Provenienza Piemonte Italia
Tempo
Costo
Difficoltà

La trota è un pesce di acqua dolce con carne molto delicata ,si trova sul mercato anche la qualità di trota salmonata ,pesce tipico da mangiare grigliato oppure meglio ancora come antipasto nella versione della ricetta di seguito elencata.

trota-in-carpione
Trote in carpione
trota-in-carpione
Trote in carpione
Gli Ingredienti
Le Istruzioni
  1. Diliscate le trote, eliminate la testa, infarinatele leggermente, friggetele nell’olio bollente per alcuni minuti, ritiratele con la paletta bucata e asciugatele su carta assorbente.
  2. In un tegame scaldate quattro cucchiai d’olio, fatevi dorare lo spicchio d’aglio e poi eliminatelo, aggiungetevi le cipolle tagliate a fettine e le carote tagliate a julienne con alcune foglie di salvia, quindi adagiatevi le trote, regolate il sale e lasciatele cuocere a fuoco dolce per circa 10 minuti. 
  3. Ritiratele, fatele raffreddare. In una terrina disponete a strati alternati trote, sugo di cottura e cipolle e carote versate nel recipiente il vino e l’aceto ben miscelati e lasciate riposare una notte. Servite a tavola nel recipiente di cottura. 
Note della ricetta

Questo piatto può essere gustato tiepido oppure freddo come antipasto, e si conserva in frigorifero fino a 20 gg.

CONDIVIDI QUESTA RICETTA CON I TUOI AMICI

Ti è piaciuta questa ricetta?

Vuoi ricevere le migliori ricette del Giornale del Cibo?

Iscriviti alla Newsletter: riceverai ogni giovedì una selezione degli articoli, delle ricette e degli eventi più rilevanti della settimana sul mondo del food e dintorni

Dichiaro espressamente di aver preso visione dell’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 ed autorizzo il trattamento dei dati.

A proposito dell'autore

Antonio Savastano

Nato a Salerno, vive e lavora a Casarza Ligure. In CIR food ricopre la posizione di capo cuoco. Il suo piatto preferito sono "Paccheri di Gragnano con Broccoli e Vongole veraci" perché, dice lui, "adoro la pasta di Gragnano trafilata al bronzo e di pastai artigianali perché facendola risottare assorbe tutto il sugo e il sapore degli ingredienti". In cucina non può mancare "la passione, la creatività e l’audacia che sono quelle che riescono a creare un piatto insolito ma che il cliente ricorderà con piacere. E l’allegria almeno secondo il mio pensiero è quella che da la bontà al piatto, perché se lo CHEF è allegro riesce a trasmettere la stessa alla preparazione del piatto avendo un risultato unico".

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata