Come tutte le eccellenze, è stato stravolto ed imitato. Ma nessuno è mai davvero riuscito a copiarlo.Hanno provato a farlo senza l’ausilio delle api, ricostruendolo solamente con processi chimici, ma non si è mai creato qualcosa che fosse anche solo un po’ simile al miele. Il suo alto potere nutrizionale ed energetico lo rende un ottimo alleato degli sportivi, e il suo consumo è indicato d’inverno per combattere il raffreddore, il mal di gola e tutti i malanni di stagione grazie alle sue proprietà antibatteriche ed antibiotiche.
Fortunatamente, questo alimento è anche molto buono, per cui abbiamo raccolto le migliori ricette con miele dal nostro ricettario, così da proporvi 8 piatti per una cucina dolce e invitante.

miele ricette

Ricette con miele: 8 buonissime idee dal nostro ricettario

Un primo estivo: spaghetti con noci e miele

Un buon piatto di spaghetti è la portata che salva al ‘90° minuto, la soluzione sempre disponibile per sfamare chi, senza avvertire, ci piomba in casa; e la ricetta degli spaghetti miele noci e parmigiano non fa eccezione.

La base, si sa, è sempre la stessa: pentola, acqua bollente, pasta. Ciò che cambia e dà vita a piatti completamente differenti l’uno dall’altro è il condimento.

Il sugo si può preparare senza troppe difficoltà mentre gli spaghetti cuociono ma, se avete timore di perderli di vista e non azzeccare la giusta cottura, potete mettervi avanti anche prima di immergere la pasta nell’acqua bollente. Ad amalgamare tutti i sapori il miele sciolto a bagnomaria, cui andranno uniti latte, noci e buccia grattugiata dell’arancia, oltre ad un pizzico di sale e pepe.

Una volta che il sugo sarà pronto, spegnete o mettete al minimo il fornello e, quando gli spaghetti saranno cotti, scolateli e tuffateli nel recipiente del condimento. Qui, con fuoco molto dolce, mescolateli in modo che si insaporiscano e non diventino freddi prima di impiattarli.

Un primo invernale: risottino al miele di castagno

risotto miele di castagno

Se gli spaghetti sono estivi, il risotto è certo più invernale, anche se gli estimatori, come chi scrive, ne divorerebbero etti su etti anche sotto il solleone.

Il riso, si sa, richiede pazienza ed attenzione. Non è un piatto veloce da preparare, e pretende che gli si dia la giusta considerazione mentre cuoce.

Il segreto per ottenere un risotto perfetto è mescolarlo continuamente mentre beve ed assorbe il brodo. Non può mai essere abbandonato se non per pochissimo tempo, ed ecco perché è così complicato ottenere un buon risultato.

Il risottino al miele di castagno avrà un sapore leggermente dolce, dove il sentore della cipolla viene esaltato da quello del miele, mentre burro e parmigiano sciolto daranno vita ad una cremina estremamente invitante.

Resta un solo dubbio: quale riso abbinare? Il Carnaroli è di certo il più pregiato anche se, data la cremosità che caratterizza la ricetta, è adeguato anche un abbinamento con il Vialone Nano, riso dal chicco più piccolo e morbido, ideale per questo condimento.

Un secondo con i gamberoni tra le migliori ricette con il miele

I gamberoni piccanti al miele con semi di sesamo sono una preparazione che sembra nascere per chi cerca un piatto orientale, ma addomesticato con i sapori occidentali.

Il fulcro della ricetta è l’attesa. È necessario lasciare le code almeno 6 ore ad insaporire in un preparato di miele, salsa di soia, aglio e peperoncino, così da far assorbire ai gamberoni tutti i sapori della preparazione.

Una volta superato lo scoglio dell’aromatizzazione, la cottura è veloce. Infatti basterà versare il composto in una padella con poco olio e saltare le code di gambero fino a che la soia non si sarà assorbita completamente. Niente di più. Servirli su un letto di insalata chiuderà il piatto con una nota fresca e colorata.

gamberoni al miele

Seppie aromatizzate al miele su tartare di anguria

L’accostamento tra la dolcezza della frutta ed il sapore di mare delle seppie è l’insolito asso nella manica su cui questo secondo di pesce può contare. A stupire, oltre ai sapori, è anche il forte ed allegro accostamento dei colori in questa ricetta di seppie aromatizzate al miele su tartare di anguria.

Così come per i gamberoni, è importante far insaporire le seppie cotte al vapore in un’amalgama di miele di castagne, olio, cumino e semi di finocchietto per un po’ di tempo. Niente paura, non servirà un pomeriggio, ma solo 40 minuti.

Infine, prima di servirle, ricordate di spremere del succo di limone sull’anguria e le seppie. Questo servirà non solo a dare profumo alla preparazione, ma anche a mantenere l’anguria fresca e a contrastare con una nota di acido il sapore dolce del piatto, bilanciandolo e rendendolo appetitoso.

Filetti di linguata in salsa di miele ed erbe aromatiche

Dopo due secondi a base di crostacei, è ora di presentare un vero e proprio piatto di pesce. La linguata è della stessa famiglia della platessa e della sogliola, tipico della Sicilia e del basso mediterraneo. Quando si cucina con il pesce è importante prestare attenzione a ciò che c’è in padella, perché si sa, sono ricette delicate, e questa dei filetti di linguata in salsa di miele ed erbe aromatiche non fa eccezione. È un pesce piuttosto raro da trovare sui banchi delle pescherie, quindi in alternativa, potete sostituirne i filetti con quelli di platessa o di sogliola, che come detto sono cugine della linguata, o anche con il pesce persico, un vero e proprio jolly del mare.

Poco prima di impiattare, ricordate di versare il miele sul pesce, in modo che si crei una crosticina croccante, in contrasto con la morbidezza del filetto. Per dare un tocco di gusto in più al piatto, poi, condite con un trito di erbe aromatiche. Ai sapori più tradizionali, prezzemolo rosmarino e salvia, si può provare ad aggiungere il mirto per un gusto più deciso, mentre le bacche di ginepro sono la scelta giusta se quello che cercate è un sapore più incisivo ed aromatico.

Torta di ricotta miele e mandorle

torta ricotta e miele

Passati i primi e i secondi, arriva il momento dei dolci, i veri protagonisti nel mondo delle ricette con il miele. La torta di ricotta miele e mandorle è un dessert dall’aspetto leggero e soffice, e dal sapore dolce e pieno. Per goderla al meglio, è bene gustarla tiepida o fredda, dopo averla cosparsa con lo zucchero a velo.

Per dare più consistenza e decisione all’impasto vengono usate le mandorle, frutta secca dalle proprietà antiossidanti, grazie alla presenza di vitamina E ed agli acidi insaturi; e benefiche per il sistema nervoso, grazie all’alto apporto di magnesio che forniscono. Ecco perché è consigliato mangiare circa 15 mandorle al giorno.

Vi è piaciuta questa torta? Allora date uno sguardo alla raccolta dei migliori dolci con la ricotta presenti nel nostro ricettario.

Ananas scottato con miele e cannella

Un dolce che raccoglie sapori tropicali e sentori orientali. È una calda sorpresa da sfoggiare per fare un’ottima figura e sorprendere chi è a tavola con noi.

L’ananas scottato con miele e cannella è un goloso “spiedino zuccherino” che ha una sola regola: deve essere servito subito, mentre l’ananas è ancora caldo. Questa ghiottoneria viene preparata cuocendo l’ananas sulla piastra qualche secondo, appena il tempo di scottarlo e scaldarlo, e guarnendolo con il miele sciolto a bagnomaria e una spolverata di cannella.

Un piccolo suggerimento. Per ottenere un ottimo risultato è bene tamponare le fette di ananas con un po di carta assorbente, così da asportare l’umidità superficiale. Questo servirà perché, in cottura, le fette d’ananas svilupperanno una sottilissima ma croccante crosticina, ottima per aggiungere un tocco appetitoso agli spiedini.

ananas miele

Un finger food agrodolce

Per chiudere questa raccolta di squisite ricette con miele, ecco dei crostini adatti per un antipasto, o un secondo finger food. La ricetta dei tomini al miele profumato al basilico nasce per affascinare e, come accade spesso può giocare la carta della semplicità per conquistare.

Tuttavia,, occorre prestare attenzione ad alcuni passaggi che contribuiscono a dare una consistenza gradevole ed un profumo invitante a questo piatto. Ad esempio, è importante ricordarsi di bagnare con il succo di limone i crostini prima di infornarli, così da ammorbidirli un po’ e infondere nel pane inebrianti note agrumate.

Quando è ora di servirli, invece, non dimenticate di aggiungere un tocco di pepe bianco che, con il suo sapore leggermente piccante e speziato, aiuta a profumare ancora di più questi crostini.
Quelle elencate erano le più golose ricette con miele presenti nel nostro ricettario. Questo ingrediente fa bene ed è capace di dare un sapore ottimo ad ogni piatto, Qual è il vostro asso nella manica con questa dolce prelibatezza? Quale il vostro piatto preferito? E se amate tanto il miele, che ne dite di darvi all’apicoltura urbana?

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO CON I TUOI AMICI

Ti è piaciuto questo articolo?

Vuoi restare aggiornato su tutte le novità del Giornale del Cibo?

Iscriviti alla Newsletter: riceverai ogni giovedì una selezione degli articoli, delle ricette e degli eventi più rilevanti della settimana sul mondo del food e dintorni

Dichiaro espressamente di aver preso visione dell’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 ed autorizzo il trattamento dei dati.

A proposito dell'autore

Alessandro D Andrea

Alessandro è nato a Bologna, dove lavora, anche se vive in campagna. È una buona forchetta ed il suo piatto preferito sono le tagliatelle al limone perché "sono facili, veloci e squisite". Per lui in cucina non può mancare il cucchiaio perché "se cucino e non assaggio, allora cosa cucino a fare?"

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata