Provenienza Italia
Tempo
Costo
Difficoltà

Nager in francese significa nuoto. Nage di vongole, quindi, significa vongole in guazzetto.

cappellacci-con-mozzarella-di-bufala-e-nage-di-vongole
Cappellacci con mozzarella di bufala e “nage” di vongole
cappellacci-con-mozzarella-di-bufala-e-nage-di-vongole
Cappellacci con mozzarella di bufala e “nage” di vongole
Gli Ingredienti
Per la pasta
Per il ripieno
Per la nage di vongole
Le Istruzioni
  1. Pelate i pomodorini al vivo, tagliateli a metà, svuotateli e privateli dell'acqua di vegetazione lasciandoli sgocciolare per un'ora.
  2. Sistemate i pomodorini in una teglia da forno, cospargeteli con lo zucchero, un trito di aglio e rosmarino, sale e pepe e fateli essiccare per circa 6 ore in forno a 80°C.
  3. Lavate accuratamente gli spinaci e fateli sbianchire in un poco di acqua salata per un minuto e tagliateli finemente al coltello.
  4. Preparate la pasta per i cappellacci con la farina, le uova, un cucchiaio di olio, un pizzico di sale e in ultimo gli spinaci. Lasciate riposare l'impasto per 30 minuti in frigorifero.
  5. Nel frattempo tagliate la mozzarella a cubetti di circa un centimetro. Stendete la pasta in sfoglie di circa 2 millimetri. Da queste ricavate dei quadrati abbastanza grandi, distribuite nel centro i cubetti di mozzarella e i pomodori essiccati a mucchietti sigillandoli a cappellacci.
  6. Pulite le vongole spazzolandone il guscio con cura.
  7. Lasciatele spurgare in acqua fredda salata per circa due ore.
  8. Pulite il prezzemolo, lavatelo e tritatelo finemente. Mettetelo in un mortaio con mezzo spicchio di aglio e riducete il tutto in poltiglia.
  9. Fate aprire le vongole in una padella con il vino, coprite e scuotete ogni tanto.
  10. Eliminate le vongole non aperte, quelle vuote. Filtrate il liquido di cottura.
  11. In un'altra padella con un filo di olio rosolate il trito di aglio e prezzemolo e gli spicchi interi rimasti, che andranno eliminati appena si coloriranno.
  12. Aggiungete il pomodoro e le vongole con il liquido filtrato. Aggiustate di sale se necessario.
  13. Cuocete i cappellacci in abbondante acqua salata e scolateli.
  14. Disponeteli nei piatti da portata mettendo sopra le vongole e irrorate con il liquido caldo.
  15. Guarnite con foglie di basilico.

CONDIVIDI QUESTA RICETTA CON I TUOI AMICI

Ti è piaciuta questa ricetta?

Vuoi ricevere le migliori ricette del Giornale del Cibo?

Iscriviti alla Newsletter: riceverai ogni giovedì una selezione degli articoli, delle ricette e degli eventi più rilevanti della settimana sul mondo del food e dintorni

Dichiaro espressamente di aver preso visione dell’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 ed autorizzo il trattamento dei dati.

A proposito dell'autore

Ullix

Mauro Ulisse, conosciuto nel web come Ullix, ha avuto sempre come hobby la cucina, prediligendo i primi piatti, soprattutto se di pesce, e il pesce in generale. Ha conseguito la laurea in Pedagogia, Filosofia e in Medicina e Chirurgia. Dopo lunga esperienza di Sala Operatoria, ha diretto il Laboratorio di Urodinamica e di Fisiopatologia Viscerale presso l’Ospedale Pediatrico “G. Salesi” di Ancona.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata