Il Wok è uno strumento estremamente versatile, perfetto per varie tecniche di cottura, da quella al salto a quella al vapore, passando per la frittura e l’affumicatura. Dal diametro variabile e fondo rotondo, il wok è realizzato di solito in acciaio, alluminio o ghisa, ma è ormai possibile trovarne anche modelli anti-aderenti. Padella utilizzata prevalentemente nella cucina orientale si è diffusa grazie alla globalizzazione in tutto il mondo.

wok cottura al vapore

Una caratteristica importante del wok risiede nella notevole riduzione dei tempi di cottura, oltre all’utilizzo di pochissimo condimento per portare a termine le cotture, elemento che rende la cucina con il wok molto salutare perché povera di grassi. Ecco di seguito alcune tra le più diffuse tecniche di cottura:

Cucinare con il Wok: 3 modalità di cottura differenti

Cottura al vapore

Disporre nel cestello tutti gli ingredienti da cuocere, e nel caso di elementi di diversa natura, avere l’accortezza di posizionare in basso i cibi, come verdure e farinacei, che richiedono cotture più lunghe e, più in alto, cibi come carne e pesce per far arrivare loro il vapore in modo attenuato. Versare l’acqua nel wok, appoggiare i cestelli sul bordo e cuocere.

Cottura per frittura

friggere wok

Se si opta per il wok quando occorre friggere, ci si potrà subito accorgere di un incredibile vantaggio: nonostante le grandi dimensioni, la sua caratteristica forma permette di friggere anche piccole quantità di cibo per volta, consumando pochissimo olio. Gli oli consigliati in questo caso sono quello d’oliva e quello di semi di arachidi, che hanno un buon punto di fumo.

Versare l’olio nel wok e portarlo alla giusta temperatura (160-180 °C), passare nella farina o nella pastella gli ingredienti che vogliamo friggere, immergerne pochi alla volta nel wok per non raffreddare l’olio e mescolare a intervalli regolari e con cautela per evitare che la panatura non si stacchi rovinando l’olio. Terminata la cottura scolare gli elementi con un mestolo forato, disporre sulla carta assorbente, salare e servire.

Cottura al salto

Cottura indicata per alimenti di piccolo spessore, è realizzata a fiamma viva, nel wok contenente un grasso e precedentemente riscaldato, per permettere la rosolatura superficiale degli alimenti. I grassi indicati per questo tipo di cottura sono lo strutto, l’olio d’oliva e quello di semi di arachidi.

wok cottura al salto

Il procedimento utilizzato per cuocere gli alimenti cambia in base alla loro tipologia (carne, pesce, verdure) o magari alla tradizioni culinaria di riferimento (con tutte le differenze che esistono tra quella orientale e quella europea). Fondamentalmente anche per la cottura di carne e pesce in Oriente si utilizza il wok come avviene nella cottura delle verdure, spesso ricorrendo ad una marinatura fatta in precedenza. Altre volte, sempre nella cucina orientale, si ricorre ad una pre frittura degli alimenti per poi terminarne la preparazione mediante la cottura al salto.

Se questo una di queste tecniche di cottura vi ha incuriosito o se in generale vi è venuta voglia di provare ad utilizzare il wok, potreste cimentarmi con le verdure di stagione o con le possibili tipologie di frittura.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO CON I TUOI AMICI

Ti è piaciuto questo articolo?

Vuoi restare aggiornato su tutte le novità del Giornale del Cibo?

Iscriviti alla Newsletter: riceverai ogni giovedì una selezione degli articoli, delle ricette e degli eventi più rilevanti della settimana sul mondo del food e dintorni

Dichiaro espressamente di aver preso visione dell’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 ed autorizzo il trattamento dei dati.

A proposito dell'autore

Luca Sessa

Nato a Napoli, vive e lavora a Roma come analista dati per Wind. Nel 2011 ha aperto il Food Blog "Per un pugno di capperi" che, nato per essere una vetrina dei suoi piatti, è diventato un luogo di confronto tra appassionati. Il suo piatto preferito è la Torta caprese perché: amo il cioccolato ed è da sempre la torta del mio compleanno. Dice che in cucina non possono mancare la pasta, una padella ampia e la passione.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata