Questo volta voglio proporvi una ricetta particolare, prepareremo un piatto di fusilli con un pesto tutto calabrese.
Può essere usato sia per condire la pasta fredda che saltato in padella io lo ho abbinato con i fusilli al ferretto tipici della provincia di Cosenza ma si può abbinare con molti altri tipi di pasta sia corta che lunga come preferite.

Ecco come portare in tavola il profumo di una terra che offre prelibatezze uniche al mondo: preparando un buon piatto di pasta al pesto di nduja.

pasta con pesto di nduja
Fusilli al pesto della Calabria
Porzioni
4persone
Porzioni
4persone
pasta con pesto di nduja
Fusilli al pesto della Calabria
Porzioni
4persone
Porzioni
4persone
Gli Ingredienti
Le Istruzioni
  1. In un frullatore, oppure utilizzando un mixer ad immersione, mettiamo metà dell'olio, metà della n'duja e frulliamo per qualche secondo.
  2. Aggiungiamo il pecorino crotonese tagliato a piccoli pezzi, metà della cipolla di Tropea e le noci e frulliamo per un minuto circa.
  3. Uniamo anche l'altra metà di olio e la n'duja rimanete e frulliamo per qualche altro secondo fin quando tutti gli ingredienti non saranno ben amalgamati.
  4. Aggiungiamo l'altra metà della cipolla di Tropea tagliata a julienne.
  5. In abbondante acqua salata cuociamo i fusilli.
  6. Mettiamo in una padella antiaderente il nostro pesto, scoliamo la pasta e saltiamo il tutto, amalgamando bene.
  7. Completiamo con scaglie di pecorino e serviamo il piatto ben caldo.

CONDIVIDI QUESTA RICETTA CON I TUOI AMICI

Ti è piaciuta questa ricetta?

Vuoi ricevere le migliori ricette del Giornale del Cibo?

Iscriviti alla Newsletter: riceverai ogni giovedì una selezione degli articoli, delle ricette e degli eventi più rilevanti della settimana sul mondo del food e dintorni

Dichiaro espressamente di aver preso visione dell’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 ed autorizzo il trattamento dei dati.

A proposito dell'autore

Piero Cantore

Nato a Santa Maria Capua Vetere, in provincia di Caserta, vive tra le splendide montagne della Sila a Camigliatello Silano, dove lavora presso la struttura di famiglia "Ristorante Donna Maria". Non ha un vero e proprio piatto preferito: ama i piatti semplici che valorizzano i prodotti freschi e di stagione. Dice che in cucina non può mancare un buon vino, "fondamentale, perché un giusto abbinamento esalta la pietanza".

2 Risposte

  1. Mario Lanzillotta

    L’ho provata, assolutamente buona, piccante e dolce allo stesso tempo, che si alimentano a vicenda. La ricetta è facile da seguire e non richiede molto tempo! Molto buona. Ciao Piero ti ringrazio per la ricetta!

    Rispondi
    • Redazione

      Ciao Mario, come darti torto, questa ricetta è davvero sfiziosa. Grazie per il commento. 😀

      Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata