Anguria, melone, mango, fragola, ciliegia, limone, mora, menta, lampone, zenzero, ananas, tè matcha, banana, cioccolato, cannella: cosa hanno in comune tra loro tutti questi ingredienti? Ognuna di queste prelibatezze può trasformarsi, con pochissimo sforzo, in un gelato, un sorbetto, una granita o un ghiacciolo completamente vegetale e in grado di allietare corpo e mente nelle giornate più afose.

Chi, da bambino, non ha provato almeno una volta a preparare da sé dei ghiaccioli usando succhi di frutta, sciroppi ed acqua? Ebbene, noi faremo lo stesso, aggiungendo però qualche tocco in più che renderà unica e sorprendente ogni nostra creazione di gelato vegano e di altre rinfrescanti prelibatezze.

Le basi

utensili gelato

Da dove partire? Tempo fa vi abbiamo raccontato di come fare il gelato senza gelatiera: quindi, per prepare un gelato vegano o meno, se non l’avete non correte a comprarla, ma aspettate e leggete qui, la facilità di preparazione vi stupirà!

Per preparare un sorbetto e una granita ciò che vi serve, invece, è un buon mixer. Secondo ingrediente indispensabile? Un freezer. Sembra banale ma dovrete fare spazio in freezer per poter completare le vostre preparazioni. Terzo ingrediente importante: ciò che caratterizzerà la vostra ricetta ossia frutta, cioccolato, caffè, insomma quel che più desiderate.

Una volta scelti gli ingredienti dovrete solo decidere come utilizzarli: volete trasformarli in un sorbetto da gustare nelle serate estive con gli amici? Un gelato vegano da assaporare in terrazza davanti alla vostra serie Netflix preferita? Un ghiacciolo da mangiare a fine cena per rinfrescarvi senza appesantirvi? La scelta sarà solo vostra.

Gelato vegano, granita o sorbetto: mille possibilità?

Per la granita, ma anche per il sorbetto fatto in casa il trucco è porre in freezer la frutta che preparerete già tagliata a tocchetti, questo vi permetterà poi con grande facilità di sminuzzarla nel mixer.

Granita tutta frutta

gelati vegani fatti in casa

Ingredienti

  • 500 g di frutta
  • 100 g di sciroppo d’agave
  • 50 ml di acqua.

Procedimento

  1. Ponete la frutta scelta (io adoro la granita di anguria o quella di melone), in freezer mondata e tagliata a cubetti. Lasciatela lì per una notte.
  2. Il giorno dopo, toglietela dal freezer e sciogliete nell’acqua lo sciroppo d’agave, se necessario scaldandola leggermente per aiutare il processo di omogeneizzazione.
  3. Quindi ponete nel vostro mixer la frutta e l’acqua così dolcificata, frullate ed ecco la granita pronta.

Si conserva benissimo in freezer per quattro settimane. Non dimenticate di toglierla dal congelatore sempre una decina di minuti prima di consumarla.

Sorbetto mon amour

Il sorbetto di ananas o quello di fragole sono in assoluto i migliori sorbetti per il mio palato.

Per prepararli l’unica cosa che vi servirà saranno, come prima, i tocchetti di frutta congelati, acqua, bevande vegetali, come latte di riso o mandorla e sciroppo d’agave.

Ingredienti

  • 500 g di frutta
  • 150 g di sciroppo d’agave
  • 100 ml di acqua
  • 100 ml di latte vegetale.

Procedimento

  1. Frullate il tutto e riponete in freezer.
  2. Dopo circa 15 minuti ripassate nuovamente nel frullatore…et voilà, il vostro sorbetto è pronto da gustare. Si conserva anche in questo caso in freezer per circa 4 settimane.

Gelato vegano alla crema e frutta? Il frozen yogurt in versione 100% vegetale

Ricetta for dummies e per chi non ama le preparazioni troppo complicate: vi basterà scegliere del buon yogurt vegetale, incorporare della frutta come more, lamponi o mirtilli frullando (ma non troppo) con un frullatore ad immersione, quindi porre il tutto negli stampini da gelato e mettere le vostre creazioni in freezer. Nel giro di 3 ore avrete il vostro frozen yogurt pronto da gustare! Si conserva in freezer per 2 settimane.

gelato frozen

Ghiaccioli fatti in casa: semplicemente irresistibili

Realizzare ghiaccioli homemade è ancora più facile di ciò che ci aspetteremmo, inoltre è una di quelle attività adatte a tutta la famiglia, bimbi compresi.

Ingredienti

  • 100 g di acqua
  • 150 g di limone
  • 50 g di malto di riso
  • menta fresca q.b.
  • olio essenziale di menta 1 goccia.

Procedimento

  1. Sciogliete il malto di riso nell’acqua, se necessario scaldandola leggermente, quindi aggiungete il succo di limone filtrato e qualche fogliolina di menta intera ed una (ed una sola!) goccia di olio essenziale ad uso alimentare di menta.
  2. Ponete in freezer per circa 4 ore.
  3. Piccola variante: usate gli estratti di frutta e verdura, dolcificateli e trasformateli nei vostri ghiaccioli più sfiziosi. Gusterete tutto il profumo della costiera amalfitana in un boccone.

Avocado, banana e cocco: felicità tutta vegetale

Un’altra versione di gelato vegano è quella cremosa, adatta a tutta la famiglia e completamente cruelty free, che nasce dal connubio tra frutta e crema di cocco.

L’evoluzione di questa ricetta poi ha visto l’ingresso della crema di avocado e di banana creando così il gelato più cremoso e godurioso mai provato, resti inteso 100% vegetale e ricchissimo di grassi buoni.

frutta esotica

Ingredienti

  • 200 g di crema di cocco
  • 200 g di frutta a vostra piacere.

Procedimento

  1. Se desiderate assaggiare la versione più semplice non dovrete far altro che mixare in un frullatore la di crema di cocco con la frutta che avrete scelto (provate le fragole vi faranno impazzire!).
  2. Ora ponete in freezer per 4 ore ed il vostro gelato è pronto.

Per la ricetta più completa invece

Ingredienti

  • 200 g di avocado maturo
  • 200 g di crema cocco
  • 200 g di banana
  • ½ bicchiere di succo di mango o papaya
  • 4 cucchiai di sciroppo d’agave
  • un pizzico di zest di limone bio non trattato.

Procedimento

  1. Preparate la crema frullata con circa 200 g di avocado maturo quindi aggiungete 200 g di crema di cocco, 200 g di banana, anch’essa frullata e preventivamente posta in freezer, ½ bicchiere di succo di mango o papaya, 4 cucchiai di sciroppo d’agave ed un pizzico di zest di limone bio non trattato.
  2. Ponete il tutto in un mixer e frullate per 2 minuti. Il gelato sarà pronto dopo averlo lasciato 4 ore in freezer.

Vegan ice cream cioccolato e caffè: amore a primo assaggio

Non amate particolarmente la frutta, ma preferite la crema, il cioccolato ed il caffè ? Niente paura, abbiamo consigli anche per voi. Ecco la versione di gelato vegano homemade.

sorbetto vegano

Ingredienti

  • 4 banane
  • 1 tazza e mezzo di latte di mandorla
  • ½ tazza di cioccolato fondente in scaglie
  • ½ tazza di cacao amaro in polvere
  • ½ tazza di caffè espresso forte
  • ¼ di  tazza di caffè solubile in polvere
  • 8 cucchiai di malto di mais.

Procedimento

  1. Prendete 4 banane, tagliatele a tocchetti e ponete il tutto in freezer. Dopo un paio d’ore prendete la metà di queste, mettetele in un mixer ed aggiungete 1 tazza di latte di mandorla, ½ tazza di cioccolato fondente in scaglie, ½ tazza di cacao amaro in polvere e 4 cucchiai di malto di mais. Frullate il tutto e ponete in freezer per un paio d’ore.
  2. Nel frattempo prendete l’altra metà delle banane a tocchetti, mettete il tutto nel mixer ed aggiungete 1/2 tazza di latte di mandorla, ½ tazza di caffè espresso forte,  ¼ di  tazza di caffè solubile in polvere e 4 cucchiai di malto di mais.
  3. Frullate il tutto e ponete in freezer per altre due ore.

Al termine, ecco pronto il vostro gelato doppio gusto: cioccolato e caffè 100% vegan.

Per chi, invece, ama aggiungere una quota proteica ad ogni boccone, abbiamo un’altra ricetta da proporre.

Ingredienti

  • 2 banane
  • 2 cucchiai abbondanti di burro di arachidi
  • 1 cucchiaio di cacao amaro in polvere
  • 2 cucchiai di malto di riso.

Procedimento

  1. Prendete 2 banane, tagliatele a tocchetti e ponete il tutto in freezer.
  2. Dopo un paio d’ore mettetele in un mixer ed aggiungete 2 cucchiai abbondanti di burro di arachidi, 1 cucchiaio di cacao amaro in polvere e due cucchiai di malto di riso.
  3. Frullate e ponete in freezer per un paio d’ore.

Gustate in compagnia e senza limite alcuno.

Naturalmente tutti i gusti presentati sono assolutamente intercambiabili tra loro e sostituibili secondo il vostro di gusto: osate matrimoni inaspettati come latte di mandorla e menta, matcha e latte di cocco, cannella e latte di riso e, perché no, provate il gusto golden milk al cocco ed una volta scoperti non li lascerete più!

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO CON I TUOI AMICI

Ti è piaciuto questo articolo?

Vuoi restare aggiornato su tutte le novità del Giornale del Cibo?

Iscriviti alla Newsletter: riceverai ogni giovedì una selezione degli articoli, delle ricette e degli eventi più rilevanti della settimana sul mondo del food e dintorni

Dichiaro espressamente di aver preso visione dell’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 ed autorizzo il trattamento dei dati.

A proposito dell'autore

Carmela Kia Giambrone

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata