è certo poco attraente, ma in realtà nasconde un connubio di prelibati sapori e raffinati accostamenti. Formaggio e panna si mescolano armonicamente in una crema filante che dà il nome a questi gnocchi resi poi inconfondibili dal bianco tartufo di Alba. Già Giovanni Vialardi, il famoso capocuoco di re Carlo Alberto, e poi

gnocchi alla marchigiana

Gnocchi ripieni alla marchigiana

In questa rassegna di cucina regionale non potevano mancare gli gnocchi ripieni alla marchigiana. Spesso si crede che cucina regionale equivalga a cucina povera: questi gnocchi dimostrano l’esatto contrario. Le Marche sono l’unica regione con il nome al plurale come pure questa pluralità si riflette sulla cucina. Non c’è angolo che non abbia il suo

carbonara-carciofi-e-speck

Carbonara carciofi e speck

Una ricetta che ho che ho modificato partendo da un piatto gustato in casa di amici. Il risultato mi sembra che valga la pena! Voti: 0 Valutazione: 0 You: Rate this recipe! Ingredienti 4 carciofi grandi1 cipolla100 gr speck a fette2 uova100 gr Parmigiano Reggiano grattugiato1 noce burro sale pepe1 mazzetto prezzemolo tritato400 gr spaghetti1 bicchiere

strudel-salato

Strudel salato

E’ una divagazione che ho provato sul tema delle torte salate, il risultato è stato assai apprezzato, per cui ho pensato di condividerlo. Voti: 1 Valutazione: 4 You: Rate this recipe! Ingredienti 250 gr ricotta vaccina1 cipolla100 gr speck a fette2 uova100 gr Parmigiano Reggiano grattugiato100 gr caciocavallo stagionato tagliato a fette sale pepe1 mazzetto

garganelli-al-sugo-di-piccione

Garganelli al sugo di piccione

A un commensale poco attento potrebbero sembrare delle penne rigate, ma si tratta invece di una delle paste più tipiche della Romagna. I garganelli si condiscono tradizionalmente con un ricco ragù di carni varie, oppure, come minestra, si gustano anche in brodo, come sono nati in origine, ma ormai da tutti preferiti asciutti, conditi con

fettuccine-alla-romana

Fettuccine alla romana

Difficilmente un piatto diverso da questo sarebbe riuscito a sintetizzare meglio la cucina romana. Che è essenzialmente cucina “povera” ed alla buona , costruita con ingredienti a buon mercato, ma saporiti d’osteria, il luogo dove per tanto tempo le differenze sociali e di censo sono state azzerate. Il colore e il gusto della cucina romana

Crespelle alla Valdostana

Crespelle alla Valdostana

Tra le cucine montanare quella Valdostana occupa sicuramente il 1° posto. La consapevolezza di una orografia poco adatta all’agricoltura se non nei fondovalle: un paesaggio dominato da vette maestose ma anche segnato da un isolamento dovuto sia al clima rigido sia alla scarsità di vie di comunicazione esigeva ingegnarsi per sfruttare la ricchezza dei pascoli

Cjalzòns della Carnia

Cjalzòns della Carnia

Del tutto particolare la gastronomia friulana in cui convivono influenze mitteleuropee, i gusti forti dei monti della Carnia e i profumi mediterranei. La Carnia è una regione meravigliosa. I suoi prati e le sue montagne offrono panorami suggestivi e altrettanti panorami gastronomici, tutti quanti espressione di una realtà culinaria tipicamente contadina. È impossibile non parlare, in

pigna-di-formia

Pigna di Formia

E’ una ricetta della mia zona, la città di Formia. Si prepara soprattutto nel periodo di Pasqua. L’ho assaggiata per curiosità e mi è piaciuta molto. Ho provato a farla e, con queste dosi, sono venute 2 belle trecce. Voti: 1 Valutazione: 4 You: Rate this recipe! Ingredienti 40 gr lievito di birra700 gr farina

Brodo di cardi e volarelle

Brodo di cardi e volarelle

Nella bella e oggigiorno tanto danneggiata città de L’Aquila è considerata una delle specialità caratteristiche. Questa minestra si può preparare con pane a dadini oppure alle volarelle, caratteristici quadrucci di pasta all’uovo che vengono appositamente fritti. Il curioso nome probabilmente proviene dalla particolare leggerezza; infatti quando si friggono sembra addirittura che volino. E’ il piatto

Bomba di riso alla piacentina

Ricetta piacentina, uno dei pochi piatti emiliani a base di riso. Piacenza, posta al crocevia di quattro regioni ha subito influenze liguri, lombarde e piemontesi. Due importanti tradizioni si sono di volta in volta ignorate o integrate: quella contadina e quella legata agli ambienti nobiliari ed ecclesiastici. Questo ultimo filone si è andato via via

Bazzoffia dell’Agro Pontino

Questa volta tocca al Lazio presentarci una zuppa che ricorda un po’ l’acquacotta. Il territorio da dove deriva è l’attuale agro pontino, ma fino all’inizio del secolo scorso era un territorio acquitrinoso/paludoso e malarico e quindi scarsamente popolato: quasi esclusivamente pastori e carbonai. Ma con la bonifica (circa 1930) il terreno più fertile ha dato

Agnolotti alla piemontese

Nati dalle mense medievali, venivano preparati probabilmente per recuperare la carne avanzata dal giorno prima. Gli “agnolotti” piemontesi altro non sono che gli arcinoti ravioli. Gli agnolotti variano da provincia a provincia: nel Novarese aggiungono borragine, nel Tortonese il ripieno viene proposto con una salsa a base di aglio e mollica di pane. Nell’Alessandrino si

Anolini alla parmigiana

Parma dà l’idea di città tranquilla e non offre subito l’impatto della sua ricchezza. Ricordata per lo più per il suo mondialmente famoso formaggio, il Parmigiano, appunto, e ci si scorda che ha dato i natali ai Farnesi, al Correggio, al Parmigianino. Al genio di Arturo Toscanini e di Giuseppe Verdi che nacque a poca

mousse-alla-vaniglia-con-pere-caramellate

Mousse alla vaniglia con pere caramellate

nido-pasquale

Nido pasquale

La mia idea è di posizionarlo a centro tavola in modo da guarnire la tavola e quindi essere mangiato dai commensali come antipasto. Voti: 0 Valutazione: 0 You: Rate this recipe! Ingredienti 500 gr farina25 gr lievito di birra1 pizzico sale3 cucchiai olio d’oliva extra vergine1 patata lessata e schiacciata200 ml latte8 uova sode salumi

frittata-di-asparagi-e-funghi

Frittata con asparagi e funghi

Per questa ricetta ho usato gli asparagi e funghi che escono in questo periodo (Marzo) in campagna. Voti: 2 Valutazione: 4 You: Rate this recipe! Ingredienti 5 uova1 mazzetto asparagi selvatici4 funghi a piacere sale olio d’olive1 cucchiaio Parmigiano Reggiano grattugiato Istruzioni Togliere le punte tenere agli asparagi e lessarle.Affettate i funghi e lessarli. Sgocciolate

spaghetti-alla-carbonara

Spaghetti alla carbonara

medaglioni di zucca

Medaglioni di zucca e ricotta al forno

La zucca appartiene alla grande famiglia delle cucurbitacee. Viene utilizzata non solo in cucina ma anche in cosmesi e medicina. Originaria dell’America Centrale la zucca è in grado di riempire un intero menù, dall’antipasto al dolce poiché molte sono le sue virtù e ogni piatto risulterà gustoso e salutare. Voti: 2 Valutazione: 4 You: Rate