Amanti del cioccolato avrete un nuovo mito! Il Professor Alyn Morice della Hull University e socio fondatore della Società Internazionale per lo Studio della Tosse, afferma che il cioccolato sarebbe un ottimo rimedio naturale contro la tosse, anche migliore di miele e limone.
Come già diverse testate hanno pubblicato, infatti, uno studio condotto dall’esperto di vie respiratorie dimostra che il cioccolato può calmare la tosse.

 

Il cioccolato come rimedio naturale contro la tosse: gli studi

Studio ROCOCO

Rimedi Naturali Tosse

ROCOCO è il nome dello studio clinico controllato randomizzato condotto dal team della Hull University, che ha coinvolto 163 pazienti. Gli studiosi hanno messo a confronto gli effetti ottenuti da sciroppi tradizionali con quelli di medicinali contenenti cacao. Le medicine per la tosse a base di cioccolato si sono dimostrate più efficaci. Questo perché, secondo Morice, creerebbero un rivestimento che protegge i terminali nervosi che stimolano la voglia di tossire. Negli individui analizzati sono state in grado di ridurre sia la frequenza della tosse che i disturbi del sonno nel giro di due giorni.

Gustare lentamente un pezzo di cioccolato può insomma portare sollievo, ma naturalmente l’esperto precisa che è il modo in cui i componenti del cacao interagiscono con gli altri ingredienti nel medicinale che lo rendono così efficace.
Per i più scettici, i risultati dovrebbero essere pubblicati entro i prossimi 12 mesi.

 

Studio dell’Imperial College di Londra

Cacao

Non è il primo studio condotto sulle capacità calmanti del cacao. Il professor Barnes dell’Imperial College di Londra aveva già dimostrato nel 2004 la maggiore efficacia della teobromina, alcaloide presente nelle piante di cacao e nei suoi derivati, sulla codeina, alcaloide naturale che si estrae dal papavero da oppio, utilizzata nei farmaci antitosse.

L’esperimento era stato condotto allora su 10 volontari sani ai quali era stata somministrata una compressa che poteva contenere teobromina, codeina oppure un placebo. A questi individui era poi stato fatto inalare un gas contenente capsaicina, sostanza derivata dal peperoncino rosso per indurre la tosse e testare l’efficacia dei farmaci calmanti.

Chi aveva assunto la teobromina aveva dovuto inalare circa il 33% di gas in più prima di iniziare a tossire, rispetto a coloro ai quali era stata somministrata la codeina, che a sua volta era risultata appena più efficace del placebo. Anche secondo Barnes la teobromina avrebbe svolto un‘azione inibitoria sulle terminazioni nervose che inducono la tosse.

 

Il mito della tosse grassa e della tosse secca

Cioccolato

Tra l’altro, Alyn Morice afferma che non esistano diversi tipi di tosse e che la differenza tra tosse grassa e tosse secca sarebbe un mito risalente al XIX secolo, quando imperversava la tubercolosi, che stimolava la produzione di grandi quantità di catarro. I farmaci specifici per una o l’altra tipologia sarebbero quindi solo uno stratagemma di marketing.

Ecco un’altra proprietà del cioccolato che fa bene alla nostra salute, basta sensi di colpa! Sorpresi e redarguiti perché troppo golosi, potremo sempre fingere un certo mal di gola per goderci in santa pace il nostro quadratino di Ecuador 70%! State già gongolando? Quali sono le vostre ricette con il cioccolato preferite?

 

CHI AMA IL CIBO AMA CONDIVIDERE

Ti è piaciuto questo articolo?

Vuoi restare aggiornato su tutte le novità del Giornale del Cibo?

Iscriviti alla Newsletter: riceverai ogni giovedì una selezione degli articoli, delle ricette e degli eventi più rilevanti della settimana sul mondo del food e dintorni

Dichiaro espressamente di aver preso visione dell’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 ed autorizzo il trattamento dei dati.

A proposito dell'autore

Francesca Bono

Nata a Bologna dove vive e lavora. Per Il Giornale del Cibo segue le rubriche Tra frigo e dispensaMercato e Trend. Il suo piatto preferito sono gli gnocchi di patate con sugo di pomodoro e funghi perché adoro gli gnocchi che mi ricordano tanto mia nonna. In cucina non può mancare: l'ordine perché se non è tutto a posto non posso cominciare a risporcare.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata