Perfetta per una serata con amici, quando avete poco tempo per preparare. Ecco una ricetta veloce e gustosa: un filetto al vino rosso Nerello Calabrese.

Semplicissimo da realizzare, insaporito da una riduzione di Nerello Calabrese, aceto balsamico e scalogno. Da gustare rigorosamente accompagnato da una bottiglia di Nerello Spadafora.

filetto al vino rosso
Filetto al vino rosso Nerello Calabrese
Porzioni
4persone
Porzioni
4persone
filetto al vino rosso
Filetto al vino rosso Nerello Calabrese
Porzioni
4persone
Porzioni
4persone
Le Istruzioni
  1. Condire il filetto con il sale e il pepe da entrambi i lati.
  2. Riscaldare l'olio in una padella antiaderente e cuocere la carne per 4 minuti per lato dipende anche da come la gradite questo tempo e per la cottura media se la gradite più o meno cotta aumentate o diminuite leggermente il tempo.
  3. Ritirare la carne dalla padella, conservarla al caldo, ed eliminare l'olio .Riportare la padella sul fuoco e aggiungere lo scalogno.
  4. Cuocere, mescolando, per 1 minuto circa o fino a quando lo scalogno sarà ben appassito. Quindi versare il vino e con un cucchiaio di legno sfregare il fondo della padella, mescolando sempre.
  5. Abbassare il fuoco e aggiungere anche l'aceto balsamico, i semi di finocchietto, il ginepro, i chiodi di garofalo, l'alloro e proseguire la cottura a fiamma dolce finché la salsa si sarà ridotta circa alla metà.
  6. Passate il contenuto ridotto in un colino e riponetelo in padella. Riportare il filetto nella padella e lasciarlo cuocere per qualche altro minuto, in modo che si insaporisca , dopo di che impiattatelo e irrorate con la salsa.
CONDIVIDI QUESTA RICETTA CON I TUOI AMICI

Ti è piaciuta questa ricetta?

Vuoi ricevere le migliori ricette del Giornale del Cibo?

Iscriviti alla Newsletter: riceverai ogni giovedì una selezione degli articoli, delle ricette e degli eventi più rilevanti della settimana sul mondo del food e dintorni

Dichiaro espressamente di aver preso visione dell’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 ed autorizzo il trattamento dei dati.

A proposito dell'autore

Piero Cantore

Nato a Santa Maria Capua Vetere, in provincia di Caserta, vive tra le splendide montagne della Sila a Camigliatello Silano, dove lavora presso la struttura di famiglia "Ristorante Donna Maria". Non ha un vero e proprio piatto preferito: ama i piatti semplici che valorizzano i prodotti freschi e di stagione. Dice che in cucina non può mancare un buon vino, "fondamentale, perché un giusto abbinamento esalta la pietanza".

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata