Stanchi del freddo e del menù invernale? Se cavoli, broccoli e bietole vi escono ormai dalle orecchie, ancora un po’ di pazienza e arriverà la primavera con nuovi frutti e ortaggi. Già dal mese di marzo possiamo notare la differenza: insieme al primo sole che spunta tra le nubi, compaiono i primi prodotti della bella stagione che, insieme ad alcuni frutti e verdure invernali ci permette di preparare tanti nuovi manicaretti, caldi e freddi.

Tra piatti perfetti per un pranzo veloce, confetture dolci e insalate di frutta e verdura, è tempo di prendere carta e penna, e appuntarsi ricette e prodotti per una spesa sana e sempre originale.

Frutta e verdura di stagione a marzo: la nostra lista

Partiamo dalla frutta di stagione che possiamo trovare nel mese di marzo:

  • arance
  • cedri
  • pompelmi
  • limoni
  • mandarini
  • mandaranci
  • kiwi
  • mele
  • pere.

Per quanto riguarda la verdura, invece, durante il mese di marzo compaiono i primi frutti della primavera:

asparagi

  • agretti
  • asparagi
  • barbabietole
  • bietole
  • broccoli
  • cardi
  • carciofi
  • carote
  • cavolfiore
  • cavoli
  • cavolini di Bruxelles
  • cavolo rosso
  • cicoria
  • cime di rapa
  • cipolle
  • cipollotti
  • crescione
  • finocchi
  • indivia
  • lattuga
  • patate
  • porri
  • prezzemolo
  • radicchio
  • radici amare
  • rape
  • ravanelli
  • scarola
  • scalogno
  • sedano
  • spinaci
  • taccole
  • topinambur.

Frutta e Verdure di stagione a marzo: Il Giornale del Cibo consiglia…

La lista della frutta e della verdura di stagione a marzo ci lascia con l’imbarazzo della scelta su come prepararla. Chi vuole approfittare delle proprietà antianemiche, antitumorali e disintossicanti dei cavolini di Bruxelles può lasciarsi ispirare da queste cinque ricette che abbiamo raccolto. Il nostro piatto preferito sono le polpette alla menta accompagnate dai cavolini, ma la scelta è davvero ardua.

Il cavolfiore, invece, grazie al suo sapore delicato è perfetto per conquistare anche i più piccoli di casa. Abbiamo pensato anche a loro, infatti, preparando un piccolo ricettario dedicato tutto a questa versatile verdura invernale. Gratinato al forno, oppure accompagnato alla salsiccia in umido, non dubitiamo che sarà un piacere portare in tavola questa verdura di stagione anche durante tutto il mese di marzo.  

Una verdura dai mille nomi

agretti

Gli agretti, conosciuti anche, a seconda del luogo, come barba del frate, barba del Negus, senape dei monaci, roscano o lischi, sono le giovani foglie filiformi di una pianta di origine mediterranea, chiamata Salsola soda in botanica. Crescono spontanei in primavera, da marzo fino a fine giugno, in tutto il Mediterraneo, sia nei paesi dell’Europa Meridionale che in Nord Africa. Vengono coltivati soprattutto in Spagna e in Sicilia. Sono una verdura tipica della tradizione kosher, che li utilizza per preparare i pranzi del Shabbat.
Molto diffusi nella cucina italiana, possono essere consumati cotti al vapore o lessati e poi conditi anche semplicemente con olio, aglio, sale e limone.

Piselli in tutte le salse

Sempre originarie del bacino del Mediterraneo e del vicino Oriente, le taccole sono un frutto che, si distingue dalla maggior parte dei legumi, poiché interamente commestibili. Si mangia proprio tutto, infatti, sia i semi che il baccello.

In cucina, le taccole sono ottime crude in insalata o come antipasto, o stufate nel burro, intere o a pezzi, lessate e condite con olio e limone o passate nel burro. si possono se no fare in umido, con un soffritto di cipolla e con l’aggiunta di pomodoro, o aggiungere  al minestrone, per donargli un gusto delicato e molto particolare.

Anche i piselli che conosciamo meglio sono utilissimi in cucina: infatti, hanno contemporaneamente proprietà di verdura e di legume. Insieme al riso compongono un ottimo piatto unico, sostanzioso e sano. Non è un caso che i “risi e bisi” abbiano tanto successo che dalla tradizione veneta si siano diffusi in molte altre regioni d’Italia.

Topinambur, il tubero della salute

Sebbene non sia ancora molto diffuso, il Topinambur sta conquistando i palati di un numero sempre maggiore di persone. Si tratta di un tubero che si può consumare sia crudo che cotto, e si può preparare al forno, in padella, oppure fritto.
Luca Sessa consiglia quattro ricette creative per portarlo in tavola: risotto, purè, chips e semplicemente al forno con sale e pepe. Tutte e quattro sembrano molto gustose, non ci resta che provarle.

topinambur marzo

Ricette veloci che si conservano a lungo

Sarebbe bello potersi sbizzarrire in cucina tutti i giorni, purtroppo a volte capita di trovarsi l’agenda fitta di impegni e l’idea di ricorrere ad un piatto pronto oppure a mangiare direttamente fuori casa risulta particolarmente allettante. Tuttavia possiamo correre ai ripari grazie ad alcune preparazioni che possiamo preparare in anticipo e consumare nei giorni successivi utilizzando e conservando al meglio la frutta e la verdura di marzo.

È sicuramente molto comodo realizzare grandi quantità di zuppe e minestroni che si possono congelare, dopo averli fatti raffreddare a temperatura ambiente. Di ricette ne esistono molte, qui ne trovate alcune particolarmente gustose secondo noi: l’importante è scongelare la nostra porzione in forno a microonde oppure in un tegame, con un po’ d’acqua e a fuoco lento.

Soluzioni alternative per preparare un piatto gustoso da mangiare anche i giorni successivi sono le torte salate. Ne possiamo preparare di ogni tipo, sbizzarrendoci con gli ingredienti, mescolando e abbinando secondo i nostri gusti molte delle verdure di stagione. Proponiamo una soluzione con pasta brisée, radicchio, gorgonzola e noci che trovate tra le nostre ricette con il radicchio, oppure una ricetta 100% vegetariana come quella selezionata dallo chef Daniele Ciocci che consiglia di preparare un’ottima crostata di spinaci novelli, quinoa rossa e ricotta.

Entrambe le soluzioni possono essere surgelate: basta seguire tutta la preparazione e, prima di infornare, riporre la torta in freezer. Quando sarà giunto il momento di gustarla, non vi resterà che tirare fuori la torta surgelata circa 15 minuti prima di infornarla e, poi, completare la cottura.

Conserve con la frutta di stagione di marzo

marmellata di pere e cannella

La frutta del mese di marzo ci offre l’opportunità di preparare conserve dolci, perfette poi per una colazione lunga, magari accompagnata dalla lettura di un buon libro. Un classico invernale è la marmellata di pere e cannella, suggeriamo di provare a sostituire la spezia abbinando il frutto con vaniglia, anice stellato o cardamomo.

Ancora per qualche mese possiamo goderci gli agrumi, perché rinunciare quindi a preparare un’ottima confettura di arance amare e cipolla? Questa ricetta arriva direttamente dalla Sicilia dove viene gustata insieme al pecorino per un antipasto da leccarsi i baffi.

Ogni famiglia custodisce la sua ricetta della marmellata di limoni: nel nostro ricettario le trovate tutte e tocca a voi decidere qual è la vostra preferita: la ricetta pugliese, o la preparazione sarda? Noi vi consigliamo di provarla anche con delle crespelle dolci che piaceranno a grandi e piccini.

Infine, non molti sanno che si può preparare un’ottima goloseria con il frutto che leva il medico di torno, stiamo parlando della marmellata di mele, che si prepara con: acqua, mele, limone e zucchero di canna è tutto ciò di cui avrete bisogno per preparare i vostri vasetti homemade. Chi non sa resistere alla versatilità delle mele non può perdersi queste dieci gustose ricette.

Tra frutta e verdura di stagione, il mese di marzo non ci lascia che l’imbarazzo della scelta. Raccontateci quali di questi piatti avete scelto di preparare!

 

Articolo redatto da Francesca Bono e Angela Caporale.

 

 

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO CON I TUOI AMICI

Ti è piaciuto questo articolo?

Vuoi restare aggiornato su tutte le novità del Giornale del Cibo?

Iscriviti alla Newsletter: riceverai ogni giovedì una selezione degli articoli, delle ricette e degli eventi più rilevanti della settimana sul mondo del food e dintorni

Dichiaro espressamente di aver preso visione dell’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 ed autorizzo il trattamento dei dati.

A proposito dell'autore

Francesca Bono

Nata a Bologna dove vive e lavora. Per Il Giornale del Cibo segue le rubriche Tra frigo e dispensaMercato e Trend. Il suo piatto preferito sono gli gnocchi di patate con sugo di pomodoro e funghi perché adoro gli gnocchi che mi ricordano tanto mia nonna. In cucina non può mancare: l'ordine perché se non è tutto a posto non posso cominciare a risporcare.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata