Con le prime belle giornate, iniziano i weekend al mare! Tra spiagge, giri turistici e culturali, l’indole ‘mangereccia’ di noi italiani ci porta sempre a godere delle proposte culinarie di ogni meta.

Tuttavia, anche se si tratta di momenti di svago e relax, non dimentichiamoci di mangiare seguendo i ritmi della natura. Oltre alla frutta e verdura di Maggio sapete qual è il pesce di stagione a maggio Seguite i nostri suggerimenti!

Pesce di stagione a Maggio: guida all’acquisto

pasta con gli scampi

Una lista lunga così

La lista del pesce di stagione a Maggio è lunga e ci dà la possibilità di sbizzarrirci in ricette a base di:

  • alice
  • aragosta
  • cefalo
  • cepola
  • cernia
  • dentice
  • gallinella
  • gamberetto rosa
  • granchio
  • mormora
  • nasello
  • occhiata
  • pesce spada
  • rana pescatrice
  • razza
  • ricciola
  • sarago
  • sardina
  • scampo
  • seppia
  • sgombro
  • sogliola
  • spigola
  • sugarello
  • tonno
  • totano
  • triglia

Attenzione alle dimensioni!

Ma oltre a sapere che cosa comprare, bisogna stare molto attenti alle caratteristiche del pescato in vendita. Se già abbiamo visto come capire quando il pesce è fresco e se è pescato o di allevamento, questo mese vogliamo darvi qualche numero. Sapevate che esistono misure minime per i pesci pescati? Ebbene sì! Ed è molto importante rispettarle, perché pescarne e quindi consumarne di troppo piccoli, significa ostacolare la loro crescita e riproduzione. Esiste dunque una normativa, sia comunitaria che nazionale, oltre ad una specifica della Regione Sardegna, che indica le dimensioni da rispettare sia per pesci, che crostacei o molluschi.

Qual è la giusta misura del pesce di maggio?

gambero rosa

Al mercato, questo mese, bisognerà controllare che il gambero rosa sia di almeno 2 cm (testa), la mormora e il nasello di 20 cm, lo scampo  e la sardina di 11 cm, lo sgombro di 18 cm, il sarago maggiore di 23 cm, la sogliola di 20 cm e infine la triglia di 11 cm.
Sarà un piccolo compito per ciascuno di noi ma avrà conseguenze fondamentali per la preservazione dell’ecosistema marino.

Le caratteristiche del pesce di Maggio

Pesce spada

Dal pescivendolo è molto facile trovarlo poichè il pesce spada è diffuso; vive infatti negli Oceani, nel Mar Mediterraneo, nel Mar Adriatico e nel Mar Nero. Oltre ad essere uno dei pesci più conosciuti è anche uno dei più pregiati per il suo sapore delicato e la sua carne magra. Stiamo parlando di un esemplare di taglia grande che può arrivare fino a 500 kg di peso e 5 metri di lunghezza.

Il pesce spada in cucina è un alimento molto versatile e può essere servito crudo, sulla brace, come involtino o appena saltato in padella. Inoltre, ha delle qualità nutrizionali ottime: molte proteine e Omega 3, pochi acidi grassi. Questa carne magra è anche ricca di vitamine, tra le quali troviamo la A, la B6, la B12 e la PP. Per il suo basso contenuto di grassi e le sue preziose proprietà viene prescritto in molti tipi di diete, contro l’obesità, il diabete e l’ipertensione.

mercurio pesce spada

Razza

La razza è facilmente riconoscibile per la sua forma romboidale piatta e  per la lunga coda. Questa specie si trova nei fondali sabbiosi del Mar Mediterraneo e del Mar Adriatico. Esistono diverse specie, dalla più pregiata chiodata, a quella quattrocchi fino ad arrivare a quella monaca.

La carne della razza è molto delicata, viene usata per brodi leggeri e come alimento da dare ai bambini in quanto poco grasso e ricco di proteine, sali minerali, come potassio e fosforo.

In cucina vengono usate le pinne pettorali ela carne soda viene utilizzata in diverse preparazioni, a cubetti all’interno della pasta oppure cotta al vapore e servita con un filo di olio d’oliva.

Totano

Uno dei molluschi più conosciuti che possiamo trovare sul bancone delle pescherie a Maggio è il totano. Viene spesso confuso con il calamaro, ma ha delle dimensioni molto più grandi e pinne differenti:nel totano partono alla fine del corpo e sono corte, nel calamaro partono da metà del corpo. Questa specie vive nei fondali sabbiosi dell’Oceano Atlantico, del Mar Mediterraneo e del Mare del Nord.

Le loro proprietà nutrizionali sono favolose in quanto non contiene grassi ma è ricco di Omega 3, potassio, sodio, fosforo, magnesio e Vitamina A.

Per le sue carni tenere e delicate è molto amato in cucina e si presta alla realizzazione di tantissime ricette tipiche e creative. Può essere fritto, ripieno, cotto in umido, alla griglia, al forno, ogni metodo di cottura può essere sperimentato con il totano.

Consigli e ricette per portare a tavola il pesce di Maggio

Come pulire il totano?

come pulire i totani

Per cimentarvi nelle ricette con i totani non dimenticatevi mai di pulirli alla perfezione; vi raccontiamo passo passo come fare:

  • Sciacquare sotto l’acqua fredda ogni totano.
  • Tirare la testa e separarla dal resto del corpo.
  • Infilare le dita all’interno del totano e sfilare la cartilagine.
  • Estrarre anche le interiora e risciacquare.
  • Dalla testa del totano bisogna estrarre gli occhi aiutandosi con un coltellino
  • Togliere anche il becco che si trova tra i tentacoli.
  • Sfilate la pelle dal corpo del totano.

Primi piatti con il pesce di Maggio

Vediamo allora cosa possiamo preparare con i pesci disponibili a Maggio! Sono veramente tanti e c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Iniziamo con un primo piatto primaverile, i tortelli di pesce spada e carciofi conditi con un sughetto veloce di pomodorini, per sorprendere la vostra famiglia durante il pranzo domenicale. Altra ricetta del periodo davvero unica è la pasta di kamut con burrata, zucchine e granchio, salutare ma allo stesso tempo piena di sapori che faranno danzare di piacere le vostre papille gustative. Il tocco da veri chef? La burrata sfilacciata sulla pasta due minuti prima di servirla, si scioglie quel tanto da renderla filante. Se non avete voglia di rischiare e cercate un successo assicurato, preparate la lasagnetta di scampi, con ingredienti particolari che combinati insieme esplodono in una bomba di sapori. Si tratta di una ricetta certamente non banale: sake, fior di sale e ricotta di pecora, oltre al pesce, sono gli ingredienti sui quali gira tutta la riuscita della ricetta. Infine, essenziale e mai scontato, un primo adatto ai giorni di festa ma anche come pranzo veloce durante la settimana le linguine alle seppie e verdure hanno tutto il sapore del mare e sono leggere e delicate. La preparazione non è particolarmente complicata, soprattutto se il vostro pescivendolo vi ha già pulito tutte le seppioline. Provate a sostituire il prezzemolo con il timo, il gusto fresco darà una marcia in più a questo piatto. I sapori del mare molto spesso si sposano alla perfezione con quelli della dieta mediterranea e i fusilli con melanzane e tonno fresco ne sono la dimostrazione: un primo piatto che si fa in pochi minuti pur essendo indimenticabile. Il pesce va cotto velocemente per mantenere tutta la delicatezza del suo sapore, non c’è bisogno di tecniche manuali ma solo di materie prime fresche e di stagione.

Secondi e contorni con il pesce di Maggio

alici beccafico

Passiamo ai secondi piatti con il pesce di Maggio. Una ricetta di facile esecuzione ma adatta alle sere primaverili è la rana pescatrice al vino conero, dei medaglioni polposi conditi con una salsa sciropposa e super saporita. Un altro inusuale abbinamento è quello degli involtini di pesce spada panati al pistacchio, croccanti fuori e morbidi dentro, sono un secondo completo ricco di proprietà benefiche del pesce e della frutta secca. Stuzzicanti come secondo piatto da servire anche ad un buffet in piedi, le alici fritte si mangiano con le mani ed in un sol boccone. Il segreto è quello di servirle calde appena fatte, sempre se riuscite a farle arrivare a tavola! Avete voglia di realizzare un piatto tipico? Le seppie con i piselli sono la scelta giusta, sugose per poter inzuppare il pane, piacciono a grandi e piccini. Necessitano di pazienza, di una cottura lunga e lenta ma non di particolari accorgimenti. Ed infine ma non come ultima alternativa, lo spezzatino di pesce spada, che racchiude tutto il sapore di mare ad ogni forchettata. Da accompagnare a delle patate, magari da fare in umido o in padella.

Lo stomaco comincia a brontolare? Presto allora mettiamoci a cucinare! Che sia pesce di stagione a Maggio, questo mese offre molti spunti alla fantasia, non trovate?

Articolo redatto a quattro mani da Elisabetta Pacifici e Francesca Bono.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO CON I TUOI AMICI

Ti è piaciuto questo articolo?

Vuoi restare aggiornato su tutte le novità del Giornale del Cibo?

Iscriviti alla Newsletter: riceverai ogni giovedì una selezione degli articoli, delle ricette e degli eventi più rilevanti della settimana sul mondo del food e dintorni

Dichiaro espressamente di aver preso visione dell’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 ed autorizzo il trattamento dei dati.

A proposito dell'autore

Francesca Bono

Nata a Bologna dove vive e lavora. Per Il Giornale del Cibo segue le rubriche Tra frigo e dispensaMercato e Trend. Il suo piatto preferito sono gli gnocchi di patate con sugo di pomodoro e funghi perché adoro gli gnocchi che mi ricordano tanto mia nonna. In cucina non può mancare: l'ordine perché se non è tutto a posto non posso cominciare a risporcare.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata