Angela Caporale

Angela Caporale

Nata a Udine, vive e lavora a Bologna come giornalista freelance. Il suo piatto preferito è la pasta alla carbonara, perché le viene proprio bene in tutte le sue varianti. In cucina, per lei, non può mai mancare una compagnia ciarliera, un dolce da condividere e un buon bicchiere di vino bianco.
impatto ambientale avocado

Quali sono le conseguenze ambientali della coltivazione dell’avocado?

      Negli ultimi anni anche in Italia è avocado-mania. Complice il nome esotico e il sapore delizioso, questo frutto è arrivato sulle nostre tavole e, soprattutto, nei menù dei ristoranti, per cui ormai un brunch domenicale non è tale senza un avocado toast, sia nella versione veg che abbinato al salmone. Il successo

pausa pranzo fuori casa

Mensa aziendale, bar, “schiscetta”: come mangiano gli italiani in pausa pranzo?

  Non per tutti i lavoratori italiani è possibile tornare a casa per la pausa pranzo, cucinando e seguendo i propri gusti tanto quanto le esigenze alimentari personali. La maggioranza, infatti, si trova a trascorrere la pausa pranzo fuori casa e, come abbiamo visto presentando i dati raccolti da Doxa-Ancit, si divide tra l’ufficio, la

basilico cancerogeno

Il basilico è cancerogeno? Ecco cosa dicono gli studi

    Il pesto alla genovese è uno dei piatti tipici italiani più amati all’estero, ma anche in tutto il Belpaese. Tuttavia, una ricerca risalente ai primi anni 2000, diventata di dominio pubblico successivamente poiché citata durante alcuni eventi e conferenze stampa, sembra suggerire che il basilico possa essere cancerogeno. Una notizia che ha scatenato

turismo enogastronomico italia

Turismo enogastronomico: i numeri dell’Italia

  Quasi un italiano su due sogna spesso il cibo e lo associa a sensazioni di allegria e benessere. Questo dato che emerge da una recente analisi Doxa per Deliveroo ci suggerisce quanto il buon mangiare sia profondamente, e inconsciamente, connesso a una sensazione di benessere. Nessuna sorpresa, dunque, quando nel Primo Rapporto sul Turismo

la trippa fa male

La trippa fa male oppure no?

    Alla romana, alla fiorentina, o semplicemente con il sugo, la trippa è un ingrediente molto diffuso nella cucina della tradizione del Belpaese. Tant’è che, di Regione in Regione, spesso varia la composizione: in Toscana, per esempio, viene usano anche l’abomaso, ovvero la quarta parte dello stomaco dei ruminanti, mentre in Lombardia si considera

cooperativa pangea

Il commercio equo e solidale in Italia: la cooperativa “Pangea-Niente Troppo”

  Dall’Asia all’America Latina, dall’Africa fino all’Italia: cambiano le prospettive e le relazioni tra le varie parti del mondo e, contemporaneamente, si evolve anche la rete del commercio equo e solidale. Se fino a qualche anno fa era sinonimo di acquisti di prodotti di qualità, rispettosi di ambiente e persone, provenienti da aree lontane del

bietola proprietà

La bietola, proprietà di un superfood antiossidante

    Poco colorate, ma ricche di benefici: le verdure invernali possono essere preziosi supporti per il nostro organismo. Ne abbiamo già parlato con la dottoressa Francesca Evangelisti, biologa nutrizionista, che ha spiegato proprio a Il Giornale del Cibo quali sono le caratteristiche di molte verdure tra le quali, per esempio, il cavolo nero oppure

capperi proprietà

Antiossidanti e alleati delle articolazioni: scopriamo i benefici dei capperi

    Tipicamente mediterraneo, il cappero dona sapidità e gusto ai piatti. Perfetto per condire una pasta anche semplice, adatto ad accompagnare il pesce, il bocciolo ancora chiuso di questa pianta arbustiva rampicante è una vera e propria eccellenza mediterranea: particolarmente noti sono il cappero di Pantelleria e quello di Salina. Ritenere, però, che si

Caporalato Latina

Caporalato a Latina: svelato lo sfruttamento di 400 braccianti

  Oggi l’attualità ci riporta a scrivere di agromafie e caporalato. Ci siamo più volte occupati della tematica, tra dati allarmanti ed esperienze virtuose di riscatto che, spesso, partono da gravi episodi di cronaca, come quello che oggi i principali quotidiani riportano in prima pagina. All’apparenza era una cooperativa impegnata nel settore agricolo, ma di

Come capire se un alimento è stato prodotto rispettando l’ambiente e i lavoratori?

  I “tentacoli” di caporalato e agromafie arrivano fino nel piatto. Lo confermano il rapporto agromafie, le cronache giornalistiche e i numerosi report indipendenti che puntano l’attenzione sulle condizioni di lavoro dei braccianti nei campi di tutta Italia, dal Sud al Nord. L’altro lato della medaglia, però, racconta una storia di tanti piccoli, medi e

buoni pasto

Servizio mensa e buoni pasto: quanti italiani ne usufruiscono?

    La pausa pranzo in mensa è soltanto un miraggio per almeno la metà degli italiani. Più diffusi sono sicuramente i buoni pasto, che rappresentano una via di mezzo, perché consentono al lavoratore dipendente di pranzare in alcuni locali convenzionati con la libertà di scegliere come comporre il menù. Un’occasione persa, almeno per ora,

cosa mangiare a pranzo fuori casa

Quanto è sana la tua pausa pranzo? I risultati del test

Da 0 a 5 punti – Le tue abitudini in pausa pranzo non sono del tutto corrette Non saltare i pasti: se non ti è possibile pranzare a casa, evita fastfood e preferisci la mensa oppure locali che permettano di consumare piatti nutrizionalmente più sani. Dedica almeno 20 minuti a questo momento della giornata e

succhi 100 frutta

Succhi di frutta: cosa bisogna sapere prima di acquistarli?

  Una dieta sana e bilanciata prevede che, ogni giorno, vengano consumate almeno cinque porzioni di frutta e verdura. Un obiettivo non ancora pienamente raggiunto dalla maggioranza degli italiani, grandi e piccini: del resto, abbiamo individuato alcuni preziosi consigli per convincere i bambini a mangiarle. Dal punto di vista quotidiano, si osserva anche come, per

etichette alimentari sondaggio ismea

Cosa cambieresti delle etichette alimentari? Partecipa alla consultazione Ismea

    Spesso scritte in caratteri molto piccoli, oppure ricche di asterischi e notazioni, le etichette restano il principale alleato dei consumatori durante la spesa, non soltanto per valutare con attenzione i valori nutrizionali. È qui, infatti, che è possibile trovare informazioni fondamentali su provenienza e qualità di ciò che stiamo acquistando e ricostruire alcuni

progetto mani in pasta

“Mani in pasta”, un laboratorio gastronomico per il reinserimento sociale

    “Mani in pasta” è produzione di pasta fresca, catering e, dal gennaio dello scorso anno, anche un laboratorio aperto con caffetteria, uno spazio per un pranzo veloce a base di specialità locali, un luogo per degustare delizie locali e prodotti gluten free. Il progetto nasce dalla cooperativa sociale Madre Teresa di Reggio Emilia,

pausa pranzo sondaggio doxa

Le abitudini degli italiani in pausa pranzo: i dati delle ultime ricerche

    Se il pranzo della domenica è una vera e propria istituzione nelle case degli italiani, non ci sorprende scoprire che anche nel resto della settimana quello di mezzogiorno è considerato il pasto fondamentale della giornata. E proprio l’importanza del pranzo è così radicata nella cultura del Belpaese spiega l’attenzione dedicata ad esso. Più

menù natale colesterolo

Menù di Natale: i consigli per chi soffre di colesterolo alto

  Pranzi pantagruelici, cene infinite, pandori e panettoni. Si avvicinano ormai le Feste e l’agenda si infittisce di impegni che portano a mangiare spesso fuori casa o, comunque, in abbondanza. Il bello del Natale è godersi questi momenti di convivialità con le persone care, ma c’è il rischio che questa serenità venga minata da malesseri

Pausa pranzo davanti al pc: quali sono le conseguenze psico-fisiche?

      Pranzare fuori casa, durante la settimana, è un’abitudine sempre più diffusa nel nostro Paese: il Rapporto ristorazione 2018 della Fipe – Federazione Italiana Pubblici Esercizi – ha confermato infatti una crescita rispetto al 2017 e ha evidenziato che il 66,7% degli italiani consuma questo pasto fuori casa di media una o due

start up cibo

6 start up del cibo tutte italiane da conoscere

re     Il digitale è ormai arrivato anche a tavola, o meglio ci porta a tavola piatti, cibi e prodotti in maniera veloce e smart. Sono migliaia, ormai, le start up dedicate all’evoluzione del settore del food, ma in Italia stentano ancora a decollare e a conquistare i consumatori. Sono pochi ancora (ma in