Di Giuseppe Di Marco

Nella suggestiva cornice dell’Alkimia dei Sensi, a Palermo, mercoledì 30 novembre 2016, la Compagnia del Cibo Sincero Sicilia ha organizzato l’evento “ALKIMIA DI UNA SINCERA DEGUSTAZIONE ….”, con il seguente tema:

IL DOLCE E IL SALATO, STILE E PERSONALITA’, SEMPLICITA’ NELLA COMPLESSITA’, EQUILIBRI DI SAPORI CONTRASTANTI…..DI SICILIA”.

vini

Quattro i vini degustati ed abbinati ai piatti sapientemente elaborati, con ingredienti in linea con i principi della Compagnia del Cibo Sincero Sicilia, da Carmelo Scimone titolare del locale e discendente dell’antica famiglia di pasticceri di Palermo.

L’evento, molto partecipato, ha avuto inizio con la descrizione dei vini, dei territori di provenienza e dei piatti in abbinamento:

l’ETNA ROSE’ DOP  BRUT MILLESIMATO 2012 “PALICI”  (Nerello Mascalese al 90% e Pinot Noir al 10%), metodo classico delle cantine Patria di Castiglione di Sicilia, che di recente ha avuto assegnato il certificato  di eccellenza al Merano WineFestival, lo  spumante che ha affascinato per il suo perlage, si presenta all’aspetto visivo di colore rosa tendente alla buccia di cipolla, all’olfatto risaltano le note di rose rosse e lampone; al gusto risulta pieno, rotondo abbastanza fresco, ed è stato abbinato alla “Composta di formaggi  di Sicilia  con confettura di zucca rossa e miele millefiori di ape nera siciliana”.

grillo vino

Il GRILLO VENDEMMIA TARDIVA – IGP TERRE SICILIANE – della cantina Terre di Giafar di Paceco (TP) che all’aspetto visivo risulta di colore giallo dorato intenso, al naso presenta sentori di miele e pera matura, in bocca è avvolgente, delicato, persistente che sorprende per il suo equilibrio dolce-acido. Il Grillo vendemmia tardiva è stato abbinato ad un piatto salato “Gnocchi di ceci  su vellutata di sedano e julienne di seppie di Mazzara del Vallo”.

Lo YANIR  PASSITO MOSCATO DI PANTELLERIA  LIQUOROSO DOC (appassimento su graticci di uve di Moscato di Alessandria) delle Cantine Miceli di Pantelleria, che all’aspetto visivo si presenta ramato con riflessi dorati; all’olfatto sentori di agrumi, balsamico, leggermente speziato; al gusto risulta complesso, persistente, pieno, vellutato, fresco, che è stato abbinato al “Filetto di Orata di Mazzara del Vallo panato alle olive di Nocellara del Belice su vellutata di cipolla dorata”.

passito

Infine, il PASSITO IGP SICILIA (vendemmia tardiva di uve di Moscato Bianco) delle Cantine COLOSI di Pace del Mela (Me), che all’aspetto visivo risulta di colore giallo dorato, con riflessi ambrati; al naso si rilevano note di albicocca, fichi secchi, datteri e miele; al gusto si presenta armonico, dolce, delicato abbastanza fresco, che è stato abbinato al “DITO  D’APOSTOLO” famoso dolce dei pasticceri Scimone. Una mousse di panna e ricotta avvolta da soffice e sottilissima pasta all’uovo (a forma di un dito di mano  mozzato) cosparsa di zucchero e cannella. 

L’evento ha entusiasmato i soci della Compagnia del Cibo Sincero Sicilia per la caratteristica esplosione di sensazioni organolettiche che la Sicilia Enogastronomica sa offrire, per i vini scelti e per i particolari abbinamenti proposti.

Le foto dell’evento sulla pagina facebook della Compagnia del Cibo Sincero Sicilia

 

Foto di Rosario Miceli

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO CON I TUOI AMICI

Ti è piaciuto questo articolo?

Vuoi restare aggiornato su tutte le novità del Giornale del Cibo?

Iscriviti alla Newsletter: riceverai ogni giovedì una selezione degli articoli, delle ricette e degli eventi più rilevanti della settimana sul mondo del food e dintorni

Dichiaro espressamente di aver preso visione dell’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 ed autorizzo il trattamento dei dati.

A proposito dell'autore

Redazione

La Redazione del Giornale del Cibo è composta da donne e uomini amanti del mondo del cibo e dell'alimentazione che credono fortemente nel valore della cultura.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata