Chi l’ha detto che quando si parla di torte si debba pensare per forza alla sola versione dolce? Oggi noi vi proponiamo  due versioni di torte vegane, dolce e salata, più pret-a-manger in veste 100% vegan, naturalmente.

La torta con crema pasticcera vegetale, frutta e gelatina vi farà brillare gli occhi e le vostre papille gustative danzeranno di gioia. La torta salata invece, che ricalca la più classica ricotta ed erbette è qui proposta con tofu silk, yogurt e spinaci e renderà perfetta la vostra voglia di picnic in stile quattro passi nel parco. Assaporate le rare belle giornate che ancora ci vengono donate e gustate la semplicità della cucina vegan.

Torte vegane: dolce o salata?

Torta con crema pasticcera vegetale, frutta e gelatina vegan

torta vegana

Tra le torte vegane, questa, è perfetta per feste e compleanni anche per i più piccini: ha tanta frutta (meglio se di stagione) ed è davvero molto gradevole da vedere, una meravigliosa scoperta per gli amanti di crostate e biscotti.

La ricetta si divide in tre parti: il fondo, la crema ed il top, ossia la parte con frutta e gelatina che può essere scelta in base alla frutta stagionale oppure può trasformarsi in un bellissimo arcobaleno, a voi la scelta.

Step 1: il fondo

Innanzitutto preparate l’impasto per la base, ecco ciò che vi occorrerà:

Ingredienti

  • 150g di farina integrale di grano tenero bio
  • 50 g di farina di manitoba
  • 2 Gala mele a dadini
  • 50 g di noci
  • 50 g di olio di girasole
  • 120 g di malto di riso
  • latte vegetale qb
  • 1 cucchiaino di aceto di mele bio
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • Vaniglia 1 cm

Procedimento

  1. Unite le due farine in una terrina, le mele tagliate a dadini e le noci.
  2. Fate sciogliere il malto in mezzo bicchiere di latte vegetale a fuoco molto basso.
  3. Una volta sciolto, unitelo alle farine, mele e noci, mescolate per bene ed aggiungete quindi anche l’olio.
  4. Regolate con il latte in modo che l’impasto risulti omogeneo e senza grumi aiutandovi con una frusta ed un pizzico di pazienza.
  5. Ora non vi resta che aggiungere il bicarbonato e l’aceto all’impasto avendo cura di girare bene e molto velocemente.
  6. Mettete il tutto in una tortiera foderata con carta da forno e fate cuocere a forno caldo statico a 180°C per circa 30-35 minuti.

Quindi preparate la crema pasticcera rigorosamente vegan.

Step 2: la crema pasticcera 100%vegetale

crema pasticcera

Ora occupiamoci della crema pasticcera vegetale, la parte che renderà soffice e ricca la nostra torta.

Ingredienti

  • 250 ml di latte vegetale (io uso quello di soia ma potrete scegliere anche farro, avena, riso)
  • 30 g di malto di riso
  • 15 g di farina di grano tenero integrale
  • 10 g di amido di mais
  • 1 cucchiaio di olio di girasole
  • Baccello di vaniglia 1 cm
  • Scorza di 1/2 limone grattugiata
  • Un pizzico di curcuma

Procedimento

  1. Ponete il malto e l’olio in una terrina e lavorateli insieme quindi unitevi farina, amido e curcuma.
  2. Ora fate scaldare in un piccolo pentolino il latte vegetale, la scorza di limone e la vaniglia tutti assieme.
  3. Una volta caldi filtrate con un colino ed aggiungete il latte che sarà perfettamente aromatizzato al composto precedente, aiutatevi con una frusta così da evitare i grumi.
  4. Riponete il tutto di nuovo sul fuoco molto basso fino a che non raggiunge la densità desiderata avendo cura di continuare a mescolare con la frusta senza mai smettere.
  5. Adesso prima di preparare la gelatina, ossia passare allo step numero 3, prendete la vostra base che avrete ormai tolto dal forno, fatela intiepidire e procedete a versare sopra di essa la crema che avrete appena preparato. Non siate avidi, uno strato ben uniforme e non troppo sottile. Ora decorate tutto con la frutta che avrete scelto, io ho usato le fragole ma potete usare kiwi, banane, frutti di bosco, fatevi trasportare dalla fantasia e dalla natura.

A questo punto siete pronti allo step 3, non vi resta che preparare quindi la gelatina.

Step 3: frutta e gelatina vegan

agar agar

La gelatina, vegetale al 100% non é essenziale ma rende decisamente completa la torta, la trasforma agli occhi in una creazione brillante ed al gusto la completa ed arricchisce. Inoltre è semplicissima da realizzare quindi perché non provarci?

Ingredienti

  • 1 g di polvere d’agar agar
  • 250 ml di acqua

Procedimento

  1. Fate bollire l’acqua, quindi sciogliete la polvere di agar-agar mescolando per qualche minuto.
  2. Fate riposare il composto lasciandolo intiepidire.
  3. Una volta che il preparato è diventato un gel, potrete così procedere a usarlo per ricoprire la torta: fate attenzione a non lasciarlo freddare completamente però.
  4. Lasciate in frigorifero per circa un’ora prima di servirla.

A questo punto la torta é pronta, da gustare e offrire.

Torta salata vegan

torta salata vegana

La versione della torta ma salata? Il remake della più classica ricotta ed erbette qui in versione vegana. Ecco cosa vi servirà:

ingredienti

per la pasta

  • Farina integrale di grano tenero 300 g
  • Acqua qb
  • Lievito di birra fresco 1 panetto
  • Malto di riso 2 cucchiaini
  • Olio extravergine d’oliva qb
  • Sale integrale marino qb

per il condimento

  • Tofu silk
  • Semi di girasole e di zucca 2 cucchiai di ciascun tipo
  • Spinaci cotti a vapore 200 g
  • Yogurt di soia al naturale 1 vasetto
  • Prezzemolo qb
  • Panna vegetale 4 cucchiai
  • Olio extravergine d’oliva qb
  • Pepe nero fresco qb
  • Sale integrale marino qb

Procedimento

torta spinaci

  1. Riattivate il lievito in acqua tiepida in cui avrete sciolto il malto, dopo un paio di minuti preparare l’impasto con farina, acqua, lievito ed un pizzico di sale.
  2. Lasciate riposare per almeno 3 ore.
  3. Quindi stendete la pasta in una tortiera dopo aver oliato per bene la superficie per non farla attaccare. Lasciatela lievitare per circa 1 ora, quindi bucherellate la superficie della pasta con una forchetta ed abbiate riguardo di spingere con le dita la pasta tutt’intorno sul bordo della pirofila in modo da formare una crosta bella alta.
  4. A questo punto cospargete con i semini la pasta, quindi il tofu silk precedentemente condito con sale, pepe, yogurt e prezzemolo e schiacciato grossolanamente con una forchetta.
  5. Quindi sopra questo ponetevi altri semini ed infine gli spinaci cotti a vapore.
  6. Salate e ponete sopra il tutto un po’ di panna vegetale, un filo d’olio ed infornate per circa 35/40 minuti in forno preriscaldato a 200°C (forno statico, 180°C per il forno ventilato) avendo l’accortezza di porre nel forno una tazzina con dell’acqua in modo tale da evitare che la superficie secchi.
  7. Una volta cotta attendete 10 minuti prima di servire. Si conserva in frigorifero per 3-5 giorni.

A questo punto non vi resta che mettere le “mani in pasta” e sperimentare la vostra torta vegana preferita magari accompagnata da un buon vino vegano anche lui, ovviamente!

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO CON I TUOI AMICI

Ti è piaciuto questo articolo?

Vuoi restare aggiornato su tutte le novità del Giornale del Cibo?

Iscriviti alla Newsletter: riceverai ogni giovedì una selezione degli articoli, delle ricette e degli eventi più rilevanti della settimana sul mondo del food e dintorni

Dichiaro espressamente di aver preso visione dell’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 ed autorizzo il trattamento dei dati.

A proposito dell'autore

Carmela Kia Giambrone

Carmela è nata a Bergamo e vive poco lontano da Milano. È una giornalista e si occupa da molti anni di alimentazione naturale, autoproduzione, ambiente e sostenibilità, tematiche che tratta anche nel suo blog equoecoevegan.it. "Adoro l’hummus di ceci e le patate, sotto ogni forma possibile", dichiara, mentre gli elementi che non devono assolutamente mancare in cucina per lei sono il coraggio ed un buon frullatore ad immersione, "perché l’improvvisazione necessita certo di idee ma soprattutto di strumenti pratici da utilizzare".

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata