Provenienza Liguria Italia
Tempo
Costo
Difficoltà

Le alici fanno parte del pesce azzurro, conosciute meglio come ‘pesce povero’ proprio perché si pescano in abbondanza lungo le coste liguri. Questa ricetta è una delle tante in circolazione: in ogni famiglia, infatti, viene personalizzata a piacere. Essendo io di origini amalfitane, anche la seguente ricetta ha una nota di personalizzazione: ad una classica ricetta ligure aggiungo all’interno un pezzettino di scamorza affumicata dop.
Nel mangiarla sentirete la croccantezza del pangrattato aromatizzato con il profumo del mare e la morbidezza della scamorza e quella nota di fumo di faggio, legno col quale viene affumicata la scamorza.

Alici ripiene in stile ligure
Acciughe ripiene in stile ligure
Porzioni
4porzioni
Porzioni
4porzioni
Alici ripiene in stile ligure
Acciughe ripiene in stile ligure
Porzioni
4porzioni
Porzioni
4porzioni
Gli Ingredienti
Le Istruzioni
  1. Le acciughe devono essere pulite, ovvero liberate della testa e delle interiora, aprirle a libro facendo attenzione a non romperle.
  2. Per la preparazione del ripieno si procede come segue: In una ciotola si mette il pane a bagno nel latte in modo che si imbeva bene, nello stesso tempo occorre tritare un po' di aglio e prezzemolo facendolo poi saltare in padella con olio d’oliva. 
  3. Prima di mescolare gli ingredienti, spezzettare in piccole parti 3 o 4 acciughe già pulite,nella ciotola del pane imbevuto di latte, si mettono le uova, l’aglio e prezzemolo, un po' di maggiorana secca,  le acciughe tritate e il formaggio grattugiato.  Quindi si mescola accuratamente il tutto, lo si aggiusta di sale e vi si aggiunge un po’ d’olio extravergine d’oliva. Il ripieno deve risultare morbido ma non molle.
  4. Si prende una teglia da forno unta d’olio oppure con un foglio di carta da forno e vi si pongono le acciughe pulite,poi mettiamo su ogni acciuga un po’ del ripieno ed un filettino di scamorza affumicata ,poi vi poniamo sopra un’altra acciuga a modi sandwich.
  5. Una volta completata la disposizione sulla teglia, si spolverano di pangrattato le acciughe ripiene e si cospargono poi di abbondante olio. Si inforna a 180/200° C per circa 20 minuti.
Note della ricetta

Volendo, le acciughe ripiene possono cuocersi anche in olio, cioè infarinate e fritte. In questo caso è sufficiente passarle in farina dopo averle riempite e immergerle poi in olio caldo.

CONDIVIDI QUESTA RICETTA CON I TUOI AMICI

Ti è piaciuta questa ricetta?

Vuoi ricevere le migliori ricette del Giornale del Cibo?

Iscriviti alla Newsletter: riceverai ogni giovedì una selezione degli articoli, delle ricette e degli eventi più rilevanti della settimana sul mondo del food e dintorni

Dichiaro espressamente di aver preso visione dell’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 ed autorizzo il trattamento dei dati.

A proposito dell'autore

Antonio Savastano

Nato a Salerno, vive e lavora a Casarza Ligure. In CIR food ricopre la posizione di capo cuoco. Il suo piatto preferito sono "Paccheri di Gragnano con Broccoli e Vongole veraci" perché, dice lui, "adoro la pasta di Gragnano trafilata al bronzo e di pastai artigianali perché facendola risottare assorbe tutto il sugo e il sapore degli ingredienti". In cucina non può mancare "la passione, la creatività e l’audacia che sono quelle che riescono a creare un piatto insolito ma che il cliente ricorderà con piacere. E l’allegria almeno secondo il mio pensiero è quella che da la bontà al piatto, perché se lo CHEF è allegro riesce a trasmettere la stessa alla preparazione del piatto avendo un risultato unico".

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata