Quale potrebbe essere un regalo originale per Natale? Se il destinatario del dono è una persona appassionata di cucina e ha già tutti gli oggetti necessari per un set da gourmet, per stupirla l’ideale è regalare un cannello. Must have tra i grandi chef (e per chi sperimenta tecniche di cottura e di preparazione tra le mura domestiche), questo attrezzo da cucina non serve solo per caramellizzare lo zucchero della crema catalana: indispensabile nel set di attrezzi di chi predilige preparare i dolci, è infatti molto utile anche per le preparazioni salate. Insomma, se volete vedere la faccia attonita di una persona davanti ad un regalo di Natale, il lanciafiamme da cucina è la scelta giusta!

Come funziona un cannello da cucina

Cannello da cucina

Si tratta di un utensile maneggevole e di facile utilizzo, dotato di fiamma regolabile per riscaldare diversi tipi di superfici, che si presta ai più svariati usi: dal fiammeggiare i dolci al gratinare preparazioni salate. In commercio ne sono disponibili diversi tipi, con forme di ogni genere e dimensione. Solitamente ha un corpo in alluminio o di plastica e all’interno contiene il gas propano grazie al quale produce la fiamma. Se utilizzato in modo corretto non è pericoloso, inoltre può essere ricaricato con delle bombolette facilmente reperibili.

Per quali ricette viene utilizzato?

Il cannello viene utilizzato maggiormente in pasticceria, per i dessert con la superficie caramellata come appunto la crema catalana. Ma una volta entrato nella vostra cucina diventerà utile per mille altri utilizzi:

  • bruciare le piume del pollame prima di cuocerlo
  • dorare peperoni e pomodori per utilizzarli in salse o come contorno
  • sformare i semifreddi, scaldando appena il contenitore per estrarre meglio il contenuto
  • fondere i formaggi da servire su crostini
  • scaldare piccole porzioni di preparati senza accendere i fornelli
  • fiammeggiare le meringhe
  • gratinare lasagne e sformati
  • rendere croccanti bistecche, arrosti e polli
  • tostare semi o frutta secca

Tipologie e prezzi

Tipologie cannello

Ci sono molte differenze tra un tipo di cannello e l’altro: esistono quelli professionali, con un’autonomia della fiamma che spesso supera anche l’ora, dotati di fiamma regolabile e struttura in acciaio. Quelli per uso domestico, che si trovano anche nei negozi per casalinghi, sono invece di plastica e hanno una fiamma non regolabile, ma sempre della stessa intensità.

La prudenza in cucina non è mai troppa, quindi è importante accertarsi che il cannello abbia una valvola di sicurezza, ma anche in questo caso deve essere tenuto lontano dai bambini e maneggiato con cautela dai più esperti.
Sono diversi gli articoli che abbiamo realizzato per guidarvi nell’acquisto dei regali di Natale:  tra il tanto amato abbattitore di temperatura, l’utilissimo Bimby, il salutare estrattore di succo, la rivoluzionaria friggitrice ad aria e il cannello da cucina, quale scegliete?

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO CON I TUOI AMICI

Ti è piaciuto questo articolo?

Vuoi restare aggiornato su tutte le novità del Giornale del Cibo?

Iscriviti alla Newsletter: riceverai ogni giovedì una selezione degli articoli, delle ricette e degli eventi più rilevanti della settimana sul mondo del food e dintorni

Dichiaro espressamente di aver preso visione dell’informativa resa ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 ed autorizzo il trattamento dei dati.

A proposito dell'autore

Elisabetta Pacifici

Elisabetta è nata a Roma, dove vive e lavora. Per Il Giornale del Cibo si occupa di cultura, cibo, cinema e curiosità. Il suo piatto preferito è il risotto, perché si può fare in moltissimi modi e non annoia mai. In cucina non posso mancare le erbe e le spezie, perché sono il tocco in più che rende unica qualsiasi preparazione.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata