Il finocchio, ortaggio noto per le sue proprietà aromatiche e digestive, è molto utilizzato in cucina soprattutto per la realizzazione di contorni ma anche di primi piatti e ricette che prevedono la cottura al forno. Ricco di acqua e povero di calorie, ha proprietà diuretiche, ed è amico di tutto l’apparato gastrointestinale, poiché trasforma i gas intestinali e contiene anetolo, sostanza in grado di agire sulle contrazioni addominali. Tra i minerali contenuti nel finocchio il più presente è il potassio e ci sono la vitamina A, la C ed alcune del gruppo B.

Consumato spesso crudo, in pinzimonio o nelle insalate, il finocchio si presta però ad esser utilizzato in molto ricette, come queste che vi propongo oggi, per preparare un primo, una zuppa ed un piatto unico.

Finocchi: 3 golose ricette per gustarli

Orecchiette con finocchi, pane e pecorino

shutterstock_425616739Ingredienti

  • 320 g di pasta fresca all’uovo
  • 50 g di mollica di pane
  • 30 g di pecorino romano
  • 2 finocchi
  • 1 spicchio d’aglio
  • peperoncino
  • olio extravergine
  • sale

– Pulire i finocchi con acqua corrente e tagliarli a spicchi. Sbucciare l’aglio, schiacciarlo leggermente e metterlo a rosolare con 4 cucchiai di olio extravergine in padella. Dopo qualche istante eliminare l’aglio ed aggiungere gli spicchi di finocchio, rosolandoli per circa 5 minuti, aggiustando di sale e mescolando spesso.

– Una volta diventati dorati e morbidi, togliere i finocchi dalla padella e tenere da parte. Frullare la mollica del pane e versarla nella padella con il sugo di cottura dei finocchi, rosolando a fiamma media. Unire nuovamente i finocchi ed il peperoncino, lasciando insaporire per qualche minuto.

– Cuocere le orecchiette in abbondante acqua salata, scolarle e mantecarle in padella con il condimento. Spolverare con il pecorino e servire immediatamente.

Vellutata di finocchi con carciofi

shutterstock_205616536Ingredienti

  • 500 g di finocchi
  • 2 carciofi
  • 1 patata
  • Farina
  • Olio extravergine
  • Olio di semi
  • Sale

– Lavare i finocchi con acqua corrente, quindi tagliarli a tocchetti. Sbucciare la patata e tagliarla in piccoli pezzi. Scaldare due cucchiai di olio extravergine in una padella, quindi unire finocchi e patata, rosolare per circa 5 minuti a fiamma viva, poi coprire con acqua (o brodo vegetale) e cuocere a fiamma bassa per 20 minuti. Frullare tutto ed aggiustare con sale e pepe.

– Pulire i carciofi eliminando le foglie esterne più dure, tagliarli a metà, eliminare la barba interna e ridurli a lamelle. Passarli nella farina e friggerli nell’olio di semi ben caldo. Versare la crema di finocchi nelle coppette da zuppa, sistemare i sulla parte superiore i carciofi fritti e servire.

Finocchi gratinati

shutterstock_192261974Ingredienti

  • 5 finocchi
  • 4 cipolle
  • 250 g di besciamella
  • 40 g di burro
  • 40 g di groviera
  • Sale
  • Pepe
  • Noce moscata
  • Pane grattugiato

– Lavare i finocchi con acqua fredda, tagliarli in quattro parti e cuocerli per 20 minuti in acqua bollente salata. Sbucciare le cipolle, tagliarle in quattro parti e cuocerle per 20 minuti in acqua bollente salata. Scolare sia i finocchi che le cipolle e far raffreddare.

– Sciogliere in una padella il burro, quindi unire le verdure e rosolarle, aggiustando con sale e pepe. Preparare la besciamella incorporando anche il formaggio e la noce moscata. Ungere una teglia da forno con il burro, preparare uno strato di finocchi e cipolle, versare metà besciamella, preparare un secondo strato di finocchi e cipolle e terminare con la besciamella rimasta. Spolverare la superficie con il pangrattato e cuocere in forno a 180 °C per 25 minuti. Togliere dal forno, lasciar freddare per un paio di minuti e servire.

Come avete visto le ricette con i finocchi sono tantissime ed è possibile realizzare un intero menu. La ricetta che preferisco è quella dei finocchi gratinati, che vedrei bene anche come contorno per uno degli arrosti di cui ho parlato in questo articolo.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO CON I TUOI AMICI

Ti è piaciuto questo articolo?

Vuoi restare aggiornato su tutte le novità del Giornale del Cibo?

Iscriviti alla Newsletter: riceverai ogni giovedì una selezione degli articoli, delle ricette e degli eventi più rilevanti della settimana sul mondo del food e dintorni

Dichiaro espressamente di aver preso visione dell’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 ed autorizzo il trattamento dei dati.

A proposito dell'autore

Luca Sessa

Nato a Napoli, vive e lavora a Roma come analista dati per Wind. Nel 2011 ha aperto il Food Blog "Per un pugno di capperi" che, nato per essere una vetrina dei suoi piatti, è diventato un luogo di confronto tra appassionati. Il suo piatto preferito è la Torta caprese perché: amo il cioccolato ed è da sempre la torta del mio compleanno. Dice che in cucina non possono mancare la pasta, una padella ampia e la passione.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata