Provenienza Abruzzo Italia
Tempo

La Ricetta delle Seppie Marinate al profumo di Bergamotto è tratta dal menù che lo chef Filippo Coliandro ha proposto in occasione di una tre giorni sul tema della legalità.

E’ il Lions Host Pescara, su iniziativa del Presidente D.ssa Carla Perrucci, nell’ambito del programma annuale relativo al tema di studio distrettuale “Etica e Legalità” con il coinvolgimento dell’intera Zona Lions, che ha invitato lo chef calabro: l’ appuntamento si pone come obiettivo quello di ricordare le tante vittime innocenti della violenza criminale e mafiosa, e  vuole ribadire la volontà di uno straordinario impegno civile da parte del mondo Lions, al fianco di quanti si spendono quotidianamente contro ogni forma di criminalità e per l’affermazione della cultura della legalità e della giustizia sociale.

Filippo Cogliandro, eletto Ambasciatore della Ristorazione Antiracket nel mondo, opera nella difficile realtà calabrese, e, fedele alla sua convinzione che “il silenzio uccide”, racconterà la sua esperienza di imprenditore che si è ribellato alla logica del “pizzo” con interventi presso le scuole e con La Cena della Legalità, il suo progetto nato nel 2012 per raccontare con un Tour nelle diverse città italiane e all’estero la sua cucina abbinata alla cucina del territorio ospite, il fil rouge che servirà da pretesto e da tema per celebrare uno scambio di emozioni e di conoscenze, una rete sociale per raccontare alla gente la storia di Filippo Cogliandro. Un modo di incontrarsi per scrivere insieme la nuova pagina di una storia comune.

Ricetta Seppie marinate al profumo di bergamotto
Seppie marinate al profumo di bergamotto
Porzioni
6persone
Porzioni
6persone
Ricetta Seppie marinate al profumo di bergamotto
Seppie marinate al profumo di bergamotto
Porzioni
6persone
Porzioni
6persone
Gli Ingredienti
Le Istruzioni
  1. Lavorate il frescolatte podolico con le foglioline di timo fresco e conservate in frigorifero.
  2. Preparate una pastella, passando al setaccio la farina di grano Iurmano di Bova, nell’acqua frizzante fino a renderla consistente. Regolate di sale e pepe e conservate in fresco.
  3. Pulite le seppie ed eliminate il velo che le ricopre; tagliatele a julienne molto sottili e marinatele con un filo di olio extra vergine d’oliiva e bergamotto Reggino Kouvala, un pizzico di sale ed una macinata di pepe.
  4. Ricavate da una mela verde di Bova 18 dischi sottili ed arrotondateli con un coppa pasta di Ø 7-8 cm.
  5. Con le altre mele, ricavate dei dischi più spessi e realizzate una brunoise; aggiungetela alle seppie, regolate di sale e completate con l’olio.
  6. Pulite le mazzancolle prestando attenzione a non rompere il codino e tirate via il filo intestinale.
  7. Passate nella pastella i gamberi e panateli nella farina di mais.
  8. Ponete al centro del piatto il coppa pasta, inserite dentro una prima fetta di Mela arrotondata, una parte del composto di seppie e mela, un altro disco di mela, ancora dell’altro composto e chiudete con il terzo disco di Mela. Una leggera pressione con le dita compatterà il vostro preparato.
  9. Con un sacco a poche formate nel piatto tre corone a triangolo con il Frescolatte Podolico aromatizzato al Timo.
  10. Friggete in olio extra vergine d’oliva aspromontano le mazzancolle panate e ponetele sulle corone con il codino all’insù.

CONDIVIDI QUESTA RICETTA CON I TUOI AMICI

Ti è piaciuta questa ricetta?

Vuoi ricevere le migliori ricette del Giornale del Cibo?

Iscriviti alla Newsletter: riceverai ogni giovedì una selezione degli articoli, delle ricette e degli eventi più rilevanti della settimana sul mondo del food e dintorni

Dichiaro espressamente di aver preso visione dell’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 ed autorizzo il trattamento dei dati.

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata