branzino-con-gamberi-e-spinaci
Branzino con gamberi e spinaci
branzino-con-gamberi-e-spinaci
Branzino con gamberi e spinaci
Gli Ingredienti
Le Istruzioni
  1. Mondare e tagliare le zucchine,carote e peperoni come delle tagliatelle e spadellarle con olio evo, sale pepe e origano fresco.
  2. Stendere i filetti di branzino su di un foglio di carta da forno facendo attenzione che la parte delle pelle sia sotto, condirlo con sale e pepe, spalmarlo con poca farcia condita con aneto, mettere la foglie di spinacio, ancora poca farcia, poi posizionare i gamberi per il lungo salarli e peparli, mettere ancora uno strato leggerissimo di farci e finire con le foglie di spinaci, ultimare con farcia e ricoprire con l’altro filetto di branzino questa volta la pelle deve essere sopra, chiudere il cartoccio a caramella, poi avvolgerlo nella pellicola sempre a caramella e cuocere a vapore per 20/25 minuti, una volta cotto lasciare riposare 10 minuti tagliarlo a tranci.
  3. Mettere le tagliatelle di verdura nel piatto e adagiarvi sopra i tranci di branzino condire con olio evo.

CONDIVIDI QUESTA RICETTA CON I TUOI AMICI

Ti è piaciuta questa ricetta?

Vuoi ricevere le migliori ricette del Giornale del Cibo?

Iscriviti alla Newsletter: riceverai ogni giovedì una selezione degli articoli, delle ricette e degli eventi più rilevanti della settimana sul mondo del food e dintorni

Dichiaro espressamente di aver preso visione dell’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 ed autorizzo il trattamento dei dati.

A proposito dell'autore

Massimo Iori

Nato a Carpi, vive a Rio Saliceto (in provincia di Reggio Emilia). E' chef CIR food e responsabile del ristorante self service RITA Kennedy di Reggio. Il suo piatto preferito sono i cappelletti, perché è il piatto che forse più rappresenta la tradizione della cucina emiliana, e inoltre è il piatto che accompagna i ricordi dall'infanzia sino ad oggi. In cucina non possono mai mancare: parmigiano reggiano, passione, responsabilità, la consapevolezza che qualsiasi cosa noi tocchiamo, cuciniamo, gli altri la mettono in bocca.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata