Provenienza Italia
Tempo
Costo
Difficoltà

Le conserve al naturale di verdure possono essere consumate anche dopo un anno. Per gli asparagi si devono sterilizzare due volte.

asparagi-al-naturale
Asparagi al naturale
asparagi-al-naturale
Asparagi al naturale
Gli Ingredienti
  • 800gr asparagipuliti e tagliati
  • 5gr saleper ogni litro acqua
Le Istruzioni
  1. Pulite e lavate gli asparagi eliminando la parte legnosa tagliandoli a misura in modo che possano entrare nei vasi e legateli in mazzetti.
  2. Preparate la pentola con dell’acqua salata e fate bollire, una volta raggiunto il bollore versate gli asparagi messi in piedi.
  3. Fateli sbiancare per 3 minuti (questo accorgimento evita che il colore della verdura si alteri), scolateli, passateli sotto il getto d’acqua fredda e sgocciolateli nuovamente.
  4. Metteteli nei vasi con la punta rivolta verso l’alto. Non utilizzate l’acqua per lo sbiancamento.
  5. Intanto mettete a bollire nuovamente dell’acqua con il sale e, quando alza il bollore, spegnete.
  6. Versate l’acqua salata sugli asparagi fino a 3 centimetri dal bordo del vaso, chiudete ermeticamente e sterilizzate per 1 un’ora facendo poi raffreddare i barattoli nell’acqua della pentola per la sterilizzazione.
  7. Il giorno successivo portate nuovamente a bollore l’acqua con i vasi, (controllate che il livello dell’acqua sia a 4 centimetri dal bordo dei vasi) e sterilizzare ancora per 30 minuti da quando bolle, facendo poi raffreddare i barattoli nell’acqua della pentola per la seconda sterilizzazione.
  8. Conservate in luogo fresco e asciutto al riparo dalla luce.

CONDIVIDI QUESTA RICETTA CON I TUOI AMICI

Ti è piaciuta questa ricetta?

Vuoi ricevere le migliori ricette del Giornale del Cibo?

Iscriviti alla Newsletter: riceverai ogni giovedì una selezione degli articoli, delle ricette e degli eventi più rilevanti della settimana sul mondo del food e dintorni

Dichiaro espressamente di aver preso visione dell’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 ed autorizzo il trattamento dei dati.

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata