Vi è piaciuta la nostra proposta di menu per il pranzo di Natale vegano? Ora, San Valentino si avvicina e, come si sa, prendere per la gola la persona che si vuole conquistare o cucinare qualcosa di romantico per il proprio innamorato, è certamente un ottimo modo per festeggiare. Cosa fare però se la persona in questione segue una dieta vegana e vegetariana? I piatti e le ricette vegane di San Valentino disponibili online e offline sono tantissime ma per la festa degli innamorati non si può pescare a caso o improvvisare: è l’occasione perfetta infatti per rimboccarsi le maniche in cucine e preparare qualcosa di gustoso, creativo e, naturalmente, il più possibile romantico, in questo caso di genuino e realizzato solo con ingredienti di origine vegetale.

Per farvi risparmiare tempo ed energie, da brava vegetariana appassionata di siti e blog di cucina, ho selezionato per voi dal web 7 originali ricette vegane di San Valentino, che possono insieme dar vita a un romantico menù cruelty free. Tutte le ricette sono vegane, ovviamente soggette a modifiche qualora il vostro o la vostra innamorata fosse vegetariano/a, una sola è crudista, pensata anche come regalo romantico.   

San Valentino cruelty free: 7 ricette vegane per un romantco menu

Antipasto: vol au vent vegani

vol au vent vegani

 

Per iniziare un classico del finger food, da mangiare come aperitivo o antipasto, magari accompagnato da un buon bicchiere di vino. La ricetta proposta dal blog Vegan Cucina Facile è, appunto, davvero semplice da realizzare ma di sicuro effetto: si tratta di sfiziosi vul au vent farciti con una crema di tofu soffice e gustosa. Per realizzarla è necessaria una pasta sfoglia vegan, ormai disponibile sugli scaffali di quasi tutti i supermercati, pochi ingredienti, un frullatore a immersione e una formina per biscotti a forma di cuore. Ovviamente potete partire da questa ricetta per realizzare altre fantasiose creme, a base di tofu e verdure, largo alla fantasia!

Primo: risotto innamorato

Risotto innamorato

Dal famoso portale Vegan Blog ho selezionato il più romantico dei risotti, rosa e al peperoncino (o paprika), quindi perfetto per gli innamorati, con tanto di cuore di barbabietola rossa. Il risotto è a base di barbabietola, vino e aceto balsamico, con in aggiunta la tona acida dello yogurt di soia e una spolverata di pepe, noci e parmigiano veg, che può essere sostituito con lievito a scaglie o, nel caso dei vegatariani, con il parmigiano. Una ricetta semplice ma di sicuro effetto, che conquisterà il vostro innamorato con tutti i sensi.  

Secondo: seitan al pepe verde

Seitan al pepe verde

Anche il secondo è sfizioso e leggero ed è una versione profumata e speziata di un classico piatto a base di seitan. La blogger Karmaveg ha preso l’ispirazione per questo piatto proprio sbirciando nell’armadietto delle spezie e imbattendosi in un sacchetto di grani di pepe verde. La salsa delle scaloppine di seitan è tanto profumata e saporita quanto facile da realizzare: sono sufficienti i grani di pepe schiacciati, farina, un po’ di senape e panna vegetale.

 

Contorno: cuori di patate

Contorno saporito e tutto a base di ingredienti sani, nutrienti e genuini, quello proposto dal sito GreenStyle, di perfetto accompagnamento al seitan al pepe verde. I cuori di patate sono una rivisitazione della classica purea: anche qui il tocco “romantico” può essere dato dall’impiattamento con una formina a forma di cuore o con l’eventuale aggiunta di spezie, quali peperoncino e noce moscata. Alle patate la ricetta aggiunge gli spinaci, che possono essere sostituiti con altre verdure, come cicoria o biete.

Dolce vegan: cheesecake vegan allo zenzero e ai frutti di bosco

Cheesecake vegan

Le mini torte a forma di cuore sono un classico intramontabile di San Valentino. Ecco allora una ricetta del sito GreenMe che propone una versione della golosissima cheescake che non contiene glutine, soia, latte, uova, lieviti nè cereali di alcun tipo ed è dolcificata con lo sciroppo d’acero. Tanti gli ingredienti vegetali, tra cui patate dolci e frutta secca (mandorle, anacardi e datteri), mentre la componente aromatica è affidata a estratto di vaniglia, zenzero e sciroppo d’acero. Tutti gli ingredienti sono comunque facilmente reperibili nelle normali catene di supermercato ed eventualmente sostituibili con alternative. Come per qualsiasi cheesecake è necessaria una preparazione anticipata, poiché la torta va riposta per alcune ore nel congelatore. Tempi di preparazione un po’ più lunghi rispetto alle altre ricette ma… successo assicurato!

Dolce crudista: baci di San Valentino

bacio crudista

Per concludere non poteva mancare il più classico dei pensieri golosi e romantici, ovvero i baci di cioccolato, in questo caso in versione non solo vegan ma crudista… perché tutti hanno il diritto di “dirlo con un bacio”. Come afferma l’articolo “Lavorare con il cioccolato è già un atto d’amore, ci vuole pazienza, tranquillità e passione”.  
Il procedimento è molto più semplice di quello che possa sembrare e la cottura avviene a bagnomaria, quindi nel rispetto dello stile alimentare del crudismo che prevede cotture a una temperatura massima compresa tra 40°C e 46 °C.
Quello che fa davvero la differenza in questa ricetta, oltre al gusto e alla semplicità di realizzazione, è il confezionamento, che può rendere questa ricetta
un ottimo regalo di San Valentino, e non solo la portata conclusiva di un romantico menù.
Se invece i dolci di cioccolato non fossero proprio il vostro forte, potete invece optare per una delle proposte vegan del nostro ricettario: la Torta Vegan all’Avocado senza latticini 
o i Papassini Vegani

Che ne pensate di questo menù? Avete altre romantiche Ricette Vegan di San Valentino da consigliare?

 

 

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO CON I TUOI AMICI

Ti è piaciuto questo articolo?

Vuoi restare aggiornato su tutte le novità del Giornale del Cibo?

Iscriviti alla Newsletter: riceverai ogni giovedì una selezione degli articoli, delle ricette e degli eventi più rilevanti della settimana sul mondo del food e dintorni

Dichiaro espressamente di aver preso visione dell’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 ed autorizzo il trattamento dei dati.

A proposito dell'autore

Ivana De Innocentis

E'Nata,vive e lavora a Roma. Per "Il Giornale del Cibo" segue le rubriche Cibo & Cultura e Food 2.0Il suo piatto preferito sono le fettuccine ai funghi porcini o un classico abbinamento pizza & birra. Alla domanda cosa non può mancare in cucina, risponde "spezie, verdure e creatività".

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata