Eccellenze alimentari

Docg, Doc , Dop, Igt, Igp: il territorio italiano é pieno di eccellenze alimentari, spesso ufficialmente riconosciute come tali, talvolta note solo agli amanti della cultura gastronomica e della buona cucina. Per questo abbiamo deciso di dedicare una sezione ai prodotti che caratterizzano le nostre regioni e i nostri borghi, ma anche agli alimenti e alle preparazioni di alta qualità che occupano un posto privilegiato nella cultura gastronomica e nelle tradizioni di altri Paesi. Vini, birre prodotte artigianalmente, carni, formaggi, paste ripiene e dolci sono solo alcune delle tipologie dei prodotti di cui vi racconteremo ogni cosa: le origini, il territorio di provenienza, le tradizionali tecniche di produzione e lavorazione, gli usi e le curiosità a cui sono legati.
Genepy

Génépy

di Alexander Màscàl. Tra i digestivi delle valli montane il più noto è indubbiamente il Génépy. Ottimo a fine pranzo e moderatamente alcolico viene degustato in piccolissimi bicchieri o aggiunto al caffé: dosi minime che non creano problemi… etilici, comunque è bene, oltre alla moderazione, anche gustarli quando non ci si deve mettere al volante…

Triglia Di Fango

di Vostromo. La Triglia Di Fango, diversamente dalla più pregiata Triglia Di Scoglio, vive in acque profonde. Predilige i fondali bui e melmosi dove trova da cibarsi frugando nel fango e nella sabbia. Nei mercati si distingue quella di mezzo fondo da quella di fondo secondo la profondità di pesca. Quelle di mezzo fondo sono

Triglia Di Scoglio

di Vostromo. Triglia Di Scoglio (Mullus surmuletus) e Triglia Di Fango (Mullus barbatus) sono le due varietà presenti nei nostri mari. Quella che nei mercati chiamano Triglia Di Sabbia non è altro che la stessa ‘Mullus surmuletus’ pescata su fondali sabbiosi. La Triglia Di Scoglio vive a bassa profondità ed era già conosciuta ed apprezzata

pizza

Pizza

di GataLoca. Della data di nascita della pizza napoletana – quella col pomodoro – poco si sa… Nel 1830 abbiamo la prima data certa, storicamente controllabile, della nascita di una pizzeria a Napoli (sotto l’Arco di Port’Alba, a Piazza Dante… che oggi, purtroppo ristrutturata, è stata trasformata in ristorante)… ma tornando indietro nel tempo, e

Monte Veronese

di Annapz. Il formaggio Monte Veronese, a Denominazione d’Origine Protetta, è un tipico formaggio d’alpeggio o di “malga” della zona montana di Verona e dintorni, a base di latte di vacca crudo prodotto in due tipologie, latte intero e d’allevo. Il primo è usato come formaggio da tavola, mentre il Veronese d’allevo, con una stagionatura

Cocktail Mimosa

Cocktail Mimosa: come si prepara?

Barman esperti, con incredibili alchimie, continuano a miscelare ingredienti diversi, stimolati dal desiderio di creare bevande e aperitivi dai sapori nuovi e stuzzicanti. L’aperitivo oltre ad essere una bevanda, è anche un momento di aggregazione, un’occasione per stare insieme e condividere aromi e sapori stimolanti. Preparazioni scenografiche, sapienti miscele di tantissimi ingredienti diversamente combinati, contribuiscono

Semidano

di Vostromo. Il bianco Semidano è uno dei vitigni sardi considerati autoctoni e d’origine incerta. Probabilmente è arrivato sull’isola in tempi remotissimi attraverso i porti di Karalis (l’odierna Cagliari) e Nora. La coltivazione è diventata cospicua solo ai tempi della dominazione piemontese. Ha sempre risentito della concorrenza del robusto Nuragus, più resistente ai parassiti. L’instabilità

Nieddera

di Vostromo. In Sardegna esiste una grande varietà di vitigni autoctoni, sia per ragioni storiche, sia per le peculiari condizioni del clima e dei terreni. Il Nieddera è uno di quelli recentemente salvati dall’estinzione. Sicuramente il nome deriva dal colore scuro: nièddu in sardo significa nero. Non se ne conosce con certezza l’origine, anche se

Ciauscoli Di Peppe Cotto

di Martino Ragusa. “È il classico ciauscolo marchigiano, però fatto con la mia mano”. Giuseppe Dell’Orso, detto “Peppe Cotto” compone sculture di lardo e improvvisa rime baciate. Per intenderci è un altro macellaio-artista come Dario Cecchini, il toscano che taglia bistecche declamando Dante divenuto ormai una star televisiva. Ho isolato questo verso, tra i numerosi

limoncello

Limoncello

di Martino Ragusa. Ad Amalfi ho fatto conoscenza con la famiglia Aceto, che ha un laboratorio di liquori nella “Valle dei Mulini”. La preparazione del limoncello è più casalinga di quanto possiate immaginare e Marco, il mio ospite, non si è fatto nessun ritegno di spiegarmi tutte le sue fasi. “Raccogliamo i limoni al mattino presto”

cioccolato-la-preistoria-del-cioccolato

Cioccolato: La Preistoria Del Cioccolato

di Martino Ragusa. A Modica il cioccolato è tutta un’altra cosa. Di solito si usa questa locuzione per dire che è una cosa migliore. Io la uso in senso letterale: è un altro cioccolato, completamente diverso da quello che conoscete in tutte le sue varianti. Pierpaolo Ruta dell’Antica Dolceria Bonajuto è stato molto chiaro a

Greco Di Tufo

di Silvia Salomoni Il Greco di Tufo è un vino campano DOC originario dell’area a Nord di Avellino, attorno all’omonima cittadina di Tufo. Oltre a Tufo, sono sette gli altri comuni titolati a produrlo: Santa Paolina, Prata di Principato Ultra, Montefusco, Altavilla Iripina, Chianche, Petruro Irpino, Torrioni. L’Irpinia è una zona d’oro per la viticoltura

Sciacchetrà

Lo Sciacchetrà è il vino passito delle Cinque Terre. Basterebbe una sola parola per definirlo: meraviglioso. Seppur prodotto in quantità minimissime (solito “problema” dei piccolissimi vitigni liguri…) questo vino da meditazione che consiglio a tutti i marinai amanti del buon bere, perché secondo me conserva dentro di sé l’essenza del mare stesso, é giustamente famoso

Ormeasco Sciac-trà

di Orsagiuliva. Chissà perché da noi in Italia i vini rosati hanno sempre avuto incerta fortuna, dai nostri vicini francesi, in effetti, son molto più amati, apprezzati e pubblicizzati. Spesso considerati di scarsa od incerta personalità, mi fu detto tempo fa da qualche ignorante pseduo-cultore, che sono i vini preferiti dalle donne. Sarà. Io che

vongole

Vongole

di Vostromo. Le Vongole sono molluschi bivalvi presenti da sempre nei nostri mari. Possono raggiungere un diametro di 5-6 centimetri. Il guscio tondeggiante, robusto e presenta delle strie in rilievo che partono a raggiera dall’articolazione delle valve incrociando le linee daccrescimento. La colorazione differisce secondo le specie ed il fondale. La Vongola (Chamelea gallina) e

borraggine

Borragine

di Annapz. Presso gli antichi romani, il vino alla borragine era ritenuto un antidoto alla tristezza. La parola celtica “borrach” significa coraggio, la borragine aggiunta al vino, veniva usata per curare i mal di testa da sbronza! Altre caratteristiche e proprietà: Questa erba è ricca di minerali essenziali quali calcio e potassio, e acidi grassi

farro

Farro

di Annapz. Simile al frumento (appartiene allo stesso genere), ha molti chicchi, piccoli, con lo strato esterno ben aderente al chicco, che non è eliminato con la raffinazione. Poco diffuso (si trova soprattutto nell’Italia Centrale), ma in fase di riscoperta, la sua farina produce una pasta particolarmente ricca di fibre (dieci volte di più della

vongola-verace-propriamente-detta

Vongola Verace Propriamente Detta

di Vostromo. Il Prodotto da Ciambella Di Salvataggio è la Vongola Verace (Ruditapes decussatuso Tapes decussatus), varietà di molluschi soppiantata progressivamente negli ultimi venticinque anni dalla Vongola Filippina. Questo bivalve è introdotto per la prima volta in Adriatico nel 1983. Lo scopo è ripopolare un tratto di mare nella Laguna di Venezia dove la Vongola

sciroppo-d-acero

Sciroppo D’acero (canada)

di Annapz. Lo sciroppo d’acero è un prodotto che ha origine dal Canada e dal Vermont. E’ un liquido zuccheroso, appiccicoso, (come il miele) dal tipico colore caramello, ottenuto dalla linfa dell’acero rosso e dell’acero nero. L’estrazione avviene nei mesi di febbraio e di marzo e le temperature sotto zero sono quelle che favoriscono un