In inverno, quando le temperature calano drasticamente, non c’è nulla di meglio che preparare una zuppa che riscalda il corpo e rasserena i pensieri. Di solito i protagonisti di questo comfort food sono verdure di stagione o legumi e cereali,che rendono l’organismo più sano e forte e lo aiutano a sopportare meglio il freddo. Sapete qual è il bello delle zuppe? Che non stancano mai perché si possono arricchire con erbe aromatiche e spezie per avere ogni volta gusti e profumi diversi. Ricordatevi poi di accompagnarle con fette di pane tostato o crostini fatti in casa, il contrasto di consistenze stimola sensazioni davvero piacevoli al palato. Ed ecco che vi proponiamo 10 zuppe invernali per tutti i gusti assolutamente da provare

Zuppe invernali: 10 fantastiche ricette

Zuppa di cavolo nero, il gusto della Toscana

Piatto povero, della tradizione contadina, la zuppa di cavolo nero in Toscana durante l’inverno si può trovare dal ristorante stellato fino alla cucina della nonna. Si tratta di una preparazione salutare, infatti oltre alle proprietà antivirali e immunostimolanti del cavolo nero, questa zuppa contiene anche le fibre dei fagioli. Dopo una gelida giornata fuori casa non c’è nulla di meglio di una zuppa fumante di cavolo nero, che potrete scegliere se fare più brodosa e morbida o più asciutta e ricca di pane. Inoltre, i fagioli cannellini possono essere sostituiti con i borlotti ed il cavolo nero con quello verza, l’importante è non stravolgere completamente la tradizione, rispettando gli ingredienti e la storia che hanno alle spalle. Un piatto completo e bilanciato che si prepara in pochissimo tempo.

Zuppa di cipolle e pane raffermo, semplicemente economica

Zuppa cipolle

Quando anche uscire per andare a fare la spesa è un’impresa insostenibile non vi resta che preparare questa zuppa di cipolle e pane raffermo, con gli ingredienti che abbiamo tutti nella dispensa. Nei ristoranti francesi è considerato un piatto raffinato, per la tradizione italiana invece si tratta di un piatto povero, contadino e popolare, che possiede radici antiche in molte nostre regioni. Tra le zuppe invernali, questa è apprezzata anche da coloro che non amano le cipolle, per l’alternarsi di gusto dolce e salato. Il tegame di coccio con la quale viene solitamente servita è quasi d’obbligo, ma ciò che rende questa ricetta gustosa è la gratinatura con il formaggio: croccante, filante e …da acquolina al solo pensiero.

Zuppa di patate con gamberoni, cremosa delizia

Se credete che le zuppe siano un alimento poco entusiasmante o che servano solo per tirarci su quando siamo soli, infreddoliti e raffreddati, forse non avete mai provato la zuppa di patate con gamberoni. Un piatto raffinato ideale per una cena romantica o per lasciare senza parole i vostri amici. Veloce da preparare, non necessita di molta manualità e può essere servito sia come piatto unico per il pranzo o come primo piatto per una cena. La caratteristica eccezionale di questa zuppa è il suo sapore delicato, adatto per ogni tipo di palato, da quello tradizionale al più esigente. Il gusto intenso dei gamberoni tende ad esaltare la dolcezza della crema di patate, inoltre, l’uso del brandy e dell’alloro non è casuale, provate per credere!

Zuppa di ceci e farro. Poco tempo e tanti cereali

Per una preparazione tradizionale vi consigliamo di utilizzare i ceci secchi, metterli in ammollo la sera prima e cuocerli nella pentola a pressione insieme al farro, ma se la vostra passione sono le zuppe invernali veloci provate con i ceci già lessi in barattolo e del farro istantaneo, facile no? Questa zuppa di ceci e farro, tanto utilizzata in Toscana, può essere servita come piatto unico in quanto le caratteristiche nutrizionali presenti sono davvero molte. Il tocco in più di questo piatto è dato dal soffritto iniziale, quindi non evitatelo come la peste anzi, lasciatevi travolgere dal mix di gusto che ne deriva. Si tratta di una zuppa vegetariana saporita, che piace anche a chi non rinuncerebbe mai alla carne. Servitela in tavola tiepida, lasciatela riposare 10 minuti dopo la fine della cottura, in modo che si addensi e crei un’invitante cremina.

Zuppa del contadino, la salute si trova in cucina

Non chiamatela minestra di verdure, non chiamatela zuppa di verdure, lei è la zuppa del contadino, un’esplosione di legumi. Volevate realizzare un piatto salutare, ricco di vitamine e in grado di sorprendervi ogni volta? Questa è la ricetta che fa per voi. Le fette di pane toscano tostate la rendono un piatto unico, completo e con un tocco di croccantezza. In base alle verdure che avete nel frigorifero questa zuppa può cambiare veste, oltre al cavolo nero difatti possono essere utilizzati anche zucchine, pomodori, piselli e cavolfiori. Volete sapere qualche informazioni in più su questa zuppa? E’ light, vegan e soprattutto buonissima!!

Zuppa di zucca e porro, il profumo dell’inverno

Zuppa zucca porro

La regina dell’orto nella stagione autunno/inverno è sicuramente la zucca: dolce, semplice e cremosa. Se poi viene unita al porro, al parmigiano ed al pepe la magia è fatta! La zuppa di zucca e porro oltre al suo caldo colore è invitante anche per la delicatezza con la quale seduce il palato. Il valore calorico di questa preparazione è davvero basso ed inoltre è ricca di vitamine, minerali ed antiossidanti. Servitela a cena per la vostra famiglia o portatela al lavoro come “schiscetta” per il pranzo, si tratta infatti di una ricetta sicura da realizzare per ogni momento della giornata. In 30 minuti avrete un piatto invernale saporito, elegante e mai banale, che potrete arricchire con noce moscata, formaggio spalmabile e un pizzico di cannella.  

Zuppa di fagioli e castagne, il lato versatile dei legumi

Sostanziosa, corposa e completa, la zuppa di fagioli e castagne è quella ricetta jolly che potete preparare ogni volta che le vostre energie saranno troppo basse e il vostro umore sotto i piedi. Appaga gli occhi, lo stomaco ed i sensi, ed anche se i passaggi sono lunghi e meticolosi il risultato finale vi ripagherà di ogni sforzo. L’utilizzo del lardo è facoltativo, anche se naturalmente conferisce un sapore deciso alla preparazione. Le castagne, anche se dolci, vengono spesso utilizzate in preparazioni salate in abbinamento ai legumi, come fagioli e ceci. Se non si trovano quelle fresche possono essere utilizzate anche quelle precotte, in questo modo ridurrete anche di molto i tempi di preparazione.

Zuppa della vedova, la sorpresa è l’uovo

Una ricetta tradizionale di Malta, la zuppa della vedova prende il suo nome dagli ingredienti poveri con la quale è preparata, che appunto si potevano trovare nelle dispense di chiunque, anche di chi non aveva tempo, voglia e denaro da dedicare alla spesa. Cavolfiori, zucca, cipolle, uova, formaggio e pomodori, una zuppa ricca ma semplice. Ogni porzione deve avere almeno un uovo, e sia il tuorlo che l’albume devono rimanere integri. Molti utilizzano anche il lardo, per insaporirla maggiormente ma il valore calorico in questo caso si innalza di molto. In realtà si tratta di una zuppa di verdure sostanziosa, un piatto unico in cui alla fine vengono unite le uova, la ricotta e dadini di gbejniet, formaggio fresco di capra. Volete un piatto ancora più completo? Aggiungete anche i fagioli, che renderanno la vostra preparazione maggiormente cremosa ed equilibrata.

Zuppa di ceci, ed è sempre festa

Zuppa ceci

Avere una bustina di ceci secchi nella dispensa è un’abitudine che tutti dovremmo avere. La zuppa di ceci, è il piatto della nonna, ricco di sapori e con lunghi tempi di preparazione. Si tratta di una delle zuppe invernali  che rende felici grandi e bambini e che riscalda le domeniche passate in famiglia. Le costine di maiale sono la parte più golosa di tutta la preparazione, saporite e insostituibili. Tre lunghe ore di cottura e 24 ore di ammollo per i ceci, insomma non è di certo una di quelle ricette da fare frequentemente ma per i giorni di festa è la giusta scelta. Inoltre, può essere conservata anche per tre giorni in frigorifero e quindi riutilizzata più volte.

Zuppa di verza con polpettine golose

Questa è una di quelle ricette che hai assaggiato da un’amica ed era troppo buona per non provarla a fare anche a casa tua. La zuppa di verza è il salvacena, ma anche salvapranzo, per chi va sempre di fretta ma vuole comunque sfamare la propria famiglia con preparazioni salutari e complete. Oltre alla verza, ci sono anche delle polpettine che faranno felici tutti i bambini e riempiranno di sprint tutte le grigie giornate invernali. Rustica e casalinga ma dal gusto che suscita piacevoli emozioni.

Prendersi cura di noi stessi e degli altri parte proprio da quello che mangiamo e che facciamo mangiare per questo le ricette che cullano lo spirito, fanno gioire i sensi e si preparano con molta facilità, sono sempre le nostre preferite.
Con le nostre zuppe invernali la vostra fantasia in cucina ha cominciato a viaggiare? Siete curiosi di provare tanti abbinamenti e riscoprire le ricette tradizionali? Leggete quali sono le verdure di stagione per ogni periodo dell’anno e iniziate a progettare piatti da grandi professionisti.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO CON I TUOI AMICI

Ti è piaciuto questo articolo?

Vuoi restare aggiornato su tutte le novità del Giornale del Cibo?

Iscriviti alla Newsletter: riceverai ogni giovedì una selezione degli articoli, delle ricette e degli eventi più rilevanti della settimana sul mondo del food e dintorni

Dichiaro espressamente di aver preso visione dell’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 ed autorizzo il trattamento dei dati.

A proposito dell'autore

Elisabetta Pacifici

Elisabetta è nata a Roma, dove vive e lavora. Per Il Giornale del Cibo si occupa di cultura, cibo, cinema e curiosità. Il suo piatto preferito è il risotto, perché si può fare in moltissimi modi e non annoia mai. In cucina non posso mancare le erbe e le spezie, perché sono il tocco in più che rende unica qualsiasi preparazione.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata