Da bambino rappresentava una icona del cibo d’eccellenza, quello da ordinare al ristorante, il piatto prelibato per rendere speciale una giornata. Con il passare del tempo il pesce spada è diventato nella mia alimentazione un alimento più “ordinario”, perché mangiato con maggior frequenza e soprattutto preparato in tanti differenti modi rispetto alla classica cottura alla piastra che ha caratterizzato i miei primi approcci con questo prodotto.

Ingrediente molto presente nella tradizione della cucina di alcuni territori del meridione, può essere utilizzato per ricette molto intriganti, ed infatti quest’oggi ho scelto 3 particolari ricette con il pesce spada: un abbinamento interessante con una salsa di limoni, degli spiedini ed una tipica ricetta della Sicilia.

Ricette con il pesce spada: 3 idee originali per portarlo in tavola

Pesce spada con salsa di limoni

pesce spada in salsa di limoni

Ingredienti

  • 4 fette di pesce spada (da 200 g. cad.)
  • mentuccia romana
  • mandorle a lamelle
  • erba cipollina

Per la marinatura

  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • 2 cucchiai di olio extravergine
  • 2 spicchi d’aglio
  • 10 bacche di ginepro
  • sale
  • pepe

Per la glassa

  • 8 cucchiai di marmellata di limoni
  • 2 fettine di zenzero fresco
  • 6 cucchiai di acqua
  • pepe

Procedimento

  1. In un tegame capiente mettere vino bianco, olio extravergine, sale, pepe, gli spicchi d’aglio e le bacche di ginepro. Lasciar marinare nel liquido il pesce spada per almeno 1 ora (in frigo).
  2. Mettere sul fuoco un pentolino con la marmellata e l’acqua, a fiamma bassissima. Girare continuamente per sciogliere la marmellata, ed aggiungere 2 fettine di zenzero, un po’ di zenzero grattugiato ed il pepe. Lasciare sul fuoco ancora per un paio di minuti e spegnere. Togliere le fettine di zenzero dalla salsa.
  3. Cuocere il pesce spada su di una piastra, 5 minuti per lato, bagnandolo con un po’ di sugo della marinatura.
  4. Mettere il pesce spada nel piatto, coprendolo con la glassa e servire subito. Completare il piatto farcendo il pesce spada con foglie di menta romana, mandorle a fettine ed erba cipollina tritata fine.

Involtini di pesce spada

involtini di pesce spada

Ingredienti

  • 300 g di pesce spada (tagliato tipo carpaccio)
  • 25 g di pinoli
  • 25 g di uvetta
  • 50 g di pangrattato
  • 25 g di parmigiano grattugiato
  • olio extravergine
  • prezzemolo
  • aglio
  • cipolla
  • alloro
  • sale
  • pepe
  • 2 acciughe

Procedimento

  1. Mettere un po’ d’olio extravergine in un pentolino, e sciogliere le acciughe. Tritare aglio, prezzemolo ed una parte del pesce spada (50 g circa), e far soffriggere il tutto in una padella con l’olio.
  2. Aggiungere dopo qualche minuto pinoli ed uvetta e le acciughe sciolte, salare e pepare il tutto e continuare la cottura per qualche minuto.
  3. Aggiungere al primo soffritto il pangrattato ed il parmigiano grattugiato, per amalgamare il composto, sempre a fiamma via. Se necessario aggiungere ancora un filo di olio extravergine.
  4. Togliere dal fuoco, lasciar freddare per qualche istante, riempire ogni fettina di pesce spada con il soffritto, e bloccare con degli stuzzicadenti.
  5. Adagiare sul fondo di una pirofila le cipolle tagliate a fette, alcune foglie di alloro ed un filo d’olio extravergine. Spolverare gli involtini con l’eventuale soffritto avanzato, e mettere in forno per 15 minuti a 180 °C.

Pesce spada alla siciliana

pesce spada alla siciliana

Ingredienti

  • 2 fette di pesce spada (250 g cad.)
  • 4 spicchi d’aglio
  • olio extravergine
  • 4 acciughe
  • 2 pomodori
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • 30 g olive nere
  • 30 g capperi
  • prezzemolo
  • sale
  • pepe

Procedimento

  1. Versare in una padella qualche cucchiaio di olio extravergine e l’aglio, farlo rosolare ed aggiungere i pomodori precedentemente sbucciati, tagliati a pezzetti e privati dei semi.
  2. Unire le acciughe, le olive snocciolate e tagliate a rondelle, il vino bianco e quando il sugo sarà caldo anche le fette di pesce spada.
  3. Aggiustare con sale e pepe e lasciar cuocere, a fiamma bassa, per 30 minuti.
  4. Togliere dal fuoco e servire con qualche cucchiaio di condimento e del prezzemolo fresco tritato al coltello.

Queste sono alcune delle possibilità per rendere appetibile il pesce spada. Cotture brevi, altre più lunghe, al forno o in padella. Ma questo prodotto è molto buono anche crudo, ad esempio in versione tartare.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO CON I TUOI AMICI

Ti è piaciuto questo articolo?

Vuoi restare aggiornato su tutte le novità del Giornale del Cibo?

Iscriviti alla Newsletter: riceverai ogni giovedì una selezione degli articoli, delle ricette e degli eventi più rilevanti della settimana sul mondo del food e dintorni

Dichiaro espressamente di aver preso visione dell’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 ed autorizzo il trattamento dei dati.

A proposito dell'autore

Luca Sessa

Nato a Napoli, vive e lavora a Roma come analista dati per Wind. Nel 2011 ha aperto il Food Blog "Per un pugno di capperi" che, nato per essere una vetrina dei suoi piatti, è diventato un luogo di confronto tra appassionati. Il suo piatto preferito è la Torta caprese perché: amo il cioccolato ed è da sempre la torta del mio compleanno. Dice che in cucina non possono mancare la pasta, una padella ampia e la passione.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata