Ogni città la mattina ha un suo rituale mangereccio con il quale iniziare la giornata. A Roma si addenta un maritozzo pieno di panna, a Napoli non c’è inizio migliore se non quello con la sfogliatella, e in Sicilia la regola numero uno è accompagnare il buongiorno con una “bedda” granita e con una “brioscia”, rigorosamente con il tuppo. Fresca, dissetante, indispensabili per le estati a Messina, dove le temperature iniziano a farsi subito alte e l’unico rimedio è fatto di acqua, ghiaccio, succhi e frutta. La granita non è una bevanda, è un alimento, non si beve, si mangia. Scegliere tra le varie alternative è davvero difficile, di solito i tradizionalisti scelgono quella al caffè con panna, i bambini quella alla fragola o al limone ed i gourmet ai gelsi

Un capitolo a parte dovrebbe essere dedicato alla brioscia con il tuppo: all’esterno una crosta dorata che nasconde un impasto soffice, da inzuppare nella granita per assorbirne sapori ed odori. Attenzione però, ogni parte della Sicilia ha la sua granita: a Catania è compatta e i gusti che vanno per la maggiore sono la mandorla e il pistacchio. A Palermo quella al limone è il must have, a Modica la più golosa è quella al cioccolato… 

granita alle mandorle

E poi, durante il nostro viaggio per scovare le 5 migliori granite di Messina, abbiamo scoperto che qui il ghiaccio è più cremoso e il gusto caffè e panna è irrinunciabile. Ah, altro punto da non trascurare è l’uso della panna, c’è sempre chi preferisce una granita pura ed essenziale ma quella cremosità zuccherina che viene data dalla panna al caffè è davvero una spinta in più verso l’olimpo del buongusto! Arrivati qui, vi suggeriamo i luoghi migliori dove mangiare la granita a Messina.

Dove mangiare la granita a Messina: 5 posti da provare

Eden Gelateria Caffetteria

Se il paradiso si riconosce dall’odore, questo è il vero Eden. Brioche con il tuppo appena sfornate a qualsiasi ora, calde e fragranti, da affondarci il viso all’interno. Un locale semplice, di quelli che puoi trovare sotto casa in qualsiasi città, ma all’interno nasconde immensi tesori gastronomici: granite realizzate solo con materie prime freschissime. Se come noi siete diretti a Torre Faro una sosta qui è d’obbligo, come riconoscere il locale? Semplice è quello con la fila all’esterno!

eden cafè

Oltre ai classici gusti, caffè con panna, gelsi, limone e pistacchio troverete anche diverse varianti come la granita ai fichi bianchi o quella all’anguria. Per gli insaziabili c’è la granita maxi, noi abbiamo provato il mega bicchiere con un escalation di gusti formidabili: pistacchio, panna e cioccolato.

Pasticceria Irrera

Nella centralissima Piazza Cairoli a Messina dal 1910 trovate l’essenza della pasticceria siciliana, Irrera, non un semplice locale ma una vera garanzia di qualità. Qui abbiamo deciso di provare la granita al pistacchio, con granelli di pistacchio all’interno e panna freschissima montata a mano. Questa granita ha una caratteristica particolare rispetto alle altre, sembra più leggera quasi impalpabile e soffice. Per molti siciliani e turisti la Pasticceria Irrera è una tappa irrinunciabile per la colazione della mattina, difatti, vi capiterà di imbattervi in scene uniche, chi prende granita e cornetto, chi mangia la brioche con il cannolo, chi decide di saziarsi di cassata e pignolata. Insomma, qui ognuno fa gli abbinamenti che vuole ma sempre ricchi di gusto!

granita al pistacchio

Delicious Cafè

Inizio con il dirvi che scegliere tra 25 gusti di granita è davvero una missione impossibile. Già per questo motivo andresti via da Delicious Cafè con il ghiaccio che ti esce dalle orecchie per le troppe granite mangiate, poi aggiungete che sono tutte freschissime e la combinazione di gusti è così divertente che non finireste più di provarle. Ma quando si è indecisi si può anche optare per l’opzione più semplice, e la granita al limone è perfetta, né troppo aspra nè troppo dolce. Da assaggiare assolutamente è il gusto  ricotta, provate ad abbinarlo con il caffè, con i gelsi rossi e anche con i fichi bianchi.

granita ai gelsi

E se proprio non riuscite a rinunciare ad assaggiarle tutte, c’è una soluzione piacevole, la degustazione di granite, tanti piccoli bicchierini di mille colori che faranno ballare la samba alle vostre papille gustative.

Bar De Luca

Siete pronti a dire addio alla dieta e a lasciarvi trasportare da nel regno dei peccati di gola? Passando dal Bar De Luca si deve obbligatoriamente provare la granita al cioccolato con panna, il contrasto del freddo della granita con il dolce spumoso della panna è un’esperienza da fare almeno una volta nella vita. Non pensate di potervi mettere seduti in una sala interna, da De Luca la granita si mangia in piedi oppure passeggiando.

granita e brioche

Questo non è solo un bar ma il ritrovo estivo per chi passando da Messina ha voglia di iniziare la giornata con la giusta dose di zuccheri nel sangue, oppure per chi cerca refrigerio dopo cena. Anche i gelati qui sono buoni, ma le granite sono ancora meglio.

Bar Torino

I messinesi che abbiamo conosciuto nel nostro viaggio in Sicilia a colazione fanno tappa fissa al Bar Torino, sia per i prezzi, nettamente inferiori alla media, sia per l’ottima qualità delle granite. Tra i vari gusti proposti: un originale nocciola per i più sfrontati, e la classica versione al caffè per i tradizionalisti. La brioscia è una delle più morbide che abbiamo mangiato e la granita: una delle più cremose (è facilmente percepibile la frutta fresca utilizzata).

granita alla nocciola

Dopo questo viaggio tra i sapori della Sicilia, ora che sapete dove mangiare la granita a Messina, o prendete il primo volo per provare tutte queste bontà, oppure mentre pensate all’organizzazione, noi vi diciamo come preparare in casa la granita alle mandorle, quella di melone e quella all’anguria

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO CON I TUOI AMICI

Ti è piaciuto questo articolo?

Vuoi restare aggiornato su tutte le novità del Giornale del Cibo?

Iscriviti alla Newsletter: riceverai ogni giovedì una selezione degli articoli, delle ricette e degli eventi più rilevanti della settimana sul mondo del food e dintorni

Dichiaro espressamente di aver preso visione dell’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 ed autorizzo il trattamento dei dati.

A proposito dell'autore

Elisabetta Pacifici

Elisabetta è nata a Roma, dove vive e lavora. Per Il Giornale del Cibo si occupa di cultura, cibo, cinema e curiosità. Il suo piatto preferito è il risotto, perché si può fare in moltissimi modi e non annoia mai. In cucina non posso mancare le erbe e le spezie, perché sono il tocco in più che rende unica qualsiasi preparazione.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata