Invitare a cena una vegetariana può certamente creare qualche dubbio e difficoltà, diciamo anche panico in alcuni casi. Ho avuto amici tanto preoccupati dall’invitarmi a cena da riempirmi di domande nei giorni precedenti, premurose nei casi fortunati e tartassanti in quelli sfortunati.
In effetti le insidie sono dietro l’angolo, basti pensare ai tanti falsi miti sulla dieta vegana e vegetariana e alla confusione e ai pregiudizi che spesso ci mettono in difficoltà, e che dobbiamo costantemente spiegare o smentire.
Per una cena vegetariana di successo l’importante è essere preparati: è molto più semplice di quello che pensate, basta prestare attenzione ad alcune semplici regole.

Invitare a cena una vegetariana: 5 cose da non fare

1. Non preparate solo un insalata

invitare a cena

La frase peggiore che un vegetariano possa sentirsi dire è “ma quindi cosa mangi, solo verdure”? Preparare solo un’insalatona sarebbe, dunque,non solo la rappresentazione del nostro peggior incubo ma anche una dimostrazione di poca sensibilità e, diciamolo, anche di poca creatività ai fornelli. Basta poco, potete farvi dare una mano dalle efficientissime app vegan e vegetariane che si trovano su internet, oppure affidarvi ad un libro i ricetteo meglio ancora ad un po’ di inventiva, che sarà certamente apprezzata, almeno per lo sforzo e la buona volontà!

2. Non iniziate la cena dicendo “uh, anche io ci avevo pensato” 

Non avete idea di quante volte ho sentito fare questi discorsi, magari mentre io avevo davanti un piatto vegetariano e l’interlocutore un bel pollo arrosto o un panino col prosciutto. A quanto pare l’80% della popolazione mondiale ha pensato almeno una volta di diventare vegetariana “sai, comunque la tua è una scelta che condivido”. 

Ci avete pensato davvero? Non ce lo dite, vi prego, soprattutto non a tavola.

3. Ma il pesce lo mangi, vero?

invitare a cena

Ebbene sì, siamo nel 2016 e viviamo ancora in un mondo in cui la gente ignora che anche i pesci che sguazzano felici nel mare sono animali. Esattamente come il maiale-prosciutto e la mucca-hamburger. Quindi, vi prego, niente pesce a cena con una vegetariana, nemmeno i poveri pesci di serie B inscatolati quali acciughe e tonno. Grazie. 

4. Niente strutto e niente caglio

L’insidia principale a tavola per noi è rappresentata proprio da questi due nemici numero uno, purtroppo presenti negli alimenti industriali più disparati: non solo formaggi ma anche pane, torte salate, piadine, dolci e tantissimi altri. Per non far dispiacere alla vostra commensale vegetariana vi consiglio quindi di dare un’occhiatina agli ingredienti.  

5. Non passate la serata a parlare di alimentazione

invitare a cena

Avete preparato una cena favolosa, indovinato gusti e ingredienti ma non riuscite a smettere di fare domande, seppur interessanti, sullo stile di vita di vegani e vegetariani? Ricordatevi che il cibo non è il nostro solo pensiero, o il pensiero principale e che, soprattutto, è un argomento che affrontiamo continuamente con amici e soprattutto con conoscenti. Insomma, se ci volete regalare una bella serata spensierata parlateci di tutto ma non di cibo e di animali.

Come avete potuto constatare sono davvero pochi e semplici gli accorgimenti da seguire. Provate, magari, a considerarla anche un’occasione per aprire gli orizzonti verso nuove ricette creative, un’occasione per sperimentare nuovi ingredienti e nuove combinazioni. Chissà che poi quel “una volta ci avevo pensato anche io” non si trasformi in un “ora mi impegno e lo metto in pratica”.

invitare a cena

Ora è arrivato il momento di mettere le mani in pasta, dopo aver memorizzato le 5 cose da non fare assolutamente a cena con un vegetariano, affidatevi a queste ricette vegane e vegetariane che vi abbiamo proposto qualche tempo fa per il romantico menu di San Valentino, il successo ve lo assicuro io!

E voi, avete altri consigli su come comportarsi quando si tratta di invitare a cena una vegetariana?

 

 

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO CON I TUOI AMICI

Ti è piaciuto questo articolo?

Vuoi restare aggiornato su tutte le novità del Giornale del Cibo?

Iscriviti alla Newsletter: riceverai ogni giovedì una selezione degli articoli, delle ricette e degli eventi più rilevanti della settimana sul mondo del food e dintorni

Dichiaro espressamente di aver preso visione dell’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 ed autorizzo il trattamento dei dati.

A proposito dell'autore

Ivana De Innocentis

E'Nata,vive e lavora a Roma. Per "Il Giornale del Cibo" segue le rubriche Cibo & Cultura e Food 2.0Il suo piatto preferito sono le fettuccine ai funghi porcini o un classico abbinamento pizza & birra. Alla domanda cosa non può mancare in cucina, risponde "spezie, verdure e creatività".

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata