Provenienza Italia
Tempo
Costo
Difficoltà

L’Artusi, nell’arte di mangiare bene” del 1896, scrive: “Quando sentite parlare di cucina bolognese fate una riverenza, che se la merita”. L’Emilia ha infatti una cucina corposa, sostanziosa e saporita, ricca di paste ripiene e molto condite, di cui è la patria indiscussa: non per niente il suo capoluogo Bologna, oltre che “dotta” e “turrita” è detta anche “la grassa”. I Sapori della sua tradizione sono vanto di un patrimonio diffuso, come quello dei suoi prodotti e delle sue ricette, da rispettare salvaguardare e tramandare. La semplicità dei tortelloni è il sunto della gastronomia petroniana, piatti schietti e consolatori.

L’Accademia Italiana della Cucina, Delegazione di Bologna dei Bentivoglio, ha decretato nel 2006 che i Tortelloni di ricotta bolognesi hanno questo ripieno: ricotta, uova, prezzemolo, parmigiano, sale, pepe e noce moscata. Sapori che vengono esaltati ancor di più se per questo primo piatti viene scelto un condimento semplice e delicato: eccovi dunque la ricetta dei tortelloni burro e  salvia.

ricetta tortelloni burro e salvia
Tortelloni alla ricotta burro e salvia
Pasta ripiena servita in un piatto con una spolverata di Parmigiano e alcune foglie di salvia.
Porzioni Tempo di preparazione
4persone 1ora
Tempo di cottura
3 - 4minuti
Porzioni Tempo di preparazione
4persone 1ora
Tempo di cottura
3 - 4minuti
ricetta tortelloni burro e salvia
Tortelloni alla ricotta burro e salvia
Pasta ripiena servita in un piatto con una spolverata di Parmigiano e alcune foglie di salvia.
Porzioni Tempo di preparazione
4persone 1ora
Tempo di cottura
3 - 4minuti
Porzioni Tempo di preparazione
4persone 1ora
Tempo di cottura
3 - 4minuti
Gli Ingredienti
Per il ripieno
Per la pasta
Per il condimento
Le Istruzioni
  1. Preparate il nido con la farina e la semola, rompetevi dentro le uova, aggiungete l’acqua e iniziate a impastare.
  2. Una volta ottenuto un impasto liscio e omogeneo, tirate la sfoglia con il matterello fino a raggiungere lo spessore di circa un millimetro.
  3. Tagliate la sfoglia a quadri (i lati devono avere uno spessore di circa 6 cm) e posizionate il ripieno al centro del quadrato.
  4. Chiudete i tortelloni prima formando un triangolo e unendo poi i due angoli opposti.
  5. Fate cuocere in acqua bollente i tortelloni per 3-4 minuti.
  6. In una padella fate sciogliere il burro, mettete a rosolare la salvia tagliata alla julienne
  7. Scolate dall'acqua i tortelloni, e fateli saltare in padella insieme al burro e alla salvia.
  8. Aggiungete una spolverata di Parmigiano Reggiano e una goccia d’acqua di cottura.
  9. Servite guarnendo con un ciuffetto di salvia fresca: i vostri Tortelloni burro e salvia sono pronti.

CONDIVIDI QUESTA RICETTA CON I TUOI AMICI

Ti è piaciuta questa ricetta?

Vuoi ricevere le migliori ricette del Giornale del Cibo?

Iscriviti alla Newsletter: riceverai ogni giovedì una selezione degli articoli, delle ricette e degli eventi più rilevanti della settimana sul mondo del food e dintorni

Dichiaro espressamente di aver preso visione dell’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 ed autorizzo il trattamento dei dati.

A proposito dell'autore

Nato a Bologna, dove vive e lavora tutt'ora come Coordinatore di una cucina aziendale per conto di CIR food. I suoi piatti preferiti sono i Tortellini, il piatto della sua infanzia, e tagliolini al tartufo, perché la raccolta dei tartufi è una sua grande passione. In cucina non può mancare la fantasia di chi cucina e il burro.

1 risposta

  1. Giada

    Bellissima ricetta, semplice, ma gustosissima.
    Io ad esempio mi sono appassionata ai tortelli tipici piacentini grazie a un mio viaggio in questa pianura, ma essendo lontana ho dovuto ricercare gli stessi prodotti e grazie al sito salumievinipiacentini.com ho riscoperto il gusto di questo piatto.
    Consiglio a tutti di provare la ricetta anche con i tortelli di zucca!

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata