Provenienza Sicilia Italia
Tempo
Costo
Difficoltà

Di sughi a base di pesce spada la cucina siciliana è sovrabbondante. Questo è quello che preparava mia nonna Amelia. Trascrivo, quindi la ricetta dal suo mitico quadernetto. Quando preparava questa pasta la nonna, generalmente, la faceva seguire dalle cotolette sempre di pesce spada (un secondo tanto buono, quanto poco leggero). A mio avviso un ottimo bianco d’Alcamo accompagna perfettamente questo piatto (ed eventualmente anche le cotolette).

Cavatelli al pesce spada
Cavatelli al pesce spada
Gli Ingredienti
Le Istruzioni
  1. Con un coltello affilatissimo eliminate la pelle dal trancio di pesce spada e riducetene la polpa a tocchetti.
  2. Pulite la cipolla, tagliatela a fettine e fatele soffriggere in una padella con 4 cucchiai d'olio.
  3. Aggiungete i tocchetti di pesce e fateli rosolare a fuoco medio per 2 minuti.
  4. Salate, bagnate con il vino, abbassate la fiamma e proseguite la cottura per 5-6 minuti.
  5. Scottate i pomodori in acqua bollente per qualche istante, scolateli e lasciateli intiepidire.
  6. Spellateli, eliminate i semi e riducete la polpa a dadini.
  7. Tagliate le olive a filetti.
  8. Scaldate in un padellino un cucchiaio d'olio con un pizzico di peperoncino e tostatevi le mandorle a fuoco basso finché risultino dorate.
  9. Lessate i cavatelli in abbondante acqua bollente salata, scolateli e fateli insaporire nella padella con il pesce per qualche istante.
  10. Unite olive, pomodori e mandorle e servite.

CONDIVIDI QUESTA RICETTA CON I TUOI AMICI

Ti è piaciuta questa ricetta?

Vuoi ricevere le migliori ricette del Giornale del Cibo?

Iscriviti alla Newsletter: riceverai ogni giovedì una selezione degli articoli, delle ricette e degli eventi più rilevanti della settimana sul mondo del food e dintorni

Dichiaro espressamente di aver preso visione dell’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 ed autorizzo il trattamento dei dati.

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata