Ci risiamo, prima della festa facciamo delle super spese, oppure vengono a trovarci amici e partenti per il classico scambio di auguri e nessuno mai si presenta a mani vuote. Per non considerare che al supermercato sotto casa c’è quella offerta sulla colomba “che a lasciarla lì sembra quasi uno spreco”, e la mettiamo nel carrello quasi senza neanche rendercene conto. Poi però il giorno di Pasqua, puntualmente preferiamo la leccornìa fatta in casa, la ricetta tradizionale, il dolce portato da un parente e così, spesso e volentieri, quello che avanza è proprio il dolce acquistato, la colomba.
Passata Pasqua e Pasquetta ci ritroviamo in casa due o tre confezioni aperte che “a buttarle sembra brutto”, però non ce la facciamo più a mangiarle a colazione. E allora come riciclarle? Ecco qualche idea per trasformare la colomba avanzata in un dolce completamente nuovo.

5 Ricette per riciclare la colomba avanzata

Zuccotto

zuccotto colomba

Il dolce più veloce da fare per riciclare la colomba avanzata è uno zuccotto con gelato. Per farlo potete utilizzare uno stampo per budino o una ciotola di plastica che possa andare in freezer. Si prepara piuttosto velocemente e potete personalizzarlo con i gusti che preferite.

Ingredienti:

  • 300 gr colomba avanzata tagliata in fette
  • 250 gr di gelato alla nocciola
  • 250 gr di gelato al pistacchio
  • cacao amaro qb

Procedimento

  1. Mettete sul fondo dello stampo una fetta di colomba, prediligendo la parte con la glassa e magari qualche mandorla, visto che sarà quella più visibile una volta capovolto lo zuccotto.
  2. Foderate tutto il bordo del recipiente con fette di colomba di spessore più o meno uguale. Scegliete un paio di gusti di gelato, ad esempio nocciola e pistacchio.
  3. Versate il primo gusto e poi rivestite con altre fette di colomba. Ripetete l’operazione con il secondo gelato e coprite nuovamente con altre fette di colomba.
  4. Chiudete il recipiente con pellicola trasparente e lasciate riposare in freezer almeno tre quattro ore, in modo che il dolce si compatti per bene.
  5. Al momento di servire munitevi di un piatto da portata e capovolgete lo zuccotto. Se doveste avere difficoltà in questa operazione provate a infilare la lama di un coltello in un paio di punti, lasciando passare un po’ d’aria.
  6. Per nascondere eventuali imperfezioni o irregolarità delle fette di colomba, spolverate la superficie con del cacao amaro.

 

Semifreddo con glassa al cioccolato

semifreddo

Potete realizzare un semifreddo al cioccolato, sfruttando in questo modo anche la cioccolata delle uova di Pasqua. Per realizzare questo dolce utilizzate una tortiera a cerniera.

Ingredienti per il semifreddo

  • 250 gr di colomba
  • 175 gr di panna da montare
  • 2 uova
  • 15 gr di zucchero a velo
  • 100 gr di cioccolato fondente

Ingredienti per la glassa

  • 150 gr di cioccolato fondente
  • due noci di burro

Procedimento

  1. Sciogliete il cioccolato a bagnomaria, mescolate spesso per evitare la formazione di grumi. In alternativa potete scioglierlo nel forno al microonde, a 750 watt, coprendolo con un coperchio adatto.
  2. Quando il cioccolato sarà fuso, aggiungere i tuorli, girate bene e per finire versate lo zucchero a velo, amalgamando gli ingredienti. Lasciate riposare.
  3. Nel frattempo montate gli albumi a neve fermissima. Mettete il contenitore in freezer per 5 minuti e poi, con l’aiuto di una frusta elettrica, iniziate a montare. Gli albumi sono pronti quando capovolgendo il contenitore non “cammineranno” ma resteranno attaccati alle pareti. Incorporateli al composto di cioccolato, mescolando dal basso verso l’alto.
  4. In ultimo, mettete la panna e mescolate tutto fino ad ottenere un composto simile ad una mousse. Versate questa crema sopra alla base di colomba, che avrete già preparato sistemando le fette all’interno della teglia. Mettete il tutto a riposare in freezer per almeno mezz’ora.
  5. Preparate la glassa, facendo sciogliere il cioccolato a bagnomaria con un paio di noci di burro.
  6. Togliete dal freezer il semifreddo. Con un mestolo mettete un bel po’ di cioccolato al centro, che inizierà a scivolare verso l’esterno. Ricoprite tutta la superficie e lasciatela scivolare fino ai bordi.
  7. Decorate il semifreddo con nocciole e pistacchi. 
  8. Mettete in freezer fino al momento della consumazione.

Tartufini

tartufi colomba

Un altro simpatico modo di riciclare la colomba pasquale è quella di preparare dei tartufini da tenere in frigo e spiluccare nei momenti di golosità magari dopo cena. Realizzarli è semplice e il risultato d’effetto.

Ingredienti:

  • 150 gr di colomba
  • 100 gr di mascarpone
  • 60 gr di cacao amaro in polvere
  • un cucchiaio di rum
  • granella di mandorle qb
  • farina di cocco qb

Procedimento

  1. Prendete la colomba avanzata e mettetela in un mixer riducendola in una farina grossolana.
  2. Trasferitela quindi in una capiente insalatiera e aggiungete il mascarpone e il cacao amaro. 
  3. Amalgamate con un cucchiaio di legno fino a che vi rendete conto che il composto è diventato malleabile. Se volete, aggiungete un bicchierino di rum. 
  4. Prendete un cucchiaino di composto e passatelo tra le mani fino a creare delle palline che terrete da parte. 
  5. Terminata tutta la preparazione dei tartufini, tuffateli in una vaschetta dove avrete precedentemente messo della farina di cocco, o della granella di mandorle.
  6. Disponetele nei pirottini e tenetele in frigo per un paio d’ore prima di servire.

Millefoglie di colomba riciclata

millefoglie con la colomba

Un’altra idea per riciclare la colomba è quella di preparare dei dolci monoporzione con una crema di formaggio spalmabile e fragole.

Ingredienti per una monoporzione:

  • tre fette di colomba
  • 50 gr di formaggio spalmabile
  • due cucchiai di zucchero
  • cinque/sei fragole (in alternativa frutti di bosco)

Procedimento:

  1. Prendete un coppapasta e tagliate le fette tutte uguali di modo che possano essere sovrapposte una sull’altra. Se non avete il coppapasta aiutatevi con un bicchiere capovolto.
  2. In un piatto fondo mescolate il formaggio spalmabile con lo zucchero.
  3. Create il millefoglie alternando uno strato di colomba, uno di formaggio e uno di fragole.
  4. Terminate con una fetta di colomba che decorerete con pezzetti di cioccolato o con una fragolina.
  5. In alternativa potete scegliere di creare una crema di ricotta e cioccolato, sfruttando quelle delle uova avanzato.

Tiramisù di colomba

tiramisù con la colomba

Un ultimo modo per non sprecare la colomba avanzata è quello di utilizzarla al posto dei savoiardi nella realizzazione di un tiramisù. Che scegliate di realizzare il dolce in monoporzione o in teglia il procedimento è lo stesso.

Ingredienti:

  • 500 gr di colomba avanzata
  • 5 tuorli d’uovo
  • 500 gr di mascarpone
  • 5 cucchiai di zucchero
  • 6 tazzine di caffè con tre cucchiai di zucchero

Procedimento

  1. Tagliate le fette di colomba e bagnatele nel caffè disponendole sul fondo di una pirofila.
  2. Sbattete i tuorli d’uovo lo zucchero finché il composto diventerà spumoso. È fondamentale che le uova siano freschissime perché non c’è cottura.
  3. Aggiungete il mascarpone un cucchiaio alla volta e lasciate riposare per una decina di minuti.
  4. Versate la crema al mascarpone sulle fette di colombe e poi create un nuovo strato.
  5. In ultimo spolverizzate con cacao amaro e lasciate riposare in frigo almeno tre ore.

Ora che avete letto tutti questi modi di riciclare la colomba avanzata potete sbizzarrirvi con la vostra fantasia unendo gli ingredienti che più vi piacciono. E se oltre alla colomba in casa vostra sono avanzate anche un bel po’ di uova di cioccolato potete scegliere come riciclarle seguendo questi suggerimenti.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO CON I TUOI AMICI

Ti è piaciuto questo articolo?

Vuoi restare aggiornato su tutte le novità del Giornale del Cibo?

Iscriviti alla Newsletter: riceverai ogni giovedì una selezione degli articoli, delle ricette e degli eventi più rilevanti della settimana sul mondo del food e dintorni

Dichiaro espressamente di aver preso visione dell’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 ed autorizzo il trattamento dei dati.

A proposito dell'autore

Monica Face

Di origini napoletane, è nata e vive a Roma. In passato ha collaborato con vari settimanali, tra cui "Di più"; "Di piùTv Cucina"; "RadioCorriere Tv"; "Onda Tv"; "Messaggero Tv". Oggi invece si dedica anima e corpo al suo blog, "Che cavolo cucino, oggi?". Il suo piatto preferito è la parmigiana di melanzane, "perché è un ricordo d'infanzia e perché", dice, "quando aspettavo il mio bambino avevo sempre voglia di melanzane". Nella sua cucina non possono mancare il pane (che prepara in casa) la frutta e il caffè, "perché altrimenti... il pasto non è finito".

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata